• GreenStyle
  • Pets
  • Nicole Kidman trasporta i gatti nello zaino: critiche dalle associazioni

Nicole Kidman trasporta i gatti nello zaino: critiche dalle associazioni

Nicole Kidman trasporta i gatti nello zaino: critiche dalle associazioni

Fonte immagine: Georges Biard via Wikipedia

Nicole Kidman svela di trasportare i suoi gatti avvalendosi di un trasportino a zaino, alcune associazioni criticano l'abitudine, considerandola dannosa.

La passione di Nicole Kidman per i gatti non è di certo un segreto: l’attrice ne ha parlato più volte nel corso degli anni e, di recente, i simpatici felini hanno fatto la loro apparizione anche su un red carpet, per la presentazione di “Destroyer”. Approfittando di una recente intervista, il Premio Oscar ha spiegato di viaggiare spesso in compagnia dei suoi amici a quattro zampe, tanto da aver acquistato un apposito zaino affinché gli animali possano seguirla anche nelle sue passeggiate nel verde. Una dichiarazione che non è però stata gradita da alcune associazioni, così come riferisce il Guardian.

La rivelazione è stata concessa in occasione di un’intervista per il magazine You, dove l’attrice ha confermato di aver acquistato una sorta di trasportino a zaino, affinché i gatti possano seguirla in qualsiasi spostamento:

Ho comprato uno di quei trasportini. Li avete visti? Quegli zaini che hanno una finestrella affinché i gatti possano guardare fuori, areati e con tutto il necessario: i miei gatti lo amano.

Letta l’intervista, è intervenuto Daniel Cummings, esperto di comportamento felino presso Cats Protection:

Non consigliamo di portare fuori i gatti a meno che non sia assolutamente necessario, perché sono animali molto territoriali e hanno bisogno di libertà di movimento. Adagiarli in spazi piccoli e limitati, e portarli in ambienti a loro non familiari, può causare molto stress. Il trasporto del gatto dovrebbe avvenire per tragitti ridotti: l’animale dovrebbe avere spazio a sufficienza per poter poggiare tutte e quattro le zampe saldamente sulla base del trasportino e avere lo spazio sufficiente per girarsi o sdraiarsi. […] Usare uno zaino con finestrella significa che i gatti hanno scarse opportunità di nascondersi, un comportamento che mettono in atto quando sono spaventati. […] È una credenza umana ritenere che possano gradire il mondo in questo modo, non si considera la situazione da una prospettiva felina: i gatti preferirebbero esplorare l’ambiente nel territorio a loro conosciuto, dove hanno il controllo di tutti i loro movimenti.

Elisa Allen, direttrice della divisione britannica di PETA, non ha invece condannato questo sistema di trasporto, sottolineando come tutti i gatti abbiano un carattere diverso e non si può escludere che alcuni gradiscano simili visite all’esterno. In ogni caso, l’esperta ha fatto appello al senso di responsabilità dei proprietari:

Peta incoraggia chiunque usa zaini specificamente progettati per il trasporto dei gatti, o qualsiasi altro accessorio di questo tipo, a essere responsabile, assicurandosi che l’animale sia sempre curato, non venga confinato in piccoli spazi per periodi troppo estesi e non venga privato dell’opportuna supervisione.

View this post on Instagram

Sister bond ❤️

A post shared by Nicole Kidman (@nicolekidman) on

Fonte: Guardian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta