Cani bassotti

I Bassotti sono tra le razze di cani maggiormente conosciute e apprezzate anche da noi in Italia. Si tratta di una razza dall’aspetto peculiare: sono più lunghi che alti. Utilizzati qui da noi soprattutto come cani da compagnia, in realtà trattasi di cani da caccia da tana o da sottobosco, il che spiega un po’ il loro carattere indomito e coraggioso.

E sì, il Bassotto nano esiste: è una di quelle razze in cui la FCI e l’Enci contemplano la variante nana, ma non si tratta di un mero escamotage commerciale per aumentarne il prezzo. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sui cani Bassotto.

Cani Bassotti: classificazione Enci e FCI

I cani Bassotti sono raggruppati dall’Enci e dalla FCI nel Gruppo 4 – Bassotti. La razza ha nove varietà considerando le diverse combinazioni di pelo (corto, lungo e duro) e taglia (standard, nano e kaninchen), ma ha un unico standard: è la razza n. 148, l’unica presente nel Gruppo 4.

Il paese di origine è la Germania, mentre la data di pubblicazione dello standard ufficiale è del 4 settembre 2019. Sono cani con prova di lavoro.

Bassotto merle

Storia e origini

La storia delle origini dei Bassotti, come quella di molte altre razze, non è poi così certa. Di sicuro il Bassotto era presente sin dal Medioevo: alcuni segugi vennero selezionati in modo da trasformarsi in cani ideali per la caccia in tana, che si tradusse nella selezione di esemplari con le zampe corte. Inizialmente nato come cane da tana, il Bassotto in realtà era bravo anche nella caccia in superficie o come cane da caccia per pista di sangue.

Tuttavia alcuni esperti di Bassotti sostengono che le sue origini possano essere ancora più antiche. Già nell’Antico Egitto, infatti, ci sono rappresentazioni di cani con le zampe insolitamente piccole e corte. Inoltre sono anche state scoperte mummie di cani molto simili ai Bassotti.

Tuttavia, il moderno Bassotto è frutto della selezione di allevatori tedeschi. Oltre ad essere un cane da caccia, il Bassotto venne apprezzato anche come cane da compagnia: la regina Vittoria li adorava in maniera particolare.

Altri riferimenti storici alla razza li si hanno in alcuni libri del XVIII secolo: qui si parla di cani cacciatori di tassi noti come Dachs Kriecher o Dachs Krieger. Di sicuro i primi Bassotti tedeschi erano decisamente più grandi rispetto a quelli attuali, raggiungendo anche i 14-18 kg.

Per quanto riguarda il nome, quello originale è Dachshund, parola tedesca che mescola i termini “dachs” (tasso) e “hund” (cane). In Germania sono anche noti come Dackel o Teckel, mentre l’Italia ha preferito il termine Bassotto.

Aspetto

Seguendo lo standard di razza ENCI, questo è l’aspetto del Bassotto:

  • Aspetto generale: basso, arti corti, allungato, compatto, muscoloso, testa portata fieramente e espressione attenta. Lavoro agile e veloce sia sopra che sotto terra. Dimorfismo sessuale evidente
  • Proporzioni: la distanza dello sterno da terra è un terzo dell’altezza al garrese; la lunghezza del corpo ha un rapporto armonico con l’altezza al garrese, 1:1,7 fino a 1:1,8 (calcolata dalla punta del manubrio dello sterno alla punta della natica)
  • Testa: allungata se vista dall’alto, di profilo si restringe fino al tartufo senza terminare a punta. Arcate sopraccigliari definite, cartilagini nasali e canna nasale lunghe e strette
  • Cranio: piatto, non troppo largo, canna nasale leggermente arcuata. Occipite non troppo pronunciato. Stop solamente accennato
  • Tartufo: ben sviluppato
  • Muso: lungo, largo e robusto. La bocca deve aprirsi fino in profondità arrivando con la commessura labiale fino alla linea verticale degli occhi
  • Labbra: aderenti, devono coprire la mandibola
  • Mascelle e denti: mascelle ben sviluppate, chiusura a forbice. 42 denti con canini robusti ben incastrati fra di loro
  • Occhi: media grandezza a mandorla, ben distanti fra di loro. Espressione sincera, energica, amichevole e non penetrante. Il colore deve essere luminoso, roano, scuro fino al bruno-nero con qualsiasi colore del mantello.
  • Tollerati occhi gazzuoli, gialli o perlacei nei soggetti arlecchino. Palpebre ben pigmentate
  • Orecchie: attaccatura alta, non troppo in avanti, abbastanza lunghe per raggiungere il bordo delle labbra. Sono arrotondate, mobili, con bordo anteriore che sfiora la guancia
  • Collo: sufficiente lunghezza, muscoloso. Cute aderente, salto nucale lievemente arcuato, portato alto
  • Linea profilo superiore: scende armoniosamente dalla nuca fino alla groppa leggermente inclinata
  • Garrese: pronunciato
  • Dorso: alto, linea dorsale al massimo lievemente inclinata, solido e muscoloso
  • Regione lombare: forte, larga e muscolosa
  • Groppa: larga e lunga, mai orizzontale o troppo inclinata
  • Petto: sterno ben pronunciato e sporgente, cassa toracica ovale da davanti e ampia di lato e dall’alto, coste stese all’indietro, giogaia non pronunciata
  • Profilo inferiore e ventre: lievemente retratto, gomiti devianti non all’indietro e non all’infuori
  • Coda: leggermente cadente non portata sopra la linea superiore. Ammessa lieve curvatura nell’ultimo terzo della coda
  • Arti: treno anteriore muscoloso, angolato, dritto in appiombo, piedi in avanti; treno posteriore muscoloso, proporzionato all’anteriore, ginocchia e garretti angolati con arti posteriori paralleli
  • Spalla: muscoli sviluppati, scapola lunga e inclinata aderente al torace
  • Omero: lungo quanto la scapola, quasi perpendicolare. Muscoloso, aderente alle coste
  • Gomito: mai deviato all’interno o all’esterno
  • Avambraccio: corto (la distanza da terra deve essere un terzo dell’altezza al garrese), deve essere più dritto possibile
  • Carpo: un po’ più ravvicinato rispetto all’articolazione della spalla
  • Metacarpo: di lato non deve essere troppo dritto o inclinato
  • Piede anteriore: dita chiuse fra di loro, arcuate, cuscinetti plantari forti e resistenti, unghie corte e robuste
  • Coscia: muscolosa e sufficientemente lunga
  • Ginocchio: largo, robusto con angolatura pronunciata
  • Gamba: corta, ad angolo retto col femore, muscolosa
  • Tarso: robusto, nerboruto e asciutto
  • Metatarso: corto, inclinato in avanti lievemente
  • Piede posteriore: dita vicine e ben arcuate
  • Andatura: ampia, sciolta ed energica, con allungo radente e forte spinta. Deve avere una trasmissione lievemente molleggiante sulla linea dorsale. La coda deve essere in linea con quella dorsale, leggermente cascante. Treno anteriore e posteriore devono muoversi parallelamente
  • Pelle: aderente, ben pigmentata

Mantello: pelo e colore

Bassotto a pelo corto

Bassoto a pelo corto: cucciolo

Soggetti unicolore

  • Fulvo
  • Permessa la presenza di peli neri frammisti, ma meglio colore scuro pulito
  • Concessa piccola macchia bianca di massimo 3 cm di diametro solo sul petto
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri
  • Non desiderabile il fulvo-marrone

Soggetti bicolore

  • Nero intenso o marrone, con focature il più scure e pulite possibili su occhi, lati muso, labbro inferiore, margine interno orecchie, petto, parte interna e posteriore degli arti, piedi, attorno all’ano e fino a un terzo o metà della zona inferiore della coda. Concessa una piccola macchia bianca di massimo 3 cm di diametro solo sul petto.
  • Indesiderabili focature troppo estese o scarse
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri nei cani con colore di base nero, mentre marrone in quelli di base marrone

Soggetti arlecchino o merle

  • Colore di base scuro, nero o marrone a parte l’arlecchino fulvo (fulvo con macchie scure). Indesiderate macchie irregolari grigie o beige o troppo ampie. Non deve prevalere il colore scuro o chiaro
  • Naso, unghie e cuscinetti del piede come visto in precedenza

Soggetti tigrati o brindle

  • Fulvo con striature scure
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri

Bassotto a pelo duro

Bassotto a pelo ruvido

Soggetti unicolore

  • Fulvo (foglia secca)
  • Permessa la presenza di peli neri frammisti, ma meglio colore scuro pulito
  • Concessa piccola macchia bianca di massimo 3 cm di diametro solo sul petto
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri
  • Non desiderabile il fulvo-marrone

Soggetti multicolore

  • Cinghiale, cinghiale marrone, nero focato o marrone focato, con focature il più scure e pulite possibili su occhi, lati muso, labbro inferiore, margine interno orecchie, petto, parte interna e posteriore degli arti, piedi, attorno all’ano e fino a un terzo o metà della zona inferiore della coda. Concessa una piccola macchia bianca di massimo 3 cm di diametro solo sul petto. Indesiderabili focature troppo estese o scarse
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri nei cani con colore di base nero, mentre marrone in quelli di base marrone

Soggetti arlecchino o merle

  • Colore di base scuro, cinghiale, nero o marrone a parte l’arlecchino fulvo (fulvo con macchie scure). Indesiderate macchie irregolari grigie o beige o troppo ampie. Non deve prevalere il colore scuro o chiaro
  • Naso, unghie e cuscinetti del piede come visto in precedenza

Soggetti tigrati o brindle

  • Fulvo con striature scure
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri

Bassotto a pelo lungo

Cani Bassotti: Bassotto a pelo lungo

Soggetti unicolore

  • Fulvo
  • Permessa la presenza di peli neri frammisti, ma meglio colore scuro pulito
  • Concessa piccola macchia bianca di massimo 3 cm di diametro solo sul petto
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri
  • Non desiderabile il fulvo-marrone

Soggetti multicolore

  • Nero intenso o marrone, con focature il più scure e pulite possibili su occhi, lati muso, labbro inferiore, margine interno orecchie, petto, parte interna e posteriore degli arti, piedi, attorno all’ano e fino a un terzo o metà della zona inferiore della coda. Concessa una piccola macchia bianca di massimo 3 cm di diametro solo sul petto.
  • Indesiderabili focature troppo estese o scarse
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri nei cani con colore di base nero, mentre marrone in quelli di base marrone

Soggetti arlecchino o merle

  • Colore di base scuro, nero o marrone a parte l’arlecchino fulvo (fulvo con macchie scure). Indesiderate macchie irregolari grigie o beige o troppo ampie. Non deve prevalere il colore scuro o chiaro
  • Naso, unghie e cuscinetti del piede come visto in precedenza

Soggetti tigrati o brindle

  • Fulvo con striature scure
  • Naso, unghie e cuscinetti plantari neri

Taglia e dimensioni: il Bassotto nano esiste!

Veniamo ora alla taglia, il Bassotto nano esiste effettivamente come standard di razza. Le taglie sono distinte in base alla circonferenza del torace misurata a minimo 15 mesi: si prende la misura dal punto più alto del garrese al punto più basso del torace usando un metro a nastro. Così distinguiamo:

  • Bassotto Standard (pelo corto, ruvido e lungo): 37-47 cm, femmine 35-45 cm
  • Bassotto Nano (pelo corto, ruvido e lungo): maschi 32-37 cm, femmine 30-35 cm
  • Kaninchen (pelo corto, ruvido e lungo): maschi 27-32 cm, femmine 25-30 cm

Difetti

Nello standard di razza Enci troverete tutti i difetti che penalizzano un Bassotto in sede di gara o di esposizione. Fra i principali difetti abbiamo:

  • mancanza del PM2
  • chiusura a tenaglia

Fra i principali difetti gravi abbiamo:

  • Bassotto troppo alto
  • occhi gazzuoli in soggetti non arlecchino
  • orecchie a punta o accartocciate
  • mal angolazione di treno anteriore o posteriore
  • vaccinismo
  • mancinismo
  • dita divaricate

Fra i principali difetti eliminatori ci sono:

  • soggetti paurosi o aggressivi
  • enognatismo, prognatismo e chiusura incrociata
  • mancanza di canini o incisivi
  • metacarpi deviati in fuori
  • colore nero o marrone senza focature
  • colore bianco con o senza focature

Carattere dei cani Bassotti

Lo standard di razza Enci ci spiega che il Bassotto ha un carattere affabile ed equilibrato, non deve mai mostrarsi pauroso o aggressivo. Soggetti troppo fifoni o mordaci indicano problemi di educazione o socializzazione non evidenziati o non risolti.

Come cane da caccia di dimostra tenace, rapido e dall’ottimo olfatto.

Tipicamente il carattere del Bassotto è cocciuto, testardo e dominante. È un cane fortemente indipendente: se non viene educato e socializzato correttamente da proprietari capaci, potrebbe sviluppare qualche problematica comportamentale (non ubbidisce al richiamo, tira al guinzaglio, morde chiunque faccia qualcosa a lui non gradito incluso il proprietario).

È un cane molto coraggioso e impavido, non esita a gettarsi anche contro cani più grandi, per cui va socializzato più che alla perfezione sin da cucciolo. Inoltre, nascendo come cane da caccia, non deve essere considerato come un cane da salotto, ma come un cane che ha bisogno di fare attività fisica ed esplorare l’ambiente.

Cura, malattie e alimentazione

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono contrarre, indipendentemente da razza e taglia, nel Bassotto bisogna prestare particolare attenzione a:

  • problemi dermatologici (incluse dermatiti e otiti allergiche)
  • patologie cardiache
  • disturbi gastrointestinali
  • problemi alla colonna vertebrale (incluse ernie del disco con possibile paresi o paralisi)
  • lussazione della rotula congenita
  • rottura del legamento crociato
  • problemi di accumulo di tartaro sui denti

Anche l’alimentazione deve essere particolarmente curata. Non bisogna eccedere con la quantità per evitare di incorrere in problemi di sovrappeso o obesità, fattori che potrebbero favorire lo sviluppo di problematiche osteoarticolari e alla colonna vertebrale.

Evitare in particolar modo di dare cibi da tavola e avanzi che potrebbero favorire l’insorgere di gastriti, coliti o pancreatiti.

Bassotti

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sul Bassotto:

  • sono cani molto intelligenti, imparano velocemente, ma non è detto che decidano di darvi sempre retta
  • sono cani abbastanza longevi
  • qualcuno sostiene che i bassotti a pelo lungo tendano ad essere più docili rispetto ai bassotti a pelo corto, più energici e reattivi
  • il nome degli hot dog deriva dal disegnatore di vignette P.A. Dorgan, che per primo raffigurò questo panino con dentro un bassotto (in quanto la forma allungata del bassotto ricorda quella di un wurstel o una salsiccia): da lì deriva il nome
  • potevano mancare film e serie TV con Bassotti protagonisti? Dalla Disney arriva il famosissimo e divertentissimo 4 Bassotti per un Danese, senza dimenticare la commedia 7 criminali e un bassotto e il famoso bassotto presente in Hugo Cabret del 2011

Cani Bassotti, ideali cani da compagnia

I cani Bassotti, nati come cani da caccia e da tana, si sono dimostrati essere ottimi cani da compagnia: sono allegri, vivaci, sempre in movimento, ma richiedono una cura particolare nella loro educazione e socializzazione per evitare derive indesiderate. Sono anche cani a cui bisogna prestare particolare attenzione per quanto riguarda la salute, evitando, nei limiti del possibile, salti e balzi continui che potrebbero degenerare in protrusioni o ernie discali vere e proprie.

Categorie correlate: Animali.

Cani da appartamento: le razze che amano di più la vita domestica

Fonte immagine: Pixabay

Ultimi articoli

Cani da appartamento: le razze che amano di più la vita domestica
Animali

Cani da appartamento: le razze che amano di più la vita domestica

Esistono razze di cani da appartamento di piccola, media e grossa taglia. Il problema non è la dimensione, ma il carattere e l’indole del cane.

Bassotto Tedesco a pelo lungo: standard, colori e prezzo
Animali

Bassotto Tedesco a pelo lungo: standard, colori e prezzo

Il Bassotto Tedesco a pelo lungo è un cane da compagnia e da caccia: carattere e standard completo del cane nazionale in Germania.

Bassotto Tedesco (pelo corto): aspetto, colori e costo
Animali

Bassotto Tedesco (pelo corto): aspetto, colori e costo

Il Bassotto Tedesco a pelo corto è un cane di piccola taglia da compagnia: carattere, aspetto e standard completo nella scheda.

Bassotto Nano a Pelo Corto: dimensioni, carattere e prezzo
Animali

Bassotto Nano a Pelo Corto: dimensioni, carattere e prezzo

Il Bassotto Nano a pelo corto è un cane di piccola taglia: standard, carattere e impieghi nella scheda.

Bassotto a Pelo Lungo (Kaninchen): caratteristiche, indole e costo
Animali

Bassotto a Pelo Lungo (Kaninchen): caratteristiche, indole e costo

Il Bassotto Kaninchen a pelo lungo è un cane di taglia piccola: standard completo e carattere nella scheda.

Bassotto Tedesco Nano a Pelo duro (Kaninchen): scheda della razza
Animali

Bassotto Tedesco Nano a Pelo duro (Kaninchen): scheda della razza

Il Bassotto tedesco Nano a pelo puro: standard, carattere e impieghi, leggi la scheda GreenStyle.

Bassotto Kaninchen (pelo duro)
Animali

Bassotto Kaninchen (pelo duro)

Il Bassotto Kaninchen a pelo duro è devoto al padrone e perfetto per i bambini: carattere e standard completo nella scheda.

Bassotto Nano (pelo lungo)
Animali

Bassotto Nano (pelo lungo)

Il Bassotto Nano a pelo l0ungo è un cane da caccia di ottimo anche come cane da compagnia: la scheda completa di standard e carattere.

Bassotto Kaninchen (pelo corto)
Animali

Bassotto Kaninchen (pelo corto)

Carattere, aspetto e standard del Bassotto Kaninchen a pelo corto, cane da compagnia molto elegante: leggi la scheda completa.

Bassotto Tedesco a pelo duro (Dachshund)
Animali

Bassotto Tedesco a pelo duro (Dachshund)

Il Bassotto Tedesco a pelo duro, o Dachshund, è un perfetto cane da compagnia: standard completo e caratteristiche nella scheda dedicata.