Greenstyle Alimentazione Dieta Vuoi dimagrire? Stai alla larga da queste 6 diete rischiosissime

Vuoi dimagrire? Stai alla larga da queste 6 diete rischiosissime

Vuoi dimagrire? Stai alla larga da queste 6 diete rischiosissime

Fonte immagine: katemangostar / Freepik

Dimagrire è l’obiettivo di molti: per questo spesso ci si ritrova ad intraprendere delle diete per cercare di perdere peso. Ma non tutte sono davvero efficaci: anzi, è bene fare attenzione ad alcune diete, dal momento che possono essere molto rischiose e comportare effetti disastrosi sulla salute di uomini e donne.

Vuoi dimagrire? Stai alla larga da queste diete rischiosissime

Sono tanti i nutrizionisti che sottolineano l’importanza di stare attenti a non cadere nei tranelli che vari tipi di alimentazione “alla moda” possono comportare. Vediamo, dunque, alcune diete dalle quali è bene stare alla larga.

La dieta veloce per dimagrire tra le diete da evitare

La dieta veloce con i succhi per la disintossicazione potrebbe sembrare un’opzione ottima, anche perché i succhi generalmente contengono meno calorie di un pasto completo. Tutto però dipende da quali succhi si scelgono. Inoltre, se questa dieta viene prolungata oltre due o tre giorni, può rallentare il metabolismo: non perderai peso ma otterrai l‘effetto contrario.

Bisogna tenere presente che includendo soltanto frutta e verdura nei succhi si corre il rischio di consumare soltanto poche proteine. Quindi si tratta di una dieta da evitare assolutamente, se ci dedichiamo al fitness e abbiamo bisogno delle proteine per la riparazione muscolare. Questa dieta, se portata avanti eccessivamente, può comportare diversi problemi, come mal di testa, stanchezza e livello basso di umore.

Stai alla larga dalla dieta magica

A volte siamo ingannati dalle affermazioni secondo le quali alcuni super cibi possono aiutarci a dimagrire “magicamente”. Si tratta di quelle diete miracolose assolutamente da evitare che si rifanno ad alcuni cibi specifici, come l’aceto di mele, l’olio di cocco, il tè verde, il succo di limone, lo sciroppo d’acero e il pepe di Cayenna.

Ma un unico cibo non può supportare la perdita di peso e si corre il rischio di non procedere con una dieta equilibrata.

Diete da evitare? Quella del digiuno!

Ebbene sì, esiste anche la dieta del digiuno, che promette di perdere velocemente peso: ma non esiste una soluzione rapida per dimagrire. Per ottenere risultati importanti bisogna concentrarsi sull’equilibrio e sulla moderazione, portando avanti un’alimentazione che tenga conto dell’età e dello stile di vita.

Inoltre vari studi hanno dimostrato che coloro che perdono peso rapidamente tendono a riprenderlo con la stessa velocità.

La dieta su misura

Tra le diete da evitare anche quelle fatte su misura e consegnate direttamente da un esperto. Non sono fatte per garantire un successo duraturo, perché una volta che ci si allontana dalle indicazioni ricevute è facile ricadere nelle cattive abitudini alimentari.

La dieta a base di integratori? Attenzione, sono rischiosissime

Esistono in commercio molti integratori che vengono utilizzati nelle diete per andare incontro ad eventuali carenze di vitamine o di sali minerali. Si tratterebbe di un approccio che vuole aiutare a perdere peso con il minimo sforzo.

È però importante prendere questi integratori con estrema cautela e diffidare da quelli che non ci sembrano particolarmente sicuri o comprati ad esempio sul web. Alcuni integratori possono contenere anche ingredienti rischiosi, come la caffeina o i lassativi.

La dieta crudista

C’è poi chi propone le diete basate sul consumo di cibi prettamente crudi, come il pesce, le alghe, le noci, i semi, la frutta e la verdura non cotte. Anche in questo caso bisogna stare attenti, perché alcune sostanze nutritive diventano biodisponibili in modo ottimale soltanto dopo che i cibi vengono cotti. Ad esempio il licopene, un antiossidante molto importante che si trova nei pomodori e nelle carote, può essere assimilato meglio soltanto se questi ortaggi vengono cotti. In questo modo abbiamo una fonte importante da trasformare in vitamina A.

Seguici anche sui canali social