Baby Food Diet: cos’è e perché può essere pericolosa

Baby Food Diet: cos’è e perché può essere pericolosa

Fonte immagine: Istock

La Baby Food Diet si basa su un meccanismo semplice: mangiare piccoli ma più pasti durante l'arco della giornata; ecco come.

Sicuramente vi sarà capitato di sentir parlare della Baby Food Diet, un regime alimentare molto in voga tra le star che, però, se non gestito nel modo corretto può essere pericoloso. La Baby Food Diet sostituisce alcuni pasti canonici con gli omogeneizzati per neonati. Si può arrivare a perdere fino a 9 kg in 6 settimane. La dieta del bebè, soprannome tutto italiano, è stata creata da Tracy Anderson personal trainer di star come Madonna e Gwyneth Paltrow. Il segreto della dieta è nutrirsi di omogenizzati perché privi di additivi e di grassi aggiunti. Sono ricchi  di vitamine e nutrienti vari; nella maggior parte dei casi, inoltre, gli omogeneizzati sono privi di glutine e quindi indicati anche per l’alimentazione celiaca.

La Baby Food Diet se non viene seguita da un medico professionista può diventare rischiosa. Il nostro organismo potrebbe aver bisogno di altri nutrienti e trovarsi in difficoltà, oltre al fatto che pur perdendo diversi kg a settimana si rischia di riprenderli appena tornati all’alimentazione abituale. Il rischio effetto yo-yo è dietro l’angolo. Quando si decide di intraprendere una dieta è necessario rivolgersi ad uno specialista per scoprire qual è il regime alimentare più adatto al nostro fisico e soprattutto alle nostre abitudini a tavola; non farlo vuol dire incorrere in questo genere di rischi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle