I conigli sono uno dei simboli della Pasqua: e allora perché non arricchire la propria casa, in occasione di questa festività, con dei simpatici coniglietti ottenuti grazie al riciclo creativo? Il punto di partenza sono i calzettoni: spesso vengono accumulati in ogni casa, anche se sono molto vecchi, nell’ottica di essere utilizzati per pulire (quelli in spugna, per esempio, sono molto pratici per lavare le macchie di umidità sulle pareti).

Stavolta, si ricorre al riciclo creativo non solo per una mera decorazione pasquale, ma per creare un oggetto che rimarrà nel tempo e che potrebbe diventare anche un divertente e simpatico giocattolo per i bambini. Ecco quindi le istruzioni su come realizzare i coniglietti.

fare-un-coniglio-da-calzino-spaiato

Materiali occorrenti

  • Vecchi calzini, meglio se colorati
  • Forbici
  • Nastrini
  • Vecchie stoffe
  • Bottoni
  • Elastico
  • Colla vinilica
  • Pennarelli indelebili per tessuto
  • Pon pon da un vecchio berretto

Procedimento

  • Tagliare la parte superiore del calzino e sagomarlo arrotondandolo, per dare l’idea di quelle che saranno le orecchie.
  • Riempire, ma non del tutto, il calzettone con delle vecchie stoffe, meglio se morbide e in maglia, perché altrimenti potrebbero creare degli antiestetici bitorzoli. Vanno evitati il raso, i tessuti sintetici particolarmente duri. In alternativa si può usare ovatta o bambagia, al limite anche paglia.
  • Dove termina il riempimento finora aggiunto, chiudere il calzino con un elastico e continuare a riempire la restante parte con altra stoffa. Richiudere con un nuovo elastico: in questo modo si è formata la parte per la testa divisa dalla parte del corpo e dalla parte delle orecchie: il coniglio inizia a formarsi.
  • In corrispondenza dell’elastico per la testa, rivestire con un nastrino colorato e legare formando un fiocchetto.
  • Con la colla, incollare i bottoni dove dovrebbero andare gli occhi, e il pon pon sul retro a formare la coda del coniglietto. Se si ha dimestichezza con i filati, si può creare un pon pon ritagliando due dischi di carta, arrotolando il filato per tutta la circonferenza e chiudendo l’interno con un altro filo. Alla fine, quando si taglieranno i giri di filato intorno e tra i due dischi, si otterrà il pon pon.
  • Terminare i dettagli del volto con il pennarello indelebile, per il muretto, i baffi e i denti.

24 marzo 2014
Lascia un commento