Gatti in inverno: cura e pulizia del pelo

Gatti in inverno: cura e pulizia del pelo

Fonte immagine: Pixabay

Il pelo del gatto svolge un ruolo essenziale e protettivo per la salute del quadrupede, per questo è indispensabile assicurargli la massima cura e pulizia.

Il pelo del gatto svolge un ruolo molto importante dal punto di vista protettivo: è uno schermo contro gli agenti atmosferici e la sporcizia, in grado di ripararlo dal caldo e dal freddo. È proprio quando le temperature si abbassano repentinamente che la pelliccia assolve degnamente al suo compito, fungendo da barriera contro il gelo e i malanni di stagione. Averne cura è molto importante: basta mettere in pratica qualche piccola attenzione migliorando così la qualità della vita del felino.

Pelo, come spazzolarlo

I gatti possiedono diverse tipologie di pelo: sia lungo, corto che quasi assente con la cute in evidenza, ma anche con varietà differenti di sottopelo. Sono animali scrupolosi che osservano attentamente la routine legata alla pulizia del mantello, che leccano con costanza così da eliminare le parti morte, tipiche della muta stagionale.

Il proprietario può agevolare questo passaggio spazzolandolo con cura: una routine anche quotidiana utile a migliorare il legame con il felino di casa. Meglio utilizzare spazzole apposite utili a prelevare solo le parti in eccesso, lasciando intatto il pelo sano. Questo procedimento lo rende più lucido, pulito e forte, prevenendo così la possibilità che il gatto lo ingurgiti con la relativa formazione di boli nello stomaco.

Il lavaggio del pelo

Gatto

Nonostante non nutra una grande fiducia nei confronti dell’acqua, anche il gatto deve sottoporsi alla routine del lavaggio, da effettuare ovviamente con scarsa frequenza e utilizzando solo prodotti specifici per il suo pelo. Il procedimento deve svolgersi in modo sereno ma rapido, in acqua non troppo calda e neppure troppo fredda, così da rilassare l’amico senza spaventarlo. Una perfetta asciugatura completerà il tutto, meglio se con un asciugamano pulito e seguita da una spazzolata finale. Se il gatto detesta la pratica, è preferibile non forzarlo ma detergere il pelo con un panno inumidito oppure con un panno di daino, utile a prelevare la sporcizia lucidando al contempo il manto.

Alimentazione

Il ruolo principale è svolto dall’alimentazione: una dieta equilibrata rende il pelo sano e forte, perfetto per proteggere l’amico dal freddo invernale. Meglio fornire un prodotto industriale ma di alta qualità, già perfettamente dosato, così da garantire un buon apporto calorico utile a produrre energia fisica contro le temperature più basse. Un alimento con un’altra percentuale proteica, meglio se con proteine nobili, quindi perfettamente indicate per il felino e per la sua dieta quotidiana. Un regime alimentare equilibrato impedisce la dispersione energetica, del calore e la perdita di peso, favorendo una crescita sana del pelo.

Passeggiate in esterna

Gatto alla finestra

Nonostante il freddo intenso, molti gatti amano uscire a passeggiare: un’ottima idea quella di accompagnarli brevemente in giardino o sul balcone monitorandone i movimenti così che non scappino, cadano o si smarriscano. Meglio preferire le ore centrali della giornata così da impedire repentini sbalzi di temperatura corporea, avendo cura di asciugarli al loro rientro, in particolare se piove o nevica. Un cappottino oppure una copertina potranno aiutare se il gatto soffre particolarmente il freddo anche tra le mura domestiche, oppure posizionando la cuccia o una piccola amaca per gatti da sistemare accanto al termosifone.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta