• GreenStyle
  • Salute
  • Risveglio muscolare: la routine mattutina per sentirsi energici

Risveglio muscolare: la routine mattutina per sentirsi energici

Risveglio muscolare: la routine mattutina per sentirsi energici

Fonte immagine: Istock

Quanto è difficile alzarsi dal letto ogni mattina? Con queste tips per il risveglio muscolare si riacquista l'energia perduta e si riparte al meglio.

Spesso la mattina si riscontrano difficoltà nel partire con l’energia giusta: molto dipende dalle abitudini sbagliate che sviluppiamo nel corso della nostra vita. Esistono tante tips per fermare questo senso di pesantezza e stanchezza cronica: a partire dall’alimentazione fino ad arrivare al tipo di sveglia impiegata. Uno dei metodi più efficaci, in ogni caso resta il risveglio muscolare: un programma di ginnastica dolce e mattutina, semplice e molto veloce da eseguire che stimola l’attività cerebrale e permette di raggiungere al meglio gli obiettivi della giornata.

Risveglio muscolare: cosa fare?

Risveglio Muscolare: cosa fare?
Fonte: Istock

Le statistiche parlano chiaro: , il 13% delle donne rimane scontrosa e irritabile per 2-4 ore dopo il risveglio (gli uomini solo il 10%), forse è venuto il momento di intervenire. Un po’ di sana attività fisica può fare la differenza: fare sport, infatti, aumenta la produzione di endorfina e diminuisce il livello di cortisolo, ormone che provoca stress. Ecco una serie di esercizi da eseguire la mattina per un risveglio muscolare che porti produttività nella vostra vita:

  • La camminata: il più semplice e il più efficace degli esercizi per un buon risveglio muscolare è la mattina presto prendersi 30 minuti per camminare, meglio se in uno spazio verde o al mare. Respirare aria pulita e sciogliere le tensioni ritrovando sé stessi.
  • Lo stretching: anche questo un grande classico; basta sedersi sul letto (o sul pavimento, se preferisci) e unire le piante dei piedi, afferrandoli. Premere delicatamente con i gomiti sulle ginocchia per 10-20 secondi. Ripetere per 3-5 volte. Se è possibile appoggiati al muro durante l’esercizio. Un’alternativa: sedersi a gambe incrociate e allungare le braccia verso l’alto. Scendere con il petto verso il letto, facendo ovviamente scendere anche le braccia, stirandole dolcemente.
  • Il downward dog: è una posizione molto amata nello yoga che vi permette di distendere gambe e schiena. In posizione di plank a braccia distese, spingete le anche verso l’alto formando una V rovesciata. Tenete la posizione qualche respiro, poi tornate in plank e ripetete per un minuto.
  • Il Lying knee twist: si fa da sdraiati e già questo non è male. Bisogna allargare lateralmente le braccia appoggiando i palmi a terra. Piegare le ginocchia verso il petto e portare le gambe a destra del corpo, ruotando le anche e tenendo a terra le spalle. Poi invertire il movimento. Tenete gli addominali contratti quando muovete le gambe da una parte e dall’altra. Si può ripetere l’esercizio per un minuto, e poi finalmente…si è pronti per iniziare la giornata!

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione