Biscotti della Befana: ricetta e varianti

Biscotti della Befana: ricetta e varianti

Fonte immagine: Pixabay

Come preparare in casa degli ottimi biscotti per accogliere l’Epifania con allegria: ricetta, procedimento e consigli per ottenere i simpatici befanini.

Chiamati solitamente befanini o befanotti, i biscotti preparati in occasione dell’Epifania fanno parte della tradizione culinaria toscana e si preparano in poco tempo utilizzano alcuni semplici ingredienti. L’impasto dei biscotti della Befana, infatti, è a base di pasta frolla arricchita con alcuni aromi, mentre per la decorazione in superficie è necessario avere a disposizione semplici codette di zucchero colorato. Ecco tutti i dettagli sulla preparazione, dalla lista della spesa ai passaggi fino alle possibili varianti.

Ingredienti

Per preparare in casa degli ottimi befanini bisogna disporre di una classica placca da forno, di un mattarello e di alcuni stampini della forma che si preferisce. La lista degli ingredienti relativa all’impasto per la pasta frolla comprende:

  • 250 grammi di farina bianca;
  • 100 grammi di zucchero semolato;
  • 120 grammi di burro o margarina vegetale;
  • un uovo intero;
  • una bustina di lievito per dolci in polvere;
  • aromi a piacere (vaniglia, arancia o direttamente Rum);
  • scorza di limone grattugiata.

Per la decorazione, invece, è possibile utilizzare dell’albume da spennellare sulla superficie dei biscotti, prima di spargervi delle codette di zucchero o altri decori a piacere.

Procedimento

Biscotti

La preparazione dei biscotti inizia dalla realizzazione della pasta frolla: si può utilizzare un pratico mixer oppure impastare a mano, unendo gli ingredienti seguendo una sequenza precisa che assicura un risultato eccellente: per prima la farina insieme allo zucchero e al lievito, poi il burro o la margarina vegetale (in entrambi i casi devono essere ben freddi, appena tirati fuori dal frigorifero), a seguire la scorza di limone e gli aromi che si desidera adoperare e, solo una volta che l’impasto avrà raggiunto una consistenza sabbiosa, è necessario aggiungere l’uovo.

La ricetta tradizionale prevede l’uso del liquore Rum, tuttavia è anche possibile aggiungere una bacca di vaniglia oppure dell’aroma all’arancia. Una volta ottenuto un impasto compatto e liscio, è necessario avvolgerlo con della pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno un’ora.

A questo punto, si preleva dal frigo e si stende bene con un mattarello formando una lastra di spessore non superiore ai cinque millimetri. Dopo aver ritagliato i biscotti con utilizzando gli stampini, si adagiano sulla placca ricoperta con un foglio di carta da forno e si spennellano con l’albume, in modo da far aderire sopra le decorazioni scelte. I biscotti devono cuocere in fono caldo preriscaldato a 180 gradi per circa sei minuti. Potranno essere assaggiati non appena si saranno raffreddati.

Conservazione e varianti

Biscotti

I biscotti della Befana possono essere conservati all’interno di un contenitore ben chiuso, di vetro o di latta, in modo da preservarne tutta la fragranza anche per diversi giorni. È possibile sperimentare alcune varianti andando incontro ai gusti di tutta la famiglia:

  • realizzare la pasta frolla al cacao, semplicemente unendo all’impasto del cacao amaro in polvere;
  • al posto delle codette di zucchero è possibile usare scaglie di cioccolato fondente o granella di nocciole;
  • per dare un tocco natalizio, si può anche stendere sui biscotti uno strato di ghiaccia reale preparata con albumi, zucchero a velo, succo di limone e colorante alimentare a piacere.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle