Greenstyle Sostenibilità Consumi Riciclo e riuso, la nuova vita dei mobili di seconda mano

Riciclo e riuso, la nuova vita dei mobili di seconda mano

Riciclo e riuso, la nuova vita dei mobili di seconda mano

Fonte immagine: Unsplash

L’acquisto di mobili di seconda mano è un’importante tendenza che si è fatta strada negli ultimi anni, impedendo che arredi dal look ancora interessante finissero tristemente in discarica. Questa passione per il vintage e il modernariato trova spazio anche nelle riviste di arredamento dove gli oggetti di recupero diventano protagonisti. Non solo una scelta dettata dal portafoglio, ma una decisione di riciclo rispettosa e sostenibile nei confronti dell’ambiente.

Ridare vita a un vecchio mobile è un modo ecologico per arredare casa, riducendo di conseguenza la richiesta e la nuova produzione. Un rallentamento utile per la salvaguardia delle aree verdi ad esempio della Birmania, dell’Asia, dell’Africa e del Sud America, spesso sconvolte da un’azione costante di deforestazione. L’acquisto di un mobile di riciclo è un atto ecologico in favore dell’ambiente stesso.

Riciclo e arredamento sostenibile

Riuso
Fonte: Unsplash

Scegliere un mobile di seconda mano da riporre in salotto produce l’attivazione di una serie di azioni, partendo dal restauro e dalla verniciatura dello stesso. Un mobile solido e resistente, realizzato con materiali di qualità e in grado di affrontare altre nuovi stagioni della sua lunga vita. Ed è proprio questo il concetto del riuso e del relooking degli arredi di seconda mano, in aperto contrasto con i prodotti moderni quasi sempre assemblabili o creati con materiali economici. Destinati a durare poco con un impatto ambientale non indifferente.

La produzione del passato forniva prodotti di altissima qualità con l’obiettivo che venissero tramandati di casa in casa, di generazione in generazione. Un vissuto che contrasta con i tempi attuali attraversati ad alta velocità, anche per quando riguarda la casa e i suoi arredi: economici e spesso usa e getta. Scegliere un mobile di seconda mano permette di conferire un look più caldo alla dimora stessa, grazie al look e al fascino dello stesso.

È importante scegliere un prodotto che non presenti vecchi trattamenti e pitture dannose, anche se l’azione del tempo dovrebbe averle eliminate. Meglio puntare su articoli creati con materiali resistenti, dalla superficie intatta e quindi facilmente restaurabile, meditando sull’acquisto per una scelta adeguata allo stile imposto alla casa stessa.

Fonte: TreeHugger

Seguici anche sui canali social