Dieta senz’acqua: cos’è e rischi per la salute

Dieta senz’acqua: cos’è e rischi per la salute

Dieta senz'acqua per depurarsi e perdere peso in fretta, come funziona e quali sono i rischi per la salute.

La Dieta senz’acqua è in rapida diffusione sui social network. Questo è soprattutto dovuto alla promozione fatta da alcune celebri “influencer“, che la promuovo per ottenere un dimagrimento rapido e altri benefici per la pelle, per gli occhi, per l’apparato digerente e persino per chi soffre di sinusite. Tutt’altro è però il parere offerto da un nutrito gruppo di medici, nutrizionisti e dietisti.

Mentre da un lato le influencer sostengono l’efficacia di tale dieta, medici ed esperti di alimentazione sottolineano come una corretta idratazione sia sempre importante e che seguire alla lettera tale regime alimentare può provocare diverse malattie e portare nei casi più gravi anche al decesso.

Dieta senz’acqua: cos’è

In parole povere la Dieta senz’acqua prevede la rinuncia totale al bere acqua. L’idratazione dell’organismo viene affidata unicamente a succhi di frutta e ai liquidi contenuti negli alimenti. Secondo l’influencer e maestra Yoga Sophie Prana questa alimentazione le avrebbe permesso di ridurre in poco tempo il gonfiore, sia quello localizzato sul viso che relativo alle articolazioni.

Bere acqua “extra” sovraccaricherebbe i reni, spiega Prana, ed eliminerebbe le sostanze benefiche presenti nell’organismo. Ipotesi sostenuta anche da altre influencer come Alise Miksta e Alice Copilet.

Rischi per la salute

Ipotesi bollate come vere e proprie falsità o “fake news” da medici, nutrizionisti e dietisti, che ritengono irresponsabile suggerire alle persone di non bere acqua. Sebbene un limitato numero di studi supporti la Dieta senz’acqua, ricordano gli esperti di alimentazione, vi è un ricco corpo di ricerca che avverte circa i rischi che si corrono qualora non si consumi abbastanza acqua.

In virtù dell’elevata percentuale di acqua nel corpo umano (oltre il 60%) tale bevanda è necessaria, spiegano medici e nutrizionisti, per supportare la digestione, produrre liquidi essenziali come la saliva o per espellere le tossine dall’organismo.

Tra i rischi in caso di scarsa assunzione di acqua la disidratazione rappresenta soltanto la punta dell’iceberg secondo i medici, che avvertono del fatto che tale condizione può portare ad affaticamento, pelle secca, mal di testa e persino svenimento. Si rischiano inoltre problemi di tipo batterico a denti e gengive, infezioni del tratto urinario e disfunzioni renali.

Fonte: Daily Mail

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi ricchi di magnesio: ecco quali sono (video)