Dieta dell’uovo sodo: menu, cosa mangiare, efficacia

Dieta dell’uovo sodo: menu, cosa mangiare, efficacia

Fonte immagine: Pixabay

Dimagrire in fretta consumando uova sode: regole e menu di esempio della dieta iperproteica per perdere peso in una settimana.

L’uovo è un alimento proteico ricco di qualità nutritive, perfetto per saziare senza appesantire e limitando l’apporto di grassi. L’uovo sodo, in particolare, ha il vantaggio di essere facilmente digeribile e la sua preparazione non richiede condimenti che rischiano di appesantire la pietanza. Introducendo il consumo di uova sode nell’ambito di un regime alimentare dietetico e ipocalorico, infatti, si ottiene un duplice vantaggio: si potenzia l’assunzione di proteine e si assumono nutrienti importanti, come le vitamine del gruppo B, la vitamina D, gli acidi grassi considerati positivi per tenere lontane le malattie cardiovascolari, gli aminoacidi solforati necessari anche per il benessere dei tessuti cutanei e dei capelli, che spesso subiscono le conseguenze negative di una dieta troppo restrittiva.

L’albume, in particolare, contiene proteine di alto valore biologico e il tuorlo è la parte dell’uovo che contribuisce a garantire l’apporto quotidiano di calcio, ferro e fosforo.

Regole base ed efficacia

Uova sode

La dieta dell’uovo sodo, come accennato, è iperproteica e prevede un basso consumo di carboidrati. Prima di iniziarla è importante consultarsi con il medico, soprattutto se si soffre di alcune patologie che riguardano i reni o il fegato, oppure se i propri livelli di colesterolo nel sangue sono superiori ai valori classificati come normali. Questo regime dietetico prevede:

  • il consumo di uova sode fino a 4 o sei al giorno;
  • l’esclusione dalla dieta di alcolici o bibite zuccherate;
  • il consumo di molta acqua ma anche di centrifugati vegetali, tisane e tè;
  • un apporto calorico quotidiano complessivo pari a circa 800 calorie.

Non sono ammesse sostituzioni di alimenti e non sono previsti spuntini tra un pasto e l’altro, quindi è consigliabile consumare tutte le porzioni indicate per evitare attacchi di fame.

L’obiettivo finale, dopo sette giorni di dieta, è quello di perdere due o tre chili. Al termine della dieta è comunque necessario riprendere un’alimentazione varia e completa che preveda tutti i nutrienti, limitando gli eccessi per non recuperare in breve tempo il peso perso.

Menu di esempio

Uova sode

La dieta delle uova soda non ammette spuntini di metà mattina o metà pomeriggio, fatta eccezione per una tisana o un centrifugato considerati come spezza-fame. Ecco uno schema tipo da seguire per sette giorni:

  • lunedì colazione con caffè o tè senza zucchero, due uova sode e un’arancia; a pranzo due uova sode, un’insalata mista condita solo con aceto di sidro di mele, caffè o tè senza zucchero; a cena due uova sode, un’insalata di pomodori condita con aceto di sidro di mele;
  • martedì a colazione caffè o tè senza zucchero, due uova sode più un’arancia; a pranzo una bistecca cucinata alla griglia, insalata con lattuga, pomodori, cetrioli, sedano, condita con poco olio e aceto; a cena due uova sode e un’arancia;
  • mercoledì colazione con caffè o tè senza zucchero, due uova sode e un’arancia; a pranzo petto di pollo alla griglia, insalata di cetrioli e sedano con aceto di sidro di mele; a cena due uova sode, spinaci e pomodori conditi con olio e aceto di sidro di mele;
  • giovedì colazione con caffè o tè senza zucchero, due uova sode e un’arancia; a pranzo due uova sode, cavolfiore bollito solo con aceto di sidro di mele, formaggio fresco e una fettina di pane; a cena due uova sode, spinaci e pomodori con olio e aceto di sidro di mele;
  • venerdì colazione con caffè o tè senza zucchero, due uova sode e un’arancia; a pranzo pesce alla griglia condito con succo di limone più una fetta di pane tostato; a cena due uova sode, spinaci e pomodori con aceto di sidro di mele;
  • sabato a colazione caffè o tè senza zucchero, due uova sode e un’arancia; a pranzo carne magra ai ferri, insalata di pomodori con aceto di sidro di mele e un’arancia; cena con una macedonia di frutta di stagione;
  • domenica colazione con caffè o tè senza zucchero, due uova sode e un’arancia; a pranzo pollo arrosto senza pelle e insalata di carote; a cena un’altra porzione di pollo arrosto più insalata di pomodori con aceto di sidro di mele e un’arancia.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Roberto Pasi – Beeing