Dieta per perdere peso dopo le feste

Dieta per perdere peso dopo le feste

Fonte immagine: Pexels

Dimagrire e ritrovare il peso forma dopo le abbuffate natalizie non è un’impresa impossibile: ecco le regole da seguire e un programma alimentare efficace.

Un paio di chili in più sono spesso un “regalo” sgradito dopo le feste natalizie, un dono certamente non richiesto con cui ci si ritrova a fare i conti una volta terminato il lungo periodo caratterizzato da grandi abbuffate e continui strappi alla regola.

Se dopo i vari cenoni e pranzi di Natale e Capodanno l’ago della bilancia si è spostato verso destra, è sempre possibile correre ai ripari cercando di recuperare il peso forma. Qualsiasi dieta per perdere peso dopo le festività deve tuttavia basarsi su alcune regole importanti: non deve mancare il movimento quotidiano, non bisogna saltare i pasti e soprattutto è fondamentale rinunciare ai cibi ricchi di zuccheri aggiunti.

Regole per dimagrire

Dieta dimagrante
Fonte: Pixabay

Esistono diversi regimi dietetici che è possibile impostare dopo le feste per perdere peso e disintossicare l’organismo, tuttavia prima di illustrare un esempio di dieta efficace è doveroso sottolineare l’importanza di consultarsi con il medico o con un nutrizionista esperto. In generale, alcuni principi sono validi per tutti:

  • consumare cinque pasti al giorno, quindi due spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio oltre la colazione, il pranzo e la cena;
  • ridurre le porzioni cercando di mangiare poco di tutto;
  • preferire frutta e verdura di stagione;
  • bere molta acqua naturale, evitando le bibite gassate e zuccherate;
  • preferire i prodotti a base di farina integrale, ricca di fibre e caratterizzata da un indice glicemico inferiore;
  • arricchire l’alimentazione con le proteine di origine vegetale, contenute ad esempio nei legumi;
  • condire con poco olio extravergine d’oliva, aceto o succo di limone, dando sapore ai cibi con le spezie e le erbe aromatiche;
  • dedicarsi all’attività fisica tutti i giorni, anche solo programmando una camminata o rinunciando all’ascensore, oppure svolgendo alcuni semplici esercizi tonificanti a casa.

Menu di esempio

Insalata

Lo schema alimentare di esempio qui illustrato si riferisce a un regime dietetico che può essere seguito per un paio di settimane, ottenendo una perdita di peso che generalmente varia tra i due e i tre chili complessivamente.

Lunedì

  • Colazione: caffè o tè senza zucchero o con dolcificante naturale, come la stevia, più due fette biscottate integrali con un velo di marmellata.
  • Spuntino: yogurt magro o yogurt greco con lo 0% di grassi.
  • Pranzo: insalatona con verdure a piacere arricchita con tonno al naturale più una fetta di pane di segale.
  • Merenda: un frutto di stagione più un paio di noci o mandorle.
  • Cena: una porzione di zuppa di cereali e legumi più verdure crude a piacere.

Martedì

  • Colazione: caffè non zuccherato più una tazza di latte parzialmente scremato con 40 grammi di cereali integrali.
  • Spuntino: un frutto di stagione.
  • Pranzo: una porzione di bresaola con rucola e grana condita con limone più una fetta di pane di segale.
  • Merenda: un vasetto di yogurt anche greco.
  • Cena: una porzione di pesce cotto al vapore più verdure grigliate e una fetta di pane.

Mercoledì

  • Colazione: caffè o tè non zuccherato più 4 biscotti secchi integrali.
  • Spuntino: una spremuta d’arancia più tre o quattro noci o mandorle.
  • Pranzo: una porzione di pasta integrale condita con verdure o sugo di pomodoro semplice, più insalata.
  • Merenda: un vasetto di yogurt anche greco.
  • Cena: una porzione di carne bianca alla piastra più verdure grigliate e una fetta di pane di segale.

Giovedì

  • Colazione: caffè non zuccherato più una tazza di latte parzialmente scremato con 40 grammi di cereali integrali.
  • Spuntino: un frutto di stagione.
  • Pranzo: insalata con formaggio feta, pomodori e cetrioli più una fetta di pane di segale.
  • Merenda: un frutto più una manciata di frutta secca.
  • Cena: minestrone di verdure senza patate più verdure grigliate e una fetta di pane.

Venerdì

  • Colazione: una spremuta d’arancia, caffè o tè più due fette biscottate integrali con un velo di marmellata.
  • Spuntino: yogurt magro.
  • Pranzo: zuppa di ceci più un’insalatona a piacere.
  • Merenda: un frutto di stagione più una manciata di noci o mandorle.
  • Cena: pesce al cartoccio e verdura cruda o cotta più una fetta di pane di segale.

Sabato

  • Colazione: caffè o tè non zuccherato più 4 biscotti secchi integrali.
  • Spuntino: uno yogurt greco.
  • Pranzo: una porzione di riso o farro integrale condita con verdure.
  • Merenda: un frutto di stagione.
  • Cena: una porzione di carne bianca cotta in modo semplice e senza intingoli più verdure a piacere e una fetta di pane di segale.

Domenica

  • Colazione: caffè o tè senza zucchero più due fette biscottate integrali con un velo di marmellata.
  • Spuntino: yogurt magro.
  • Pranzo: una porzione di pasta integrale condita con un cucchiaio di pesto, più un’insalatona con verdure a piacere.
  • Merenda: un frutto di stagione.
  • Cena: passato di verdure senza pasta o legumi, una mozzarella preferibilmente light accompagnata da pomodori crudi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Bruno Barbieri