Eve e Dillon sono due cani ormai inseparabili: la loro è un’amicizia unica rafforzata dalla convivenza quotidiana. Ma a rendere importante questo rapporto è la condizione di entrambi: Dillon non vede, mentre Eve è completamente sorda e priva di un occhio. Il destino ha voluto unire queste due strade e le storie di questi due cani vittime di un doppio abbandono. Per tutti e due il futuro avrebbe potuto avere colori nefasti, se sulla via della solitudine Dillon non si fosse imbattuto in Eve.

Il primo, un mix Border Collie di soli due anni, venne scaricato in canile appena cucciolo. Invece Eve, un mix Catahoula Leopard Dog, venne recuperata da un postino mentre camminava nella neve. A soli nove mesi, in dirittura della Vigilia di Natale, la cucciola era stata completamente abbandonata alla morte e al gelo. Finiti nella stessa struttura, il Mutts Dog Rescue, i due hanno socializzato sin da subito, annullando le preoccupazioni dei responsabili e dello staff. Nonostante le evidenti difficoltà i cani hanno ritrovato un equilibro l’uno nell’altra. Il direttore del canile, Zach Skow, ha confessato stupito:

Vista la disabilità avevamo pensato di separarli sin dall’inizio, ma i due hanno subito instaurato un feeling. La capacità di aiutarsi a vicenda non li ostacola, ma li sostiene ottenendo il meglio da ognuno. Insieme sono perfetti, nel modo in cui ognuno a suo modo riesce a essere utile all’altro. Insieme si sentono a loro agio.

Il canile da sempre ha sperato in una’adozione di coppia, anche se consapevole di quanto potesse risultare complesso gestire due disabilità così marcate. In loro soccorso è giunta Shelley Scudder che aveva notato Eve sulla pagina ufficiale di Facebook ed era accorsa al canile per conoscerla. Ma non aveva considerato la presenza di Dillon e il tipo di rapporto di dipendenza nato tra i due. Con quattro cani, un fidanzato, una nuova casa e un figlio undicenne da gestire, non si era sentita pronta per il grande passo. Ma dopo qualche titubanza aveva deciso per l’adozione di coppia. Ora Eve e Dillon vivono con la loro nuova, grande e numerosa famiglia, con la complicità del figlio 11enne membro effettivo del loro piccolo club.

7 agosto 2013
Fonte:
I vostri commenti
lucia, giovedì 15 maggio 2014 alle19:56 ha scritto: rispondi »

I cani facilitano la socializzazione.

mario, giovedì 8 agosto 2013 alle12:30 ha scritto: rispondi »

Storia fantastica che insegna agli umani a volersi bene e ad aiutarsi l'un l'altro per vivere felici.

Lascia un commento