Nazioni Unite: “Fermiamo la guerra contro l’ambiente”

Nazioni Unite: “Fermiamo la guerra contro l’ambiente”

Le Nazioni Unite lanciano un appello per salvare l'ambiente: sono queste le parole del Segretario Generale ONU Antonio Guterres.

Le Nazioni Unite lanciano un monito per la protezione del Pianeta, affinché le popolazioni mondiali pongano fine alla guerra che hanno intentato contro l’ambiente. È questa la sostanza del discorso che Antonio Guterres, segretario dell’ONU, ha pronunciato in occasione di un intervento alla Columbia University. È giunto il momento che i Paesi mondiali uniscano le forze per scongiurare gli effetti più drammatici dei cambiamenti climatici.

Nel suo discorso, Guterres ha lasciato intendere come le azioni intraprese a livello mondiale per l’ambiente siano ancora timide, non sufficienti per affrontare la sfida climatica che ormai da tempo affligge l’umanità.

Nazione Unite, niente guerra all’ambiente

La situazione in cui versa il Pianeta è drammatica e richiede azioni immediate. A partire dalla riduzione sensibile del consumo di combustibili fossili, per preferire risorse energetiche più sostenibili come le fonti rinnovabili. Così spiega il Segretario dell’ONU:

Il nostro pianeta è rotto. Gli esseri umani stanno conducendo una guerra suicida contro la natura, ma lei reagisce sempre e lo fa con forza e furia. Dobbiamo dichiarare un cessate il fuoco permanente e riconciliarci con la natura. […] La scienza parla chiaro. A meno che il mondo tagli la produzione di combustibili fossili del 6% ogni anno da qui al 2030, le cose peggioreranno e andranno sempre peggio.

Così come sottolinea AGI, Guterres ha anche rimarcato come gli effetti dei cambiamenti climatici siano già tutt’oggi ben palesi. D’altronde, questo 2020 in corso ha dimostrato tutto il dramma generato dalle azioni sconsiderate dell’uomo. E non solo per la pandemia da coronavirus, ma anche e soprattutto per gli incendi che hanno colpito Australia e Stati Uniti, le alluvioni che hanno devastato intere popolazioni in tutto il globo, il veloce avanzamento della desertificazione, il grave dilemma dell’inquinamento da plastica.

Gli obiettivi per il 2021

Il Segretario ha spiegato come per il 2021 servirà un’operazione di concerto per agire subito contro il cambiamento climatico, con un accordo per ridurre sin da subito l’emissione di gas serra. Entro il 2030 si dovrà almeno ridurre del 45% il livello di CO2 in atmosfera rispetto al 2010, mentre entro il 2050 le Nazioni mondiali dovrebbero essere in grado di tagliare il traguardo del carbon neutral.

Per spingere a una rapida modifica, Guterres suggerisce tasse sull’anidride carbonica, l’eliminazione ai sussidi per i combustibili fossili, l’implementazione di politiche virtuose per incentivare i cittadini alle fonti rinnovabili con sgravi fiscali e il divieto di deforestazione dell’Amazzonia.

Fonte: AGI

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle