Meghan Markle pensa alla dieta vegana per il suo Royal baby

Meghan Markle pensa alla dieta vegana per il suo Royal baby

Fonte immagine: iStock

Polemiche all'interno della famiglia reale britannica per la scelta di Meghan Markle di alimentare il futuro Royal baby con una dieta vegana.

La dieta vegana nell’immediato futuro del Royal baby di Meghan Markle e del principe Harry. A fornire l’indiscrezione una fonte interna, secondo la quale i due avrebbero già comunicato la decisione alla regina Elisabetta II. Una scelta che la monarca avrebbe tutt’altro che gradito.

Dieta vegana ritenuta inaccettabile dalla regina, ma sembrerebbe non condivisa neanche dal consorte. Come avrebbe dichiarato la fonte anonima a Woman’s Day:

Questo sta creando discussioni tra Meghan e Harry, che non vuole far infuriare sua nonna. Lui spera che Meghan lasci perdere una volta nato il bambino e sta liquidando quest’idea come un progetto frutto delle emozioni enfatizzate dalla gravidanza.

Al di là della reazione “regale” di nonna e nipote, la scelta di Meghan Markle di far seguire al suo futuro bambino la dieta vegana ha rinnovato alcuni dubbi in merito alla sicurezza di tale approccio per i più piccoli. Se non correttamente bilanciata questa alimentazione rischia di far mancare ai neonati alcune sostanze chiave per lo sviluppo, a cominciare dalla vitamina B12.

Secondo gli esperti l’alimentazione del neonato dovrebbe comprendere il latte materno, o in alternativa un sostituto artificiale, fino all’età di un anno. Il consumo di cibi solidi dovrà iniziare, anche in caso di mamme vegane, tra la 17esima e la 26esima settimana. Da evitare nei primi tempi il consumo di noci o frutta secca per evitare il rischio soffocamento, mentre vengono accettati prodotti come il burro di noci, il tofu, la frutta fresca e i cereali con poche fibre.

Queste le indicazioni di massima fornite dai nutrizionisti che hanno pubblicato il documento “Planning well-balanced vegetarian diets in infants, children and adolescents“, apparso sulla rivista scientifica “Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics“. Gli esperti hanno identificato una “mappa” per guidare i genitori verso l’alimentazione vegana per bambini e ragazzi, un “VegPlate Junior” composto da sei gruppi di alimenti (cereali, verdure, cibi ricchi di proteine, frutta, grassi e semi oleosi) attraverso cui soddisfare anche i fabbisogni giornalieri delle vitamine B12 e D.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Orso M49: il video editoriale di Alfonso Pecoraro Scanio