Diabete dei cani: sintomi e cure

Una patologia che colpisce con frequenza i cani è il diabete: le cifre stimano percentuali di 1 cane su 500 esemplari. Una casistica molto alta che accomuna molti proprietari, solitamente la tipologia di diabete più diffusa è quello del mellito, cioè l’animale è insulinodipendente. La cura richiede la presenza di dosaggi insulinici costanti, mettendo in evidenza una predisposizione maggiore nei cani femmina magari non sterilizzati e spesso colpiti intorno agli 8 anni.

La patologia si esprime con una carenza di tipo insulinico, esattamente come negli uomini, oltre che una eliminazione costante del glucosio attraverso le urine. Molto spesso a incidere sulla patologia è l’età del cane, se anziano e con una dieta squilibrata sarà più soggetto a questo tipo di mancanza. Ma non sono da escludere le componenti genetiche ed ereditarie. Importante intercettare subito i sintomi per intraprendere la cura più adatta.

Diabete, cause e sintomi

Diabete

Veterinarian Giving Injection To A Dog via Shutterstock

Tra le cause più comuni del diabete, oltre alla predisposizione genetica ed ereditaria, la presenza di pancreatiti, l’obesità, l’incapacità del pancreas e delle cellule di produrre insulina, ma anche l’infiammazione dell’ileo e l’assunzione di farmaci diabetogeni. I sintomi più comuni sono un evidente perdita di peso, nonostante un forte aumento della fame. Quindi una continua minzione, sete costante e una forma di letargia molto evidente.

Importante osservare questi elementi e condurre Fido dal veterinario, il quale effettuerà alcuni esami per stabilire i livelli di glucosio nel sangue. I valori di glicemia e glicosuria potranno mostrare il quadro completo della patologia in corso, oltre a un esame dell’urina, garantendo al medico la possibilità di agire tempestivamente prescrivendo la cura più adatta.

Diabete e cura

Il diabete nel cane ha effetto definitivo, non è transitorio come può accadere per i gatti, la perdita delle cellule β del pancreas è irreversibile. La cura prevede una doppia somministrazione quotidiana di insulina, tramite iniezione sottocutanea. Oppure una cura farmacologica di tipo orale. Inoltre il cane dovrà seguire una dieta adeguata, priva di cibi troppo complessi, grassi e troppi zuccheri, scongiurando un aumento di peso e l’obesità.

Consigliato il movimento e le passeggiate, anche se blando e poco faticoso in particolare se in presenza di cani anziani. Inoltre è bene tenere sotto controllo infezioni e patologie secondarie, per consentire una qualità della vita adeguata per il suo benessere. La cura rallenterà l’arrivo di complicazioni e malattie secondarie, permettendo all’animale di condurre una vita normale.

14 marzo 2014
I vostri commenti
Viola Yael, lunedì 16 gennaio 2017 alle15:21 ha scritto: rispondi »

Ciao Patrizia, meglio chiedere delucidazioni al veterinario per effettuare il giusto percorso medico. Tienici aggiornati. ciao

Patrizia , martedì 10 gennaio 2017 alle17:23 ha scritto: rispondi »

Buonasera, al cane di mia sorella è stato diagnosticato il diabete e deve fare 4 unità di insulina al giorno. Domanda prima di somministrare l'insulina si deve fare un controllo della glicemia oppure si somministra a prescindere? Grazie buona serata

Lascia un commento