Cani e gatti usati come sacchi da boxe in Colombia

Cani e gatti usati come sacchi da boxe in Colombia

Fonte immagine: Pixabay

Animalisti denunciano cani e gatti usati come sacchi da boxe in una palestra della Colombia, ma un sospetto nega nega ogni accusa.

Cani e gatti usati come sacchi da boxe, gettati poi senza vita nella spazzatura ad allenamento terminato. È questo il caso di violenza sugli animali che sta sconvolgendo la Colombia, tanto da richiede il duro intervento delle autorità locali e l’apertura di una petizione pubblica. Il tutto è accaduto presso una palestra di Barranquilla, dove due sospetti sono stati identificati grazie a una telecamera di sorveglianza.

Il caso è stato denunciato lo scorso 18 maggio da un servizio di Noticias Caracol, un’emittente televisiva locale. Una videocamera di sicurezza ha immortalato un uomo, intento a trasportare contenitori anomali all’esterno della palestra Cuadrilátero, per gettarli nella spazzatura.

La denuncia dei residenti

Diffusa la notizia, alcuni residenti hanno segnalato un traffico insolito di cani e gatti nella palestra in questione. Dei gruppi animalisti hanno invece avviato delle indagini autonome, denunciando l’uso dei quadrupedi come veri e propri sacchi da boxe. Così ha spiegato un cittadino, rimasto anonimo, al quotidiano El Heraldo:

Qui avviene un grande maltrattamento di gatti. Legano gli animali, li picchiano e li uccidono.

La compagnia che gestisce la catena di palestre in questione ha avviato un’indagine interna sul caso, mentre il sindaco Jaime Pumarejo ha annunciato la piena collaborazione con la polizia, affinché si faccia chiarezza sulla denuncia. Al momento due sospettati sarebbero stati identificati. La notizia ha comprensibilmente generato grande indignazione nell’opinione pubblica locale, pronta a richiedere in una petizione pene esemplari per i responsabili.

Il quotidiano El Heraldo ha raccolto la versione del pugile ripreso nel video diffuso da Noticias Caracol, il quale ha negato di avere ucciso gatti usandoli come pungiball. L’uomo avrebbe gettato nella spazzatura dei quadrupedi già rinvenuti senza vita nei dintorni della palestra:

Mi accusano perché ho portato gli animali fuori dalla palestra, ma in realtà non esiste alcun video dove mi si vede colpirli come fossero sacchi da boxe. Mi stanno lanciando addosso del fango.

Fonte: El Heraldo

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questi cani sembrano davvero molto arrabbiati, ma poi…