Greenstyle Benessere Fitness Allenamento propriocettivo: cos’è e come funziona

Allenamento propriocettivo: cos’è e come funziona

Con il termine "allenamento propriocettivo" si indica un tipo di allenamento che permette, soprattutto agli sportivi o a chi vuole migliorare le performance e prevenire infortuni e incidenti, di avere una migliore percezione del nostro corpo nello spazio, di migliorare l'equilibrio, di favorire la capacità di reazione in caso di ostacoli e imprevisti che incontriamo non solo mentre ci alleniamo, ma, ad esempio, anche mentre camminiamo.

Allenamento propriocettivo: cos’è e come funziona

Sono tanti i tipi di allenamento che possiamo fare per mantenerci forti e in salute. Basta scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, magari facendosi consigliare dal medico curante o da un personal trainer che conosce la nostra storia sportiva e clinica. Ad esempio, potremmo essere interessati a condurre sedute di allenamento propriocettivo. Cos’è questo tipo di training e come funziona per il benessere di corpo e mente? Scopriamolo insieme, andando a scovare tutti i benefici e le possibili controindicazioni.

Cos’è l’allenamento propriocettivo

L’allenamento propriocettivo è un tipo di allenamento che ci consente di avere una migliore percezione del nostro corpo, di migliorare l’equilibrio, di sviluppare una migliore conoscenza di sé nello spazio e di favorire la capacità di reazione. Di solito si propone a chi pratica sport a livello agonistico e professionistico, in particolare per evitare infortuni gravi e migliorare le proprie performance sportive.

Il tipo di allenamento mira a sviluppare al meglio il sistema propriocettivo che ognuno di noi ha e che ci consente di non inciampare quando camminiamo su un terreno instabile, di evitare eventuali ostacoli che abbiamo di fronte mentre corriamo, di rendere eventuali cadute il meno dolorose e pericolose possibili, attraverso esercizi di equilibrio e di concentrazione che ci permettono di avere una miglior percezione profonda del nostro corpo.

A cosa serve la propriocezione

Come abbiamo già accennato in precedenza, la propriocezione è un aspetto della sensomotricità. Questo è un tipo di allenamento sensomotorio che fa riferimento al controllo dei movimenti insieme alle risposte sensoriali. La propriocezione permette di percepire gli stimoli esterni non con i classici organi di senso, ma con i piccoli recettori presenti in muscoli, articolazioni, tendini, legamenti, tessuto connettivo.

Questa sensibilità profonda che si va a sviluppare e che si può allenare, per migliorarla continuamente, perfette di avere un perfetto controllo del corpo in modo automatico. Non siamo noi che pensiamo di reagire, ma è il nostro organismo che riesce a dare velocemente una risposta a piccoli cambiamenti esterni che potrebbero metterci in pericolo. L’esempio più classico è quando non vediamo una buca sull’asfalto e inciampiamo, ma non cadiamo, riuscendo a rimanere in equilibrio. Qui è intervenuto il nostro sistema propriocettivo.

Sono tanti i benefici di una propriocezione sviluppata:

  • prevenzione di infortuni e incidenti
  • migliore riabilitazione in caso di lesioni
  • prestazioni sportive migliori
  • senso dell’equilibrio sviluppato
  • stabilità perfetta
  • capacità di reagire a possibili pericoli
  • coordinazione migliore
  • muscolatura profonda rafforzata
  • mobilità più stabile e sicura

allenamento propriocettivo cos'è

Come si allena la propriocezione

Per migliorare il sistema propriocettivo, sono tanti gli esercizi da fare:

  1. stiamo in piedi su una gamba in equilibrio, con ginocchia e punte dei piedi in avanti: la gamba piegata deve raggiungere l’altezza dei fianchi per formare un angolo di 90 gradi
  2. in piedi, pieghiamo il busto in avanti, portando le braccia in avanti, e alziamo una gamba all’indietro, cercando di rimanere in equilibrio con busto e gamba paralleli al pavimento
  3. correre a piedi nudi sulla sabbia è un ottimo allenamento, così come camminare a occhi chiusi evitando gli ostacoli (meglio se qualcuno è con noi): dobbiamo camminare su una linea immaginaria dritta
  4. possiamo anche usare un trampolino elastico cercando di stare in equilibrio su una gamba sola
  5. gli stessi esercizi si possono fare su una balance board, per trovare il baricentro anche nelle posizioni meno comode

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quali sono gli sport più sostenibili?
Fitness

Fare sport senza inquinare l’ambiente è un atto di amore per il nostro pianeta e per la natura che ci accoglie, ma quali sono gli sport più sostenibili? dalla corsa al plogging, passando per l’orienteering, ecco come allenarsi per costruire un futuro più verde.