Marche Outdoor: turismo sostenibile con 24 percorsi in bici

Marche Outdoor: turismo sostenibile con 24 percorsi in bici

Fonte immagine: Marche Outdoor

Turismo sostenibile all'insegna della bicicletta nei 24 itinerari presentati da Marche Outdoor, testimonial il ciclista italiano Vincenzo Nibali.

Rilanciare il turismo sostenibile grazie 24 itinerari in bici. Questa l’iniziativa lanciata da Marche Outdoor per promuovere la riscoperta della Regione dopo il sisma del 2016. Testimonial d’eccezione del progetto è il ciclista italiano Vincenzo Nibali (vincitore nel 2010 della Vuelta, del Giro d’Italia nel 2013 e del Tour de France nel 2014).

La proposta cicloturistica lanciata da Marche Outdoor è stata inserita da “Lonely Planet Best in Travel 2020” al secondo posto tra le 10 migliori destinazioni al mondo. Obiettivo dichiarato quello di promuovere il turismo sostenibile emozionando il viaggiatore e sostenendo l’economia locale. Sono 24 gli itinerari inseriti nell’offerta, in continuo aggiornamento, a fronte di circa 2.000 Km percorribili e 130 Comuni inclusi.

Si punta a riportare nelle Marche un turismo non soltanto italiano, ma anche estero, rilanciando il territorio colpito dal terremoto circa 4 anni fa. Anche grazie al supporto di Vincenzo Nibali. Di nascita messinese, il campione italiano ha scoperto le Marche percorrendole durante le varie avventure al Giro d’Italia. Terre marchigiane che ha deciso di sostenere anche in questa occasione:

Nello stesso viaggio si possono ammirare bellezze naturali e opere d’arte senza tempo, da Raffaello Sanzio a Lorenzo Lotto. I percorsi ad anello di Marche Outdoor accompagnano i cicloturisti dal mare alla montagna attraverso laghi, gole, cascate, eremi e grotte. 180 km di coste incantate, montagne da togliere il fiato, intime strade di collina e centinaia di borghi arroccati, non solo, tanti diversi itinerari cicloturisti, servizi specializzati e soprattutto l’accoglienza autentica e genuina: la Regione Marche ha tutto!

Marche Outdoor, itinerari e turismo

A disposizione dei viaggiatori dei percorsi inclusivi. Tratte studiate per permettere a singoli e gruppi di scoprire piccoli paradisi naturali quasi incontaminati e un patrimonio storico/artistico millenario. Itinerari studiati sia per coloro che amano girare con bici da strada, ma anche per chi preferisce la mountain bike o il downhill. Incluso il Gravel, come riportato in una nota diffusa dagli organizzatori:

È un sistema messo in rete composto da un lato da percorsi tematici e georeferenziati, e dall’altro da strutture ricettive specializzate e accompagnatori e servizi pensati per gli amanti della bicicletta.

Attraverso il sito www.marcheoutdoor.it e la app interattiva è possibile rimanere sempre aggiornati su nuovi percorsi e attività. Oltre a orientarsi più facilmente e costruirsi un percorso corrispondente ai propri interessi e desideri, attingendo alle tante informazioni sui punti di interesse storico, culturale, naturalistico. Presenti le segnalazioni dei servizi più vicini dedicati a chi viaggia in bicicletta (es. officine, guide, affitta bici…). Anche un navigatore che aiuta a non perdersi lungo il percorso.

Fonte: Marche Outdoor

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle