Greenstyle Sostenibilità Consumi M’Illumino di meno 2021: adesione del Ministero della Transizione Ecologica

M’Illumino di meno 2021: adesione del Ministero della Transizione Ecologica

M’Illumino di meno 2021: adesione del Ministero della Transizione Ecologica

Anche il Ministero della Transizione Ecologica aderisce a M’Illumino di Meno 2021, la popolare iniziativa lanciata dal programma radio Caterpillar e che si svolgerà oggi venerdì 26 marzo. Tema di quest’anno il “Salto di specie”, richiesto all’umanità affinché si possa difendere la salute della Terra.

Un salto di specie inteso come transizione positiva verso le energie rinnovabili, verso il risparmio energetico e la mobilità sostenibile. Il tutto all’insegna del riutilizzo e del riciclo. Un cambio di passo per l’uomo, a vantaggio del Pianeta, ma anche della stessa umanità.

Secondo quanto riportato sul sito ministeriale il Ministero della Transizione Ecologica si spegnerà alle 19 per un’ora. Lo stesso faranno tutti i parchi nazionali e la Sogesid, che ha programmato lo spegnimento di luci e apparecchiature non necessarie tra le 12 e le 13.

M’Illumino di Meno 2021, il commento di Roberto Cingolani

L’invito ad aderire a M’Illumino di Meno 2021 è stato rivolto anche a tutti i dipendenti del ministero impiegati in modalità smart working. Ha dichiarato il Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani:

Quello che sta avvenendo nella coscienza pubblica è una forma di infezione positiva, un salto di specie. Abbiamo di fronte una sfida enorme, perché quello che sta succedendo al nostro ambiente riguarda le giovani generazioni di adesso. Dobbiamo mettere in atto misure importanti che per certi versi sono anche drastiche perché i problemi sono seri, grossi e ravvicinati.

Il problema della sostenibilità è il compromesso: noi dobbiamo tutelare istanze completamente diverse. Forse il vero virus di cui abbiamo bisogno è il virus della sobrietà. Il vero salto di specie che io spero possa avvenire è che questo virus ci prenda tutti senza demonizzare certe tecnologie e ideologizzare certe soluzioni. La sobrietà in questo campo si raggiunge con la cultura, studiando e comunicando senza avere idee preconcetti o retro pensieri.

Fonte: Ministero della Transizione Ecologica

Seguici anche sui canali social