Greenstyle Ambiente Cambiamenti Climatici Clima, minaccia esistenziale per l’uomo: i rischi per il 2021

Clima, minaccia esistenziale per l’uomo: i rischi per il 2021

Clima, minaccia esistenziale per l’uomo: i rischi per il 2021

I cambiamenti climatici sono tra le minacce più concrete per l’umanità. A sostenerlo è il World Economic Forum, il cui Global Risks Report 2021 è stato presentato in questi giorni. Si tratta della sedicesima edizione del rapporto, basato su un 2020 inevitabilmente influenzato dalla pandemia di Coronavirus e contraddistinto da turbolenze economiche e politiche. A cui inevitabilmente si aggiungono gli stravolgimenti a danno del clima mondiale.

In particolare emergono chiari i riferimenti al fatto che elementi come le spaccature all’interno della società, la crisi climatica e quella economica stiano portando a maggiori rischi per la salute umana. Occhi puntati anche sulla perdita di patrimonio ambientale e sui pericoli legati alle pandemia, questi ultimi ai primissimi posti tra le minacce per l’umanità.

Nel passaggio riguardante la pandemia di Covid-19 viene indicato inoltre come si tratta di un’influenza negativa anche sul fronte della crescita sostenibile, inteso sia come difesa dell’ambiente che come riduzione del divario tra Paesi ricchi e Paesi in via di sviluppo.

Global Risks Report 2021, clima in primo piano

Il WEF ha sottolineato però che buona parte dei rischi previsti per il 2021 sono legati al clima e a suoi mutamenti. I cambiamenti climatici vengono descritti come una minaccia esistenziale per l’umanità e visti come tali soprattutto dai giovani.

I giovani di Global Shapers (network interno al WEF) hanno definito i rischi connessi con i cambiamenti climatici “i più probabili a lungo termine, oltre che quelli dall’impatto maggiore”. Il pericolo è anche quello, proseguono gli esponenti di Global Shapers, che gli stessi giovani che si stanno battendo in tutto il mondo per il clima vengano colpiti da una profonda disillusione qualora non vengano intraprese azioni concrete per salvare il Pianeta.

Proprio la disillusione dei giovani è vista da Global Shapers come uno dei principali rischi a breve termine (entro due anni). Gli altri sono le malattie infettive, la disuguaglianza digitale e la crisi dei mezzi di sussistenza.

Fonte: World Economic Forum

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare