Greenstyle Sostenibilità Consumi Come risparmiare sulla bolletta della luce: 10 consigli salva portafoglio

Come risparmiare sulla bolletta della luce: 10 consigli salva portafoglio

Come risparmiare sulla bolletta della luce: 10 consigli salva portafoglio

Fonte immagine: Pixabay

Capita anche a te di avvertire un filo di “ansietta” al pensiero dell’imminente arrivo della bolletta della luce? Da un paio di mesi a questa parte, quella del caro bollette è diventata una preoccupazione frequente, è quindi divenuto un obiettivo comune quello di difendersi dalle bollette pazze.

Ma come risparmiare energia elettrica in casa? Esistono davvero dei trucchi e degli stratagemmi che permettono di abbattere i costi, o siamo forse alla mercé delle oscillazioni del mercato?

La buona notizia è che esistono dei suggerimenti e stratagemmi per risparmiare sulla bolletta energia; delle strategie semplici che faranno bene non solo alle tue finanze, ma anche all’ambiente. Alcuni accorgimenti li conoscerai già. Ad esempio, sappiamo bene che bisogna spegnere le luci quando usciamo da una stanza, mentre ad altri probabilmente non avevi ancora dato la giusta importanza.

Prenditi qualche minuto di tempo, guarda quali sono i migliori trucchi per risparmiare sulle bollette.

Come ridurre il costo della bolletta della luce?

Fonte: Pixabay

Per ridurre i costi sulla bolletta e tagliare le spese, puoi mettere in pratica le strategie che ti stiamo per segnalare. Tieni a mente che il miglior modo per risparmiare sulla bolletta è senz’altro quello di scegliere il fornitore di luce più economico, quello che sia adatto alle tue necessità. Vediamo quali sono gli altri trucchi per spendere i soldi in vacanze, piuttosto che usarli per pagare bollette salatissime.

Scegli gli elettrodomestici con saggezza

Risparmiare 200 euro subito, o risparmiare sulle bollette a lungo termine? La scelta degli elettrodomestici deve essere fatta sempre con saggezza e lungimiranza. Nell’immediato potresti accarezzare l’idea di scegliere modelli più economici, ma la mossa più intelligente è scegliere dei modelli di ultima generazione, elettrodomestici a basso consumo che garantiscano un buon risparmio energetico.

Lavatrice e lavastoviglie: quando usarle?

Utilizza gli elettrodomestici, come lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice, solo a pieno carico. Non avviarle mai a mezzo carico. Per quanto riguarda l’asciugatrice, poi, va fatto un discorso a parte. Specialmente in estate, evita di utilizzare questo elettrodomestico energivoro, ma affidati alla luce del sole, che è gratis e non danneggia l’ambiente.

Abbassa la temperatura per ridurre la bolletta della luce

Se hai l’abitudine di lavare i vestiti ad alte temperature, devi sapere che in realtà per gran parte degli abiti che indossiamo ogni giorno, non serve affatto. Tra l’altro, alte temperature possono far alzare anche i costi sulla bolletta. Usa la lavatrice a 40 gradi, sarà più che sufficiente per una corretta igiene.

Stand-by? No, grazie!

Evita di lasciare tutti i tuoi elettrodomestici in stand-by quando non sei a casa. Quella piccola lucina rossa, sul breve periodo, non inciderà probabilmente sul consumo di energia, ma a lungo andare può far salire i costi sulla bolletta. Inoltre, si tratta pur sempre di uno spreco di energia che non fa affatto bene all’ambiente.

Se esci da una stanza, spegni la luce

Prendi la buona abitudine di spegnere la luce quando esci da una stanza, anche solo per qualche minuto. In fin dei conti, si tratta di un’accortezza che non costa nulla e, anzi, fa risparmiare qualche euro sulla bolletta.

Allo stesso modo, se non devi usare il Pc per qualche ora, spegnilo. Farai un favore sia al computer che al tuo portafogli.

Scegli le tariffe più convenienti per ridurre la bolletta della luce

Abbiamo visto che, per risparmiare davvero sulla bolletta, è in primis fondamentale scoprire qual è il fornitore di luce più economico e adatto alle proprie esigenze. Dopo aver valutato con attenzione il fornitore più conveniente, bisogna analizzare anche le tariffe orarie più economiche. In alcuni orari e giorni della settimana, è infatti possibile spendere meno.

Come risparmiare energia elettrica con le fasce orarie?

Quando si paga di meno la corrente? Spesso i fornitori di energia propongono delle tariffe differenti in base alle diverse fasce orarie e ai diversi giorni della settimana. Normalmente le fasce sono suddivise in F1, F2 ed F3.

  • F1: la prima fascia è la più costosa e meno vantaggiosa; va dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 19.00 di sera.
  • F2: la seconda fascia oraria va anch’essa dal lunedì al venerdì, ma dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, ed il sabato dalle 7.00 fino alle 23.00.
  • F3: la fascia oraria F3, che comporta un costo ancor più basso, va dal lunedì al sabato (da mezzanotte fino alle 7 del mattino) e tutte le domeniche e i giorni festivi.

Scegli i pannelli

Optare per dei sistemi fotovoltaici permette di ridurre i costi sulla bolletta e, in più, può dare un grande aiuto all’ambiente, poiché avrai la possibilità di produrre energia green, pulita e conveniente.

Vecchie lampadine addio

E sempre nell’ottica di ridurre i costi di energia elettrica, una mossa saggia potrebbe essere quella di sostituire le vecchie lampadine con alternative a basso consumo.

Se non vuoi rinunciare alla tua amata luce calda, niente, paura, in commercio esistono infatti lampadine a risparmio energetico a luce calda, fredda o anche naturale.

Il dispositivo per risparmiare energia elettrica

Ma esistono dei dispositivi per risparmiare energia elettrica? In realtà esistono, più che altro, degli strumenti che permettono di misurare il quotidiano consumo di energia. Si tratta di apparecchi che permettono di misurare quanta energia consumano i nostri elettrodomestici, e ci indicano quando è il caso di sostituirli con alternative più moderne.

Scaldabagno elettrico, come gestirlo per risparmiare sulla bolletta della luce

Se anche tu hai in casa uno scaldabagno elettrico, per risparmiare sulla bolletta dovrai imparare a usarlo correttamente. In realtà è molto semplice: per evitare di consumare energia a tutte le ore del giorno e della notte, ti basterà spegnere lo scaldabagno quando non serve. Attendi che raggiunga la temperatura desiderata, spegni questo elettrodomestico e sfrutta l’acqua calda nei giorni successivi.

Inoltre, sempre in tema di scaldabagno, nella scelta opta per un modello a basso consumo che sia adatto alle esigenze della famiglia.

Risparmio bollette con Isee

E’ davvero possibile ottenere degli sconti sulla bolletta? Beh, in realtà si. Vi sono in effetti delle particolari agevolazioni che permettono, quando possibile, di risparmiare sui costi della luce.

Le agevolazioni (o bonus) riguardano le famiglie a basso reddito, e dipendono dall’Isee e dal nucleo familiare.

Come risparmiare energia in casa: 10 trucchi

bolletta della luce
Fonte: Pixabay

Riassumendo, ecco dunque il decalogo per risparmiare luce in casa e destinare i tuoi soldi a qualcosa di ben più appagante che pagare una bolletta.

  1. Scegli elettrodomestici a basso consumo, potrebbero costare di più, ma a lungo andare saranno più convenienti
  2. Usa lavatrice e lavastoviglie a pieno carico ed evita le alte temperature
  3. Stacca la spina degli elettrodomestici che non utilizzi
  4. Spegni le luci quando esci da una stanza
  5. Valuta le tariffe e le fasce orarie più convenienti
  6. Opta per energia pulita e scegli i pannelli fotovoltaici
  7. Spegni lo scaldabagno elettrico quando non lo utilizzi
  8. Sostituisci le vecchie lampadine con quelle nuove e a risparmio energetico
  9. Scopri quali elettrodomestici consumano di più nella tua casa, e se necessario, sostituiscili con modelli che offrano migliori prestazioni
  10. Richiedi, se possibile, agevolazioni e bonus sulla bolletta.

Ah, e un piccolo consiglio extra, con i soldi risparmiati, regalati qualcosa che desideri davvero e che faccia felici te e la tua famiglia.

Seguici anche sui canali social