Il proprio modo di camminare come strumento per vivere meglio. A sostenerlo alcuni ricercatori del Canadian Institute for Advanced Research, secondo i quali l’incedere per strada avrebbe influenze rilevanti sull’umore, migliorando o peggiorando l’andamento della propria giornata.

Stando a quanto affermato dai ricercatori canadesi, il cui studio è stato pubblicato sul Journal of Behavior Therapy and Experimental Psychiatry,il rapporto umore-postura sarebbe a doppio senso. Camminare ad con le spalle curve potrebbe non essere soltanto un “sintomo” di cattivo umore, ma potrebbe rivelarsi anche una possibile “origine” del malessere psicologico.

Imitare quando si cammina la postura assunta da chi è felice favorirebbe di conseguenza, sostengono i ricercatori, un miglioramento dell’umore. Come ha spiegato il Prof. Nikolaus Troje, del Canadian Institute for Advanced Research:

Non sorprende che il nostro umore, il modo in cui ci sentiamo influisca sul modo in cui camminiamo, ma vogliamo capire se il modo in cui camminiamo possa influire altrettanto sul nostro modo di sentire.

I test sono stati condotti mostrando ai partecipanti una lista di parole dai significati positivi o negativi come ad esempio “grazioso”, “preoccupato” e “ansioso”. I soggetti sono stati poi fatti camminare, indicando a un gruppo di loro di camminare seguendo in maniera inconsapevole delle indicazioni per assumere posizioni sinonimo di cattivo umore, mentre agli altri è stato chiesto di assumere una postura più in linea con il benessere emotivo.

Coloro che erano stati “forzati” verso una postura che indicava cattivo umore tendevano a ricordare un maggior numero di parole negative dalla lista rispetto agli altri, che al contrario ricordavano con più facilità quelle positive.

Risultati che secondo i ricercatori porterebbero a supporre che anche la semplice postura possa avere ripercussioni sull’equilibrio emotivo.

20 ottobre 2014
Fonte:
I vostri commenti
Michele, martedì 21 ottobre 2014 alle9:45 ha scritto: rispondi »

Ricerca inutile a mio avviso, lo yoga lo sperimenta e dimostra da anni, se non da secoli: postura, apertura delle spalle ecc.

Lascia un commento