Greenstyle Sostenibilità Consumi Come riciclare una vecchia pelliccia in modo creativo

Come riciclare una vecchia pelliccia in modo creativo

Come riciclare una vecchia pelliccia in modo creativo

Fonte immagine: Pxhere

Può capitare di avere nell’armadio una vecchia pelliccia che non si indossa più. Spesso si tratta di capi di abbigliamento ereditati dalle mamme o dalle nonne, oppure di regali ricevuti che non si ha intenzione di sfruttare per diverse ragioni. Una pelliccia, vera o ecologica e quindi composta di fibre naturali o sintetiche, è un capo di abbigliamento molto versatile che può essere riciclato in vari modi e trasformato in un accessorio creativo per sé stessi o per la casa. Riciclare una pelliccia rappresenta una valida soluzione per evitare inutili sprechi e per limitare acquisti superflui. Ago, filo e un po’ di fantasia sono gli ingredienti necessari per sperimentare alcune idee di riciclo originali e facili da mettere in pratica.

Idee per arredare la casa

Una vecchia pelliccia può acquisire una nuova vita e contribuire ad arricchire l’arredamento di casa. Se si tratta di un capo abbastanza grande, come ad esempio una giacca o una mantella, è possibile riadattarla e trasformarla in un tappeto o in uno scendiletto semplicemente ritagliandola della misura che si preferisce e sfruttando la sua fodera interna. Qualora fosse danneggiata, è possibile cucire all’interno una nuova fodera anche più resistente di quella originale. Allo stesso modo, si può trasformare una pelliccia in una morbida e calda coperta per accogliere il proprio cane o il proprio gatto. Avendo materiale a sufficienza, inoltre, è anche possibile realizzare una o più fodera per cuscini, oppure creare una copertura per un puff, una poltrona o delle coperture per le sedute degli sgabelli.

Idee per creare accessori fashion

Se la pelliccia è ancora in buone condizioni, inoltre, ci si può dedicare ad alcuni lavori di cucito e creare accessori ad hoc seguendo il proprio gusto personale. È possibile realizzare cappelli, sciarpe o scaldacollo ritagliando la pelliccia delle dimensioni desiderate ed eventualmente applicando all’interno una nuova fodera, anche utilizzando un foulard in fantasia e facendo sbordare le due estremità in modo da poterle usare per creare una chiusura. Con piccole strisce di pelliccia, inoltre, si possono creare caldi polsini per i guanti. Un’altra idea originale è quella di creare una borsa a secchiello utilizzando una porzione rettangolare della pelliccia, da chiudere su tre lati e da personalizzare aggiungendo una cintura o una catena da usare come tracolla.

Consigli per la pulizia della pelliccia

Bicarbonato

Prima di dedicarsi alle attività di riciclo creativo delle vecchie pellicce, è preferibile rinfrescarle e igienizzarle soprattutto se non sono state usate per molto tempo, o nel caso in cui siano presenti delle macchie. Per quanto riguarda una pelliccia sintetica, è sufficiente procedere con un lavaggio a mano immergendola in acqua e detergente neutro, procedendo poi con il risciacquo e con l’asciugatura all’aria aperta.

Per ravvivare e igienizzare, inoltre, è utile cospargere la pelliccia di bicarbonato di sodio lasciandolo agire per alcune ore, in modo che assorba umidità, polvere e impurità. Trascorso questo lasso di tempo, si procede con una spazzolatura delicata. Per donare un effetto lucido alle pellicce ecologiche, infine, è anche possibile cospargerle di talco in polvere e successivamente passarvi sopra un panno morbido e asciutto.

Seguici anche sui canali social