Come diventare il migliore amico di un cane

Come diventare il migliore amico di un cane

Fonte immagine: Unsplash

È importante creare un legame stretto con il cane di casa, in particolare se è una new entry: ecco come diventare migliori amici dell'animale.

Avete adottato da poco un nuovo amico, un simpatico cagnolino pieno di energia e amore, e volete assicurargli benessere e felicità? Nulla di più facile: la condivisione giornaliera di attività, routine, pasti e coccole è per lui una sicurezza importante che lo rasserena. Ma se l’amico è giunto da pochissimo ed è un po’ spaesato, ecco come stringere con lui un’amicizia salda, che possa perdurare nel tempo in modo forte e duraturo.

Capobranco

I cani tendono ad elargire amore e affetto in modo equilibrato a tutti i membri della famiglia, estendendo il loro sentimento anche al di fuori della cerchia casalinga. Ma alcune razze mostrano un attaccamento particolare nei confronti di un esponente della famiglia, solitamente quello che considerano il capobranco. Oppure effettuano una scelta in base al legame e alla sintonia che si è instaurata, altre razze invece risultano più equilibrate dimostrando amore in modo equo. Quando si adotta un quadrupede è importante tener conto anche di questa predisposizione naturale.

Esperienze personali

Cani orecchie

La socializzazione è tutto, rientra nel vissuto del cane e definisce il passato dell’amico determinando le sue scelte future. Un quadrupede che ha vissuto la prima parte della sua vita solo con una tipologia di persone, ad esempio solo con donne, da grande potrebbe legarsi maggiormente con le figure femminili della famiglia. Non certo un legame esclusivo ma sicuramente una predisposizione forte che potrebbe ammorbidirsi, grazie a un’ulteriore socializzazione con i nuovi membri della nuova casa.

Affinità

Le affinità sono fondamentali, sia tra le persone che con i cani di affezione. Spesso ci si lega maggiormente a un quadrupede con sensibilità e caratteristiche simili alle proprie, come spesso accade a persone sensibili che trovano un ottimo compagno in un esemplare calmo e delicato. Se le caratteristiche risultano spiccatamente differenti è compito del proprietario avvicinare e plasmare il proprio essere e la proprie predisposizioni, rimodulandole in funzione delle necessità del cane. La routine quotidiana e la vita insieme faranno in resto, permettendo la creazione di un nuovo equilibrio relazionale.

Esperienze condivise

Cani al parco

Passare del tempo insieme è importante, non solo la classica sgambata o passeggiata quotidiana ma anche giochi e attività particolari. Se il cane è energico è bene farlo sfogare con pratiche molto attive, come ad esempio l’agility, quindi lanciando palline e bastoni per interiorizzare meglio il comando del riporto oppure correndo insieme. Se invece il cane è placido assecondatelo con attività più blande in linea con il suo carattere, così da non aumentare i livelli di stress. L’importante è trascorrere sempre tempo di qualità insieme, anche semplicemente guardando la TV seduti accanto sul divano, tra una coccola e un sonnellino.

Alimentazione e cure

Il legame diventa più forte nei confronti del membro della famiglia che distribuisce pasti e golosità, oppure che è solito cucinare o elargire coccole, grattate sulla pancia e carezze. Le attenzioni sono importanti e spostano l’interesse, anche le attenzioni meno piacevoli come ad esempio le visite dal veterinario. Vaccinazioni, controlli, medicine potrebbero apparire come esperienze negative ma in realtà rientrano nella cerchia delle cure messe in atto per il benessere di Fido. Se poi, ad ogni passaggio dal veterinario farà seguito una consegna di golosità il tutto verrà assorbito e digerito velocemente, e il cane riprenderà a scodinzolare felicemente.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!