Greenstyle Sostenibilità Moda Come capire se le scarpe sono vegane

Come capire se le scarpe sono vegane

Acquistare delle scarpe vegane potrebbe essere un primo passo verso la creazione di un mondo più etico e sostenibile, ma come capire se le scarpe sono davvero vegane? Oltre alla scelta di materiali 100% cruelty free, le scarpe vegane dovrebbero essere realizzate in modo eticamente sostenibile e con un basso impatto ambientale. Ma quali requisiti dovremmo considerare quando acquistiamo scarpe e accessori vegan?

Come capire se le scarpe sono vegane

Fonte immagine: Pixabay

Chi abbraccia uno stile di vita “vegan”, generalmente non si limita solo ad eliminare carne, pesce e latticini dalla propria dieta. Non si tratta solo di una questione esclusivamente alimentare, ma di un cambiamento che riguarda anche la scelta di scarpe, abiti e accessori. E a questo proposito, sai come capire se delle scarpe sono vegane o meno?

Constatare che i nostri accessori non contengono parti in pelle animale non basta, bisogna andare più in profondità, per essere certi di scegliere delle scarpe che siano davvero ecologiche, cruelty free ed eco-sostenibili.

Eh si, perché anche quando si parla di scarpe vegan bisogna fare qualche importante precisazione: un paio di stivali potrebbe non contenere nessun materiale di origine animale, ma potrebbe essere stato realizzato senza il minimo rispetto per i lavoratori, in condizioni di sfruttamento e senza alcun riguardo neanche per l’ambiente.

Il che non le renderebbe esattamente le migliori scarpe vegane in circolazione, giusto?

In questo articolo vedremo cosa sono le scarpe vegan e come capire se quelle sneakers che intendi acquistare sono davvero etiche e cruelty free, sotto ogni aspetto.

Come capire se le scarpe sono vegane?

stivali donna
Fonte: Pixabay

Per definizione, le scarpe possono essere considerate “vegane” quando non contengono alcun tipo di materiale di origine animale, a cominciare – per fare un esempio – dalla vera pelle. Ma come abbiamo visto questo è solo uno dei requisiti che dovremmo tenere in considerazione.

Prova a pensarci: un prodotto realizzato con sistemi di produzione che non rispettano il Pianeta (sono certa che in questo momento ti vengono in mente diversi marchi fast fashion poco green), andrà a incidere sulla vita degli animali, distruggendone e inquinandone gli habitat, devastando la loro unica casa.

Ecco perché, quando scegliamo accessori, abiti o qualsiasi altro oggetto, dovremmo prediligere aziende che facciano della salvaguardia ambientale uno dei propri obiettivi primari.

E tornando alla nostra domanda: come capire quali scarpe sono vegane? Vediamo quali requisiti bisogna tenere in conto quando facciamo shopping.

Certificazioni per capire se le scarpe sono vegane

Solitamente, le scarpe vegane sono accompagnate da apposite certificazioni vegan, come:

  • PETA Approved Vegan
  • ICEA Vegan
  • VeganOk
  • V-Label
  • Animal Free (rilasciata da LAV – Lega Anti Vivisezione).

Scegliendo scarpe certificate vegane saremo certi di acquistare prodotti che sposino davvero i nostri valori in termini di sostenibilità ambientale, amore per gli animali e trattamento etico dei lavoratori.

La scelta dei materiali

Perché possano essere considerate vegane, le scarpe dovrebbero essere realizzate con materiali 100% cruelty free ed eco-sostenibili come:

  • Sughero
  • Cartone
  • Cotone
  • Plastica 100% riciclata
  • Scarti di frutta: è possibile realizzare scarpe in pelle vegana con bucce di ananas, mela o altri frutti
  • Corda
  • Canapa biologica
  • Legno riciclato.

Puoi inoltre trovare scarpe e accessori realizzati con materiali come gomma o persino scarpe stampate in 3D, a conferma del fatto che la tecnologia può davvero aiutarci a costruire una società più rispettosa dei diritti degli animali e del Pianeta.

Scegliere aziende serie

Nella scelta delle migliori calzature, bisognerà affidarsi ad aziende serie e dal comprovato impegno per la tutela degli animali e dell’ambiente.

Torniamo quindi alla questione “sostenibilità”: non basta che una scarpa sia realizzata interamente con corda e sughero. Per poter essere considerata eticamente sostenibile, bisogna che sia realizzata nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori e con il minimo impatto a livello ambientale.

Per questo motivo, è sempre consigliabile rivolgersi ad aziende serie e affidabili, corredate dalle dovute certificazioni che ne attestino l’impegno e il rispetto dei principi della sostenibilità.

Qual è il prezzo delle scarpe vegan?

scarpe bambino
Fonte: Pixabay

Esistono delle scarpe vegan economiche? La risposta a questa domanda è “ni”: se per economiche intendiamo scarpe a 5 o 10 euro come quelle che puoi trovare in molti shop on line e negli store dei centri commerciali, allora la risposta è quasi certamente no.

Proprio perché non contemplano in alcun modo lo sfruttamento dei lavoratori, non contengono materiali a buon mercato e di origine animale e vengono realizzate in modo artigianale, con il minor impatto possibile sull’ambiente, le scarpe vegane potrebbero avere un costo più elevato rispetto a quello a cui siamo abituati.

Del resto, proprio il fast fashion (che si traduce nel comprare montagne di vestiti e accessori a prezzi bassissimi, per poi indossarli una manciata di volte e disfarsene senza pensarci due volte) rappresenta una delle più grandi minacce per il nostro Pianeta.

Scegliere scarpe vegane (il cui costo può andare dai 50-60 euro in su, a seconda delle diverse marche) vuol dire compiere un primo passo verso un mondo più sostenibile.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Abbigliamento vegan: le regole per vestirsi cruelty free
Consumi

Il mondo dell’abbigliamento vegan ha le sue regole auree da seguire e si basa sui principi cruelty free puri. Ma occhio, perché la scelta di capi e accessori migliori non passa solo dai materiali che li compongono. I processi di lavorazione, le colle sintetiche e le vernici adoperate nelle varie fasi di produzione devono infatti non coinvolgere animali, un aspetto da non trascurare.