• GreenStyle
  • Consumi
  • Salmone affumicato a rischio Listeria: come riconoscere i lotti ritirati

Salmone affumicato a rischio Listeria: come riconoscere i lotti ritirati

Salmone affumicato a rischio Listeria: come riconoscere i lotti ritirati

Allerta Listeria monocytogenes diffusa dal Ministero della Salute, al centro dell'avviso alcuni lotti di salmone affumicato scozzese.

Allerta Listeria monocytogenes per alcuni lotti di salmone affumicato proveniente dalla Scozia. A segnalarlo è il Ministero della Salute, che in un avviso pubblico ha indicato i prodotti interessati dal ritiro e le informazioni utili per riconoscerli.

Si tratta del salmone affumicato a marchio Foods of Scotland Srl, venduto in confezioni (buste) da 100 grammi.

Salmone affumicato, come riconoscere i lotti interessati

I lotti interessati dall’allerta Listeria monocytogenes sono tre, con relativa indicazione della rispettiva data di scadenza (o termine minimo di conservazione):

  • 522522 – 08/03/2021 e 17/03/2021;
  • 522525 – 07/03/2021;
  • 522527 – 08/03/2021 e 20/07/2022.

Il produttore indicato dal Ministero della Salute è la Food of Scotland Srl, marchio di identificazione numero IT 2606 CE. La sede dello stabilimento di produzione è in via Guido Rossa 20 D, 54011 Aulla (MS).

Listeria monocytogenes, sintomi e rischi per la salute

In considerazione del rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes è consigliato ai consumatori, al fine di tutelare la sicurezza alimentare, di non consumare il prodotto. Laddove possibile restituire le confezioni presso il punto vendita di acquisto.

L’ingestione di alimenti contaminati da Listeria monocytogenes conduce a una tossinfezione alimentare. I sintomi principali sono la febbre e una serie di disturbi di tipo simil-influenzale. Non soltanto il salmone affumicato può veicolare tale agente patogeno, ma anche carni, formaggi e verdure. Per ulteriori dettagli riguardanti i cibi coinvolti e l’evoluzione della patologia consultare l’approfondimento disponibile al link sopracitato.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle