Greenstyle Benessere Fitness 10 consigli per correre o allenarsi sotto la pioggia

10 consigli per correre o allenarsi sotto la pioggia

Correre e allenarsi sotto la pioggia è l'incubo di tutti i veri appassionati di running, che non vorrebbero mai perdere l'occasione per una corsetta. Per questo motivo è bene attrezzarsi con tutto l'abbigliamento, con le scarpe e con gli accessori necessari per non arrivare a casa troppo zuppi e magari con un bel raffreddore. Ci sono almeno 10 consigli da dare su come vestirsi, cosa fare e cosa avere con sé nelle giornate di pioggia.

10 consigli per correre o allenarsi sotto la pioggia

Fonte immagine: Pixabay

Allenarsi è una cosa seria. Se abbiamo deciso di mantenerci in forma e permettere al nostro corpo di restare allenato, allora dobbiamo prendere un impegno con noi stessi, mettendo in campo tanta forza di volontà. Purtroppo, è più facile a dirsi che a farsi. Non solo perché tendiamo alla pigrizia ogni volta che possiamo o perché gli impegni della giornata sono tanti. Ma anche perché, soprattutto per chi si allena fuori, il cattivo tempo può metterci il bastone tra le ruote. Quali sono i migliori consigli per correre o allenarsi sotto la pioggia e non saltare nemmeno un giorno di attività fisica? Eccone 10 utili per chi ha deciso di allenarsi sul serio. Pioggia o no.

Indossare abbigliamento anti pioggia

Se piove o se le previsioni hanno messo un’alta percentuale di probabilità di rovesci, meglio uscire con la giusta attrezzatura. Un impermeabile leggero con cappuccio o, almeno, un cappello con visiera possono aiutarci a stare un po’ all’asciutto. In particolare dovremmo proteggere viso e capelli, ma anche occhiali da vista se li indossiamo. Il materiale tecnico di t-shirt e pantaloncini si asciugherà velocemente.

Evitare un abbigliamento troppo pesante

Abbiamo detto di vestirsi per la pioggia, ma senza esagerare. Non dobbiamo avere un abbigliamento troppo pesante che ci faccia sudare troppo. Anzi, potrebbe anche appesantirci e rendere l’allenamento meno efficace. Se abbiamo scelto di correre per allenarsi anche sotto la pioggia, teniamolo in considerazione.

Quali scarpe indossare?

L’abbigliamento non comprende le scarpe da running, che meritano un discorso a parte. Meglio prenderne un paio che non sia troppo nuovo o troppo vecchio, perché potrebbero non avere la giusta aderenza. Inoltre, il tessuto con cui sono fatte le calzature dovrebbe essere impermeabile: correre con i piedi completamente bagnati non è piacevole per niente.

Tenere controllato meteo e temperature

Avere sempre sott’occhio un’app del meteo, che ci fornisce indicazioni sul tempo che farà, ma anche sulle temperature che ci saranno, è indispensabile. Così da sapere come vestirsi. O quale percorso fare per poter avere luoghi dove ripararsi in caso di necessità estrema. Mai sottovalutare come il tempo cambia velocemente. Quindi, meglio affidarsi a previsioni serie.

Evitare di correre con temporali e vento troppo forte

Un po’ di pioggia non ha mai fermato nessun runner. O, almeno, nessun runner serio. Ma attenzione alle previsioni del tempo e ai cambiamenti meteo che possiamo osservare noi stessi. Se un temporale ci sorprende mentre stiamo correndo in strada, meglio andare subito al riparo (e non sotto un albero). I temporali e la grandine possono causare danni anche a chi corre. Così come un vento molto forte.

allenarsi sotto la pioggia
Fonte: Unsplash

Attenzione al terreno

Se dobbiamo correre sotto la pioggia, meglio optare per percorsi che prevedano i più possibile strade asfaltate o non troppo accidentate, per evitare cadute e infortuni. Se il terreno, infatti, non è ben drenato, il rischio di scivolare è dietro l’angolo per chi ama correre.

Attenzione alle pozzanghere

Quando si corre e si ha fretta per raggiungere un riparo, non si bada molto a dove si passa. E così, per fare anche prima, si tira dritta, immergendo i piedi nelle pozzanghere. Questo è sconsigliato per vari motivi. Innanzitutto ci bagneremmo di più i piedi. E poi potremmo rischiare maggiormente di scivolare o di prendere storte per buche profonde che abbiamo sottovalutato perché piene di acqua piovana.

Attenzione alle auto di passaggio

Purtroppo non possiamo farci molto, se non scegliere tratti di strada non troppo frequentati dalle auto che, sfrecciando, potrebbero alzare onde d’acqua che per un runner sotto la pioggia sembrano degli tsunami.

Proteggere telefono e altri dispositivi dalla pioggia

Chi corre di solito lo fa con le cuffie nelle orecchie, collegate a un lettore mp3 o al proprio smartphone, sul quale c’è sicuramente un’app per tracciare il percorso, il tempo, le calorie bruciate. Ultimamente vanno anche per la maggiore gli smartwatch. In caso di pioggia, meglio pensare a proteggere anche tutti i nostri dispositivi elettronici.

Cosa fare a fine corsa

Finita la corsa, prendere subito la macchina o tornare a casa immediatamente. Mettere ad asciugare, prima, e a lavare, poi, ogni indumento bagnato, anche le scarpe. Non dobbiamo rimanere con vestiti e shoes bagnati. Una bella doccia calda e tutto passerà.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quali sono gli sport più sostenibili?
Fitness

Fare sport senza inquinare l’ambiente è un atto di amore per il nostro pianeta e per la natura che ci accoglie, ma quali sono gli sport più sostenibili? dalla corsa al plogging, passando per l’orienteering, ecco come allenarsi per costruire un futuro più verde.