La torta di grano saraceno è una ricetta caratteristica delle regioni del nord italia, soprattutto del Trentino Alto Adige. Il grano saraceno è una pianta erbacea della famiglia delle Polygonaceae, ma per uso e per caratteristiche nutrizionali somiglia a un cereale e, perciò, è assimilata a una graminacea, pur non essendolo dal punto di vista botanico. A creare questa confusione contribuisce anche il fatto che dai grani della pianta si ricava una farina, utilizzabile per dolci e prodotti da forno in genere, ideali anche a chi soffre di celiachia.

La pianta è coltivata anche in Italia, soprattutto nelle regioni del Nord, dove la farina che se ne ricava è diventata ormai parte di alcune ricette della tradizione. È il caso appunto della torta poc’anzi citata, della quale esistono diverse versioni: questa diversità nelle ricette è testimonianza del tramando di usi e tradizioni a livello familiare, anziché espressione di uno specifico disciplinare. Di sicuro, però, nessuna versione antica era vegana: il dolce di grano saraceno senza burro e senza uova è nato di recente, per andare incontro alle esigenze cruelty-free.

Torta di grano saracena: versione “ladina”

Ingredienti per uno stampo rotondo da 24 centimetri:

  • 250 g di farina di grano di saraceno;
  • 250 g di mandorle spellate e frullate;
  • 250 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente;
  • 200 g di zucchero;
  • 6 uova;
  • una bustina di lievito per dolci.

Montate il burro con lo zucchero e i tuorli, quindi lavorate il tutto fino a ottenere un composto schiumoso. Unite la farina, la farina di mandorle e il lievito. Amalgamate gli ingredienti mescolando energicamente. Montate a neve ferma gli albumi e poi uniteli all’impasto base. Versate la torta in una teglia da forno imburrata e infarinata o, in alternativa, rivestita con carta da forno. Cuocete in forno caldo a 180°C per circa un’ora. Verificate lo stato di cottura con la prova dello stuzzicadenti.

La torta di grano saraceno viene spesso servita farcita con della marmellata di ribes o mirtilli rossi. In pratica il dolce raffreddato viene tagliato a metà e sulla base si distribuiscono un paio di cucchiai di marmellata, prima di richiudere con il disco superiore.

Torta di grano saraceno soffice con mela grattugiata

Ingredienti per uno stampo rotondo da 24 centimetri:

  • 150 g di farina di grano saraceno;
  • 150 g di farina di mandorle;
  • 50 di amido di mais o di patate;
  • 180 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente;
  • 180 g di zucchero;
  • 6 uova;
  • 1 mela grattugiata;
  • una bustina di lievito per dolci.

Montate il burro con lo zucchero e i tuorli delle uova, fino a ottenere una massa spumosa. Unite le farine, il lievito e, infine, la mela grattugiata. A parte montate gli albumi a neve fermissima e incorporateli lentamente all’impasto. Imburrare e infarinare una teglia da forno e cuocete il dolce in forno già caldo a 180°C, per circa un’ora. Verificate la cottura con la prova stuzzicadenti.

Anche questa versione della torta di grano saraceno si può arricchire con una farcia di marmellata.

Torta di grano saraceno vegana

Ingredienti per uno stampo rotondo da 24 centimetri:

  • 200 g farina di grano saraceno;
  • 200 g farina di mandorle;
  • 180 g di zucchero integrale;
  • 200 ml latte di riso, d’avena o soia;
  • 40 ml olio di mais;
  • 1 mela grattugiata;
  • una bustina di lievito per dolci.

Mescolate tutti gli ingredienti liquidi in una terrina, mentre in un’altra ciotola le farine, lo zucchero e il lievito. Unite gli ingredienti liquidi ai solidi, amalgamate ed aggiungete la mela grattugiata. Cuocete in forno già caldo a 180°C e per circa 40 minuti. Una volta raffreddata, anche la versione vegana può essere farcita con la confettura.

9 gennaio 2015
I vostri commenti
Emanuela, sabato 23 gennaio 2016 alle14:51 ha scritto: rispondi »

Nella versione vegana, posso sostituire il latte di riso/avena/soia con del succo di mela? :-)

Lascia un commento