Gatto Singapura: dimensioni, carattere, prezzo

Gatto Singapura: dimensioni, carattere, prezzo

Fonte immagine: Seregraff via iStock

Il Singapura è una razza di gatto piuttosto recente: dal formato piccolo e contenuto è un felino atletico: ecco carattere, peculiarità e prezzo.

Il Singapura è considerata una razza giovane e dalle origini incerte tanto che la sua è una diffusione ancora molto limitata, in particolare nel territorio americano. In apparenza timido e riservato, in realtà è un gatto affettuosissimo, in grado di affezionarsi all’umano in modo profondo e completo. Agile e dinamico è un amico infaticabile, perfetto per chi ama interagire con il proprio animale di casa.

Dimensioni

Sicuramente è un gatto dal formato contenuto tanto da rientrare nelle taglie considerate piccole, pesa quasi tre chili ma non appare tozzo bensì molto tonico e muscoloso. Generalmente la sua è una fisionomia equilibrata e la struttura molto atletica, la testa appare tonda con occhi verdi grandi a mandorla, che tradiscono le sue origini asiatiche. Le orecchie spiccano perché più grandi rispetto al corpo, mentre il mantello corto risulta chiaro e tendente all’avorio grigiastro con striature tigrate che ne caratterizzano lo standard ufficiale. Non richiede cure particolari se non la classica spazzolata del pelo, che resta sempre piuttosto in ordine, quindi una pulizia di routine di occhi e orecchie: i suoi punti più delicati.

Carattere

Gatto Singapura
Squeezeweasel via Wikipedia

Come anticipato è un felino in apparenza timido e restio all’interazione, ma solo in un primo momento, perché si lega velocemente alla sua famiglia umana e in particolare al capobranco. Devoto e fedele per tutta la vita, gradualmente si apre e mostra un’indole più giocosa e divertente, sempre alla ricerca dell’interazione e del contatto fisico. È un compagno vivace, attento e molto curioso, che si adatta a ogni condizione e ogni presenza instaurando buoni rapporti con tutti; adora la vita domestica ma non disdegna qualche sgambata in giardino e sempre in presenza dell’amico umano.

Allevamento e prezzo

Sicuramente una razza piuttosto unica, infatti non trova grande richiesta in terra nostrana, dove gli allevamenti a tema sono scarsi o quasi assenti. La diffusione maggiore è ristretta al territorio americano, dove può contare su una richiesta più intensa, i prezzi per un esemplare da allevamento certificato si aggirano intorno ai mille euro. La cifra può variare in base alla disponibilità perché la razza può contare su un numero di esemplari esiguo e contenuto.

Origini e curiosità

Le origini sono un po’ nebulose, si parla di alcuni gatti randagi tratti in salvo a Singapore da una coppia americana in vacanza, Hal e Tommy Meadows, che decisero di importarli per avviare una nuova razza. Il gatto Singapura ha quindi origini recentissime, è stato riconosciuto solo 1975, mentre solo cinque anni dopo la razza ha ottenuto un piccolo ampliamento grazie all’interessamento e all’importazione di altri esemplari, grazie a Barbara Gilberton. Nel 1984 è stato creato il primo club dedicato e in suo onore: una scelta utile per difendere la razza e diffondere la sua presenza, cercando stimolare l’interesse nei suoi confronti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta