• GreenStyle
  • Pets
  • Bobtail Americano: carattere, allevamento, dimensioni

Bobtail Americano: carattere, allevamento, dimensioni

Bobtail Americano: carattere, allevamento, dimensioni

Fonte immagine: Jane-Khomi via iStockPhoto

Il gatto Bobtail americano è un felino dal grande formato, solitamente a pelo lungo e con coda corda: il suo è un carattere amorevole e affettuoso.

Il gatto Bobtail americano ricorda una piccola lince grazie alla pelliccia folta e ad un formato medio grande, accompagnato da un carattere amabile, affettuoso e molto tranquillo. È un gatto piuttosto forte e atletico, che ama l’interazione e il gioco ma detesta la solitudine. Scopriamo insieme questo simpatico felino e le sue tante particolarità

Carattere

Come anticipato, è un gatto piuttosto amorevole e affettuoso, che detesta la solitudine: la sua è un’indole serafica e pacifica, tanto da renderlo il compagno perfetto per cani, gatti e bambini anche piccoli. Molto giocherellone, è in grado di compiere attività ludiche di riporto, esattamente come i cani, e nonostante ami la vita domestica non disdegna le passeggiate all’aria aperta sotto il vigile controllo del proprietario. Adora saltare e arrampicarsi quindi cacciare piccole prede, ma è anche in grado di assecondare le richieste del proprietario seguendolo a guinzaglio. Molto fedele, si lega profondamente al suo branco umano, quando è felice schiocca la lingua ed emette versetti.

Aspetto fisico e prezzo

Bobtail americano

Il Bobtail americano appare massiccio e stabile, dalla corporatura muscolosa e sviluppata con testa larga e bombata, le orecchie sono dritte ma finiscono con una leggera piegatura quindi presentano ciuffi al pari della lince. Gli occhi sono larghi e un po’ a mandorla, le zampe stabili e corte con piedi grandi, il pelo è folto e morbidissimo, tanto da ricordare quello del coniglio. Può raggiungere anche i nove chili di peso, a riprova del suo grande formato, ciò che in realtà lo caratterizza è la coda che sembra mozzata perché molto corta. Non esistono limiti per la colorazione del pelo, che va spazzolato come di consueto, mentre non ha necessità particolari dal punto di vista alimentare. Ancora, le orecchie vanno spesso pulite: può risultare predisposto a problemi di tipo cutaneo, alla spina dorsale e all’anca. Non è particolarmente diffuso in Italia, a differenza degli USA dove è amatissimo, per questo è complicato trovare allevamenti certificati per un acquisto con pedigree.

Origini

Ufficialmente noto dagli anni ’60, il gatto Bobtail americano possiede origini antecedenti a questa data, grazie all’interessamento di una coppia che, in vacanza in Arizona, adottò un cucciolo randagio dalla coda corta girata sulla schiena come un pompon. Giunto con loro in Iowa, venne fatto accoppiare con la siamese di casa che partorì micini dal colore scuro, con code sia corte che lunghe. Questi si accoppiarono a loro volta con un altro siamese della fattoria ma dalla colorazione più chiara, da cui nacquero cuccioli con occhi azzurri e coda sempre corta. Una seconda coppia di sorelle si interessò a questa nuova tipologia di gattini e, in funzione di una nuova razza, li fece accoppiare con gatti persiani per aumentare la lunghezza del pelo. Gli incroci successivi, messi in atto per definire la razza e le sue particolarità, portò fino al riconoscimento da parte del TICA nel 1988, con successive registrazioni da parte del C.F.A. e dell’Associazione Internazionale del Gatto e relativa ufficializzazione nel 2006.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta