Greenstyle Alimentazione Alimenti Succo di melograno: i benefici e le controindicazioni

Succo di melograno: i benefici e le controindicazioni

Succo di melograno: i benefici e le controindicazioni

Fonte immagine: Pixabay

Il succo di melograno, bevanda ricca di benefici e non priva di controindicazioni, è un toccasana in diversi ambiti della salute. Ciò grazie anche ai valori nutrizionali e alle proprietà del frutto – che si ricava dalla Punica granatum, specie appartenente alla famiglia delle Lythraceae – elogiato anche dagli esperti.

Diversi studi hanno stabilito che quella di melograno sia la bevanda antiossidante più potente rispetto a qualsiasi altra per merito dei polifenoli in essa presenti. Facilmente reperibile in commercio in bottiglia, si può realizzare facilmente anche in casa. Ma quanto succo di melograno al giorno si può bere? E chi non può berlo, invece? Andiamo per ordine.

Succo di melograno i benefici e le controindicazioni
Fonte: Pixabay

Cos’è il succo di melograno

Il succo di melograno puro è una bevanda molto gustosa e benefica per la salute. Si ricava a partire dai chicchi del caratteristico frutto, spesso associato al nome dell’arbusto, ma la cui definizione è in realtà melagrana o balausta. L’origine di tali parole è ricondotta dal latino “malum” e “granatum” al significato in italiano di “mela con semi”.

L’origine dell’arbusto noto come melograno si ritiene sia la zona del Nord Africa, dell’odierno Iran e dell’Asia occidentale. La sua coltivazione è ora diffusa soprattutto nelle Americhe, in Messico e negli USA.

In Italia ne esistono soprattutto specie di dimensioni ridotte destinate all’uso ornamentale. È possibile ricavare il succo di melograno a partire dai chicchi di color rosso vivo che compongono la parte interna del frutto. Molte le proprietà a essi associate, così i possibili benefici per la salute dell’uomo.

Succo di melograno, valori nutrizionali

La principale risorsa presente all’interno dei chicchi di melagrana è l’acqua, che li compone per circa l’80% del totale. All’interno del restante 20% la parte del leone viene recitata dagli zuccheri, che si attestano intorno al 13%. Buona anche la presenza di fibre, comprese tra il 3 e il 4%.

Nella melagrana sono presenti proteine, nell’ordine dell’1%, e una minima parte di grassi, compresa tra lo 0,5 e l’1%. Buono anche il livello di calorie associato a questo frutto, che non supera le 52 per 100 grammi di prodotto. Il potassio è una delle sostanze benefiche naturali di cui la melagrana è più ricca, circa 250 mg per 100 grammi di frutto.

Segue la vitamina C con 20 mg per 100 g mentre sono presenti anche ferro, magnesio e sodio. Nei chicchi di melagrana anche tracce di manganese, rame e zinco. Il frutto è particolarmente light e adatto a chi sia a dieta per via del ridotto contenuto di calorie. Ma che benefici vanta il succo di melograno?

Proprietà del melograno

Prima di passare agli effetti benefici del frutto, facciamo una breve panoramica delle proprietà del melograno più interessanti:

  • Contiene polifenoli e flavonoidi, responsabili del potere antiossidante.
  • Contiene vitamine B, A e C
  • È ricco di minerali (contiene, tra gli altri, manganese, potassi, ferro., calcio, fosforo e magnesio).
  • Favorisce la diuresi
  • Migliora la digestione
  • Combatte la stitichezza
Succo di melograno i benefici e le controindicazioni
Fonte: Pixabay

Succo di melograno, benefici

Bere succo di melograno tutti i giorni, naturalmente evitandone gli eccessi, può essere una buona abitudine per via dei diversi benefici che tale bevanda è in grado di apportare al nostro organismo. Innanzitutto è ricco di antociani, flavonoidi ed ellagitannini, sostanze che ci proteggono da batteri, parassiti e radiazioni ultraviolette.

Ma ancora di più è noto – come abbiamo visto – il suo potere antiossidante. Bere un bicchiere di succo di melograno ogni giorno può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Favorisce la salute del cuore

Tale frutto è in grado di proteggere il cuore svolgendo un’azione di prevenzione nelle malattie cardiovascolari. Ciò in quanto il consumo regolare della bevanda aiuta a ridurre il colesterolo LDL cattivo, ad aumentare il colesterolo HDL buono e a migliorare la salute del cuore più in generale.

Combatte l’arteriosclerosi

Si ritiene che questo rimedio naturale sia utile a prevenire, come sostiene anche uno studio condotto dai ricercatori del Technion-Israel Institute of Technology, lo stress ossidativo delle arterie e il possibile insorgere di aterosclerosi.

L’ipotesi dei ricercatori è che questi benefici derivino, insieme con l’azione vasoprotettrice e antitrombotiche, dalla particolare concentrazione all’interno del succo di melograno di antiossidanti.

Azione gastroprotettiva

Tra le proprietà terapeutiche e benefiche del succo di melograno bisogna ricordare come la componente fenolica si ritiene sia in grado di fornire un’azione gastroprotettiva. È un toccasana per stomaco e intestino grazie alle proprietà antinfiammatorie, astringenti e antiossidanti.

Combatte il cancro

Viene associata al succo di melograno anche una possibile azione anticancerogena, come risulta da uno studio del 2012 pubblicato sulla rivista scientifica Translational Oncology. In particolare, in base alla revisione dello studio “Potent health effects of pomegranate” datata 2014, è stato dimostrato che il frutto del melograno potrebbe essere utilizzato nel trattamento del cancro alla prostata nell’uomo in quanto può inibire la crescita cellulare e indurre l’apoptosi.

Combatte la stitichezza

Se nell’antichità il melograno era consigliato come afrodisiaco e per calmare i bruciori di stomaco, sappiamo oggi che la sua utilità nel campo della salute e del benessere riguarda anche il potere antidiarroico, ma anche i suoi effetti contro la stitichezza.

Il succo di melograno, grazie alla ricchezza di fibre, esercita effetti benefici a livello intestinale. In particolare favorisce la peristalsi e, di conseguenza, l’eliminazione delle feci.

Succo di melograno i benefici e le controindicazioni
Fonte: Pexels

Allevia sintomi menopausa

L’elevata quantità di fitoestrogeni si rivela utile nel combattere i sintomi più tipici della menopausa, come sbalzi di umore, nervosismo e le tanto fastidiose vampate di calore.

Migliora la pelle

Migliora l’aspetto della pelle. Le regala un aspetto giovane e sano grazie al suo alto potere antiossidante e le vitamine del gruppo B che fornisce. Inoltre previene l’iperpigmentazione, e la presenza di acido punicico idrata la pelle più secca.

Migliora le prestazioni fisiche

Uno studio condotto dall’Università della Carolina del Nord ha scoperto che l’estratto di melograno contiene un nitrato avente effetti favorevoli sulle persone che svolgono regolare attività fisica. In sostanza, migliorerebbe il flusso sanguigno e ritarderebbe l’affaticamento.

Funge da stimolante sessuale

Uno studio condotto dalla Queen Margaret University di Edimburgo ha provato che il melograno può essere considerato un potente stimolante sessuale. Nei pazienti ai quali è stato somministrato, è stato rilevato un livello di testosterone maggiore di circa il 30%. Pertanto lo si ritiene una sorta di Viagra naturale.

Rafforza il sistema immunitario

Il succo di melograno stimola i probiotici del corpo, gli stessi che si occupano di combattere le infezioni virali e batteriche. Questo accade grazie alle proprietà antiossidanti e alle le vitamine che contiene, che stimolano in maniera particolare il sistema immunitario.

Succo di melograno i benefici e le controindicazioni
Fonte: Pexels

Controindicazioni del succo di melograno

Così come viene riportato sul sito dell’Humanitas, il melograno può interferire con la carbamazepina, con i farmaci metabolizzati dal citocromo P450 2C9, 2D6 e 3A4, con gli ACE inibitori, con gli antipertensivi, con rosuvastatina, la tolbutamide e il warfarin.

Chi non può bere il succo di melograno? In genere chi segue un trattamento farmacologico per controllare e abbassare la pressione sanguigna dovrebbe fare attenzione in quanto il frutto ha tale capacità. Il suo alto contenuto di alcaloidi, legato ad un consumo eccessivo di succo, può causare vertigini.

Quando si deve bere il succo di melograno?

Il succo di melograno, indipendentemente dalle sue molteplici proprietà benefiche per la salute, è una bevanda piacevole da sorseggiare durante il giorno, al mattino a colazione così come durante il pomeriggio, per una pausa rigenerante.

Berlo a stomaco vuoto può aiutare ad alleviare l’infiammazione cronica nel tratto gastrointestinale. Lo studio in questione è stato condotto sugli animali, sui quali è stato dimostrato come possa agire da antinfiammatorio e migliorare l’attività digestiva.

Succo di melograno: per quanto tempo? Non essendo una cura farmacologica non è necessario porsi la domanda. L’unica raccomandazione è quella di non abusarne, così come vale per tutti gli alimenti e le bevande, del resto.

In ogni caso si consiglia di consultare il proprio medico per capire se, nel proprio specifico caso, sia possibile consumarlo a cuor leggero.

Seguici anche sui canali social