Realtà Aumentata, Zuckerberg: arma contro i cambiamenti climatici

Realtà Aumentata, Zuckerberg: arma contro i cambiamenti climatici

Fonte immagine: Gettyimages

Realtà Aumentata contro i cambiamenti climatici, ne è certo Zuckerberg: per l'ideatore di Facebook la rivoluzione è attesa entro il 2030.

La Realtà Aumentata potrebbe in futuro essere la chiave per combattere i cambiamenti climatici. A sostenerlo nientemeno che Mark Zuckerberg, ideatore di Facebook, che vede l’arrivo di una vera e propria rivoluzione entro il 2030.

Si parla in questo caso di smart glasses, un dispositivo che renderebbe l’AR (Augmented-Reality) un’opzione per limitare le emissioni di CO2 legate agli spostamenti. Secondo Zuckerberg i dispositivi potranno sostituire, entro il decennio in corso, le più “tradizionali” visite ad amici e parenti.

Una soluzione forse un po’ drastica, ma che permetterebbe secondo Zuckerberg di limitare al minimo indispensabile gli spostamenti. Un modo per risparmiare, sostiene il numero uno di Facebook, anche sul fronte del tempo libero e delle spese di viaggio:

Le persone viaggeranno semplicemente un po’ di meno in futuro e lo faranno in maniera più efficiente. Saranno anche in grado di andare nei posti senza dover viaggiare o perdere tempo per gli spostamenti.

Ovviamente continueranno a esserci automobili, aerei e tutto il resto. Però più potremo “teletrasportarci” altrove, più potremo evitare di viaggiare sui mezzi di trasporto e portare con noi una serie di bagagli individuali. Penso sarà un vantaggio anche per la società e per il Pianeta nel complesso.

Oltre ai vantaggi per l’ambiente, in termini di lotta ai cambiamenti climatici, secondo Zuckerberg la Realtà Aumentata permetterà di “incontrare” le persone care in maniera molto più immersiva rispetto alle consuete videochiamate:

Piuttosto che chiamare qualcuno o avere una videochiamata, tu potresti semplicemente schioccare le dita e teletrasportarti. In un attimo sei seduto lì e loro sono sul loro divano, e senti come se foste realmente lì tutti insieme.

Secondo Zuckerberg tale utilizzo della Realtà Aumentata potrebbe portare in futuro non soltanto alla limitazione degli spostamenti quotidiani, ma a una più generale ridefinizione della mobilità.

Fonte: The Information

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle