Greenstyle Casa & Giardino Orto & giardino Piante Gladiolo: come piantarlo in vaso o giardino

Gladiolo: come piantarlo in vaso o giardino

Gladiolo: come piantarlo in vaso o giardino

Fonte immagine: pixabay

Il gladiolo è una pianta perenne originaria dell’Africa e dell’Eurasia nota per le sue alte spighe di fiori e le grandi fioriture colorate. I grandi fiori da taglio possono rendere spettacolari i bouquet estivi con cui decorare la casa. Scopri come piantare il gladiolo in vaso o nel tuo giardino.

Descrizione

Il gladiolo, dal latino “gladius”, spada, è un genere di piante fiorite perenni della famiglia delle Iridaceae.
Questa pianta cresce da un cormo rotondo e simmetrico avvolto da diversi strati di tuniche fibrose e brunastre. Lo stelo è generalmente non ramificato, produce da 1 a 9 foglie strette a forma di spada, scanalate longitudinali, racchiuse in una guaina.

I fiori di specie selvatiche variano da molto piccoli a circa 40 mm di diametro e le infiorescenze regalano da uno a più fiori. Le spettacolari spighe di fiori giganti in commercio sono il prodotto di secoli di ibridazione e selezione. Le spighe dei fiori sono grandi e unilaterali, con fiori sottesi da 2 brattee coriacee e verdi.

I sepali e i petali sono quasi identici nell’aspetto e sono chiamati tepali. Sono uniti alla loro base in una struttura a forma di tubo. Il tepalo dorsale è il più grande, inarcando i tre stami. I tre tepali esterni sono più stretti. Il perianzio è a forma di imbuto, con gli stami attaccati alla base.

Lo stilo ha tre rami filiformi a forma di cucchiaio, ciascuno in espansione verso l’apice. Il colore di questi fiori varia dal rosa al rossastro o viola chiaro con segni bianchi a contrasto, o dal bianco al crema o dall’arancio al rosso.

Varietà di gladiolo

Ci sono oltre 260 specie diverse di gladiolo tra le quali scegliere per la coltivazione. Infatti i gladioli sono stati ampiamente ibridati ed è disponibile un’ampia gamma di varietà ornamentali, con colori di vario genere, come il gladiolo blu. I principali gruppi ibridi sono stati ottenuti incrociando quattro o cinque specie, seguiti dalla selezione: ‘Grandiflorus’, ‘Primulines’ e ‘Nanus’

Scopriamo alcune varietà:

  • Yellowstone: ha fiori gialli luminosi che fioriscono a partire da metà estate. Fioriranno fino al primo gelo dell’anno. Una pianta matura può crescere fino a un metro e mezzo di altezza e quando fiorisce, dura facilmente per un periodo di quattro settimane.
  • Gladiolus tristis o gladiolo triste: è originario del Sud Africa. È presente anche in alcune parti dell’Australia e della California costiera come specie introdotta. Questo gladiolo è a volte coltivato come pianta da giardino e cresce tipicamente da 50cm a un metro di altezza, ma può arrivare ai 1,5 metri. Cresce da un cormo largo uno o due centimetri, produce tre foglie strette e avvolgenti. L’infiorescenza è una spiga composta da due a otto fiori grandi e profumati. Ogni fiore ha sei tepali bianchi o crema con linee mediane verdastre o violacee. Si dice che i fiori abbiano un profumo simile ai garofani e ai chiodi di garofano.
  • Gladiolus italicus: specie spontanea italiana con fiori rosa, è diffusa in varie regioni italiane da 0 a i 1000 m di altezza.

Coltivazione

gladiolo
Fonte: pixabay

Il gladiolo, in vaso o in giardino, per essere coltivato in ottime condizioni, ha bisogno di:

  • Luce: i gladioli crescono e fioriscono meglio in pieno sole. I cormi di gladiolo fioriranno in parte all’ombra, ma i colori non saranno vividi come quando piantati in pieno sole e la pianta non crescerà altrettanto bene.
  • Terreno: il gladiolo ama il terreno argilloso e sabbioso ben drenato. I cormi marciranno se il terreno è troppo pesante e umido. Se hai un terreno argilloso, coltiva in aiuole rialzate e allenta il terreno a 30 cm di profondità prima di piantare.

Ma vediamo come piantare i gladioli.

Quando piantare i gladioli?

Puoi piantare i cormi di gladiolo in primavera, una volta passato il pericolo di gelate e il terreno è ad almeno 13° C.

Dall’ultima data di gelo all’inizio dell’estate, pianta un altro giro di cormi ogni 10 giorni circa. Ciò si tradurrà in fioriture continue fino all’inizio dell’autunno.

A seconda della varietà, ci vogliono dai 60 ai 90 giorni dal momento in cui vengono piantati i gladioli affinché i cormi mettano radici, crescano e fioriscano.

Come piantare i gladioli in giardino?

Ecco alcuni semplici consigli per piantare i gladioli:

  • Prepara il tuo giardino usando una motozappa per allentare il terreno a una profondità di circa 30 cm. Dopo aver allentato il terreno, aggiungi uno strato di compost o letame invecchiato.
  • Posiziona il bulbo nel buco in profondità con l’estremità appuntita rivolta verso l’alto. Copri con terra e compatta con decisione.
  • Distanzia i cormi ad almeno 15 cm.
  • Se coltivi i gladioli principalmente per i fiori recisi, piantali in file. Diviene più facile curare le piante e raccogliere i fiori.
  • Innaffia bene i cormi al momento della semina.
  • Se stai piantando varietà alte, assicurati di puntarle al momento della semina. Fare attenzione a non danneggiare i cormi con i paletti.

Come far crescere i gladioli

  • Metti uno strato di pacciame attorno ai tuoi gladioli per mantenere umido il terreno e aiutare a prevenire le erbacce.
  • Se non piove per settimane, annaffia le piante regolarmente durante l’estate. Altrimenti, annaffia moderatamente durante la crescita per mantenere umido il terreno.
  • Rimuovi i fiori appassiti/morti per garantire fioriture continue. Una volta che tutti i fiori su un gambo sono spariti, taglia il gambo a circa 5 cm sopra il terreno.
  • Assicurati di lasciare la pianta intatta in modo che possa maturare e far crescere i cormi per la prossima stagione.

Taglio di fiori di gladiolo per i mazzi

gladiolo
Fonte: pixabay

Molto spesso si coltivano questi tipi di fiori primaverili per poterli recidere e creare suggestivi bouquet da regalare o adoperarli per decorare la casa. Vediamo quali step seguire per recidere il fiore senza danneggiare la pianta:

  • Taglia i gambi dei fiori al mattino presto o alla sera, non durante la calura del giorno.
  • Usa un coltello affilato e porta un secchio di acqua tiepida.
  • Taglia i gambi con solo uno o due fiori aperti. Il resto delle cime si aprirà dopo averle messe in un vaso.
  • Taglia in diagonale i gambi e mettili nel secchio.
  • Lascia almeno quattro foglie sulla pianta se vuoi riutilizzare i cormi.
  • Metti il secchio con i fiori in un luogo buio e fresco per qualche ora prima di sistemarli in un vaso.

Quando togliere i gladioli dal terreno?

Nelle regioni più fredde, sarà opportuno dissotterrare i cormi dei gladioli una volta che il fogliame è sbiadito dopo il primo gelo autunnale. Un leggero gelo ucciderà il fogliame, ma non il resto della pianta. Assicurati di togliere i cormi del gladiolo prima delle gelate, altrimenti le piante potrebbero essere danneggiate a morte.

  • Usa una vanga e dissotterra l’intera pianta, afferrando la parte superiore per estrarla dal terreno. Evita di ammaccare o ferire i cormi durante lo scavo. Scuoti via tutto il terreno sciolto ma non lavarlo ed elimina i cormi danneggiati. Taglia il gambo a 5 cm sopra il cormo. Conserva i piccoli cormi separatamente se lo desideri. Questi fioriranno in 2 o 3 anni se li ripianti ogni primavera.
  • Lascia asciugare i cormi al sole per uno o due giorni se il tempo lo permette. Spolvera il terreno in eccesso e posiziona i cormi in vassoi di legno. Conserva in un luogo caldo e ventilato per 2 settimane a una temperatura compresa tra 27 a 29°C.
  • Irrora i cormi con un fungicida in polvere per evitare malattie. Metti la polvere e i bulbi in un sacchetto di carta e agita energicamente.
  • Conserva i cormi in sacchetti di carta o di stoffa. Impila o appendi i contenitori in modo che l’aria possa passare. Conserva i cormi a una temperatura compresa tra i 2 e i 7 ° C a bassa umidità, ma non lasciare che i cormi si congelino.
  • Ripianta in primavera per un altro anno di bellissime fioriture.

Curiosità sul gladiolo

gladiolo
Fonte: pixabay
  • Il gladiolo è il fiore simbolo del mese di agosto.
  • I gladioli sono i fiori associati a un quarantesimo anniversario di matrimonio.
  • I fiori preferiti dalla comica e personalità australiana Dame Edna Everage sono i gladioli, che lei chiama “gladdies”.
  • Morrissey è noto per essere salito sul palco dei concerti degli Smiths con i gladioli appesi alla tasca posteriore o nelle mani. Questa sua caratteristica si vede nel video musicale di “This Charming Man”, dove fa oscillare un mazzo di gladioli gialli mentre canta.
  • Nel linguaggio dei fiori, il gladiolo ha il significato di forza, stima e rispetto.

Seguici anche sui canali social