Cibi vegani: trend da provare nel 2019

Cibi vegani: trend da provare nel 2019

Fonte immagine: Pexels

Il 2019 sarà l'anno della dieta vegana: i trend da provare nei prossimi mesi, per chi si avvicina per la prima volta a questo regime alimentare.

Il 2019 potrebbe rappresentare l’anno della definitiva affermazione della dieta vegana, come alternativa sana per il corpo e utile al rispetto del Pianeta. È quanto hanno sostenuto alcune delle principali testate internazionali, dal The Economist al Guardian, analizzando i trend di consumo: la richiesta di prodotti cruelty-free cresce senza sosta. Chi si avvicina per la prima volta all’alimentazione vegana, sia come scelta di vita che come alternativa da inserire nella propria routine a tavola, potrebbe rimanere però confuso dalla grande varietà di proposte che questo regime garantisce. Quali sono, di conseguenza, i cibi da provare nel corso di questo anno e, ancora, quali le tendenze attese?

Di seguito, qualche proposta semplice e alla portata di tutti, allo scopo di rendere più immediato l’avvicinamento alla dieta vegana e, soprattutto, sconfiggere alcuni immotivati pregiudizi su questo tipo di alimentazione.

Funghi e cavolfiori

Funghi

Fra gli ingredienti che negli ultimi tempi appaiono più frequentemente nelle ricette vegane, i funghi sono quelli che stanno riscuotendo il maggiore successo. Questi prodotti della natura, abbondanti anche nei boschi nostrani, sono infatti un concentrato di principi nutritivi di elevatissima qualità: sono ricchi di vitamine del gruppo B, antiossidanti utili al benessere del sistema immunitario e al contrasto dei radicali liberi, nonché fonte irrinunciabile di lisina e triptofano. Ideali per il benessere di cuore e arterie, aiutano il dimagrimento, migliorano la digestione e forniscono sali minerali essenziali per il cervello. Proprio per questa ragione, gli esperti vedono nei funghi il perfetto sostituto della carne per il futuro, tanto che molti chef hanno realizzato bistecche, hamburger e altre proposte analoghe grazie proprio a questo ingrediente.

Il cavolfiore non ha certo bisogno di troppe presentazioni, poiché protagonista della dieta mediterranea, quindi già ampiamente diffuso anche nel regime onnivoro oltre che in quello vegano. Negli ultimi tempi, però, è sempre più frequentemente inserito nell’alimentazione vegan-friendly, con ricette sia classiche che inedite: la più richiesta è il riso al cavolfiore, mentre la più innovativa sono le foglie della verdura congelate, per ricreare singolari decorazioni sul piatto.

Seitan e latte d’avena

Latte d'avena

Anche il seitan è un alimento decisamente conosciuto poiché, oltre che nella dieta vegana, è protagonista della cultura culinaria orientale. Questo impasto altamente proteico, derivato dal glutine del grano, è però oggi protagonista di una vera e propria rivoluzione: è infatti scelto come ingrediente cardine delle alternative cruelty-free alla carne. Sempre più società lo stanno proponendo nelle più insolite varianti, aromatizzato con le più disparate spezie, affinché al palato possa garantire una sensazione del tutto affine alla poco sostenibile carne. Può quindi rappresentare un valido aiuto per chi decidesse di incominciare da zero un percorso veg.

Accanto al seitan, secondo gli esperti il 2019 potrebbe essere l’anno del latte d’avena, poiché la richiesta sta crescendo in modo esponenziale rispetto alle altre bevande vegetali. Poco calorico, ricco di fibre e altamente digeribile, questo prodotto aiuta il transito intestinale, combatte l’accumulo di colesterolo cattivo e garantisce un sapore delicato. L’interesse è tuttavia aumentato per la sua versatilità in cucina: può essere usato praticamente in qualsiasi ricetta al posto di quello vaccino e, inoltre, permette di realizzare creme molto dolci e soffici.

Pane e dolci insoliti

Pane

Nel corso del 2019 il pane potrà finalmente riprendersi la sua rivincita: spesso criticato negli ultimi tempi, poiché accusato ingiustamente di essere uno dei responsabili dell’accumulo di chili di troppo, oggi rinasce come alimento sano e utile al corpo. In particolare se vegano e realizzato con farine non raffinate, che ne mantengono ridotto l’apporto calorico e, al contempo, garantiscono un grande contenuto in fibre. Il pane integrale placa il senso della fame, aiuta il transito intestinale, garantisce all’organismo sali minerali utili al benessere dei muscoli e può rappresentare una fonte di alcune proteine essenziali.

Rimanendo nell’ambito dei prodotti da forno, l’anno potrebbe anche caratterizzarsi per l’arrivo sul mercato di dolci vegani “insoliti”, ovvero realizzati con ingredienti che solitamente vengono riservati alle ricette salate. Dal gelato all’hummus vegano ai brownies ai piselli, passando per torte alle erbe amare e molto altro ancora: le pasticcerie stanno diventando sempre più creative.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Riso Gallo sostenibile: intervista a Riccardo Preve