Lime: proprietà del frutto e usi in cucina, le ricette

Lime: proprietà del frutto e usi in cucina, le ricette

Fonte immagine: Istock

La Limetta, più nota come Lime (Citrus aurantifolia), è un agrume del genere Citrus; grazie al suo sapore inconfondibile è molto usato in cucina.

Dopo il mapo, oggi parliamo di un frutto poco conosciuto ma che ha molto potenziale in cucina. Si tratta un piccolo albero sempreverde con forma irregolare e rametti spinosi, che non supera l’altezza di 5 metri… avete indovinato? Si tratta del lime! Di colore verde chiaro, le foglie sono ovali, finemente crenate, con base arrotondata e apice appuntito. I piccioli sono alati e piatti. Rispetto al limone, la polpa della limetta (il nome con cui è conosciuto il lime) è verdognola e più acido-amarognola e la buccia è verde, più liscia, sottile e ricca di oli essenziali. Al gusto è un po’ più aspro ma in cucina può essere utilizzato in moltissimi piatti. Il lime contiene molta vitamina C (che ha un potere antiossidante e potenzia le difese immunitarie), vitamine del gruppo B (utili per il sistema nervoso), sali minerali (soprattutto il potassio e magnesio), acido folico, acidi organici e mucillagini. Nelle Americhe e negli USA, dove la limetta è ben introdotta, vengono distinte molte varietà, anche se in realtà l’originale è uno solo.

Lime: caratteristiche e usi

Lime: tutte le ricette
Fonte: Istock

 

Limetta: come è composta?

Il frutto garantisce un basso apporto calorico dovuto ai suoi componenti:

Per 100 gr, possiamo contare:

  • acqua (circa 90g),
  • carboidrati (8g),
  • proteine (meno di 0,5g),
  • fibra (meno di 0,5g).

Lime: usi in cucina

Il primo uso è il succo ricavato che serve per produrre uno dei cocktail più amati al mondo: il margarita ma non è l’unico; la limetta viene coltivata soprattutto per la produzione di olio essenziale estratto dalla buccia che viene usato per bibite come la Sprite (molto diffuse in commercio) e per detergenti, oltre che naturalmente per le profumazioni (chi non ha mai provato un lavapiatti dall’odore limonoso intenso?). Queste stesse sostanze, che conferiscono ai lime il profumo che apprezziamo, lo rendono molto sgradevole per le zanzare. Quindi utilizzate l’estratto di lime da mettere sulla pelle per allontanare questi fastidiosi insetti! Sebbene sia raramente consumata come frutto fresco, la limetta viene largamente usata in cucina, anche in alternativa al limone, dal quale si differenzia per l’aroma e il gusto che si potrebbero definire più esotici. La buccia, per esempio, è molto usata nel ciambellone e per insaporire piatti salati poi serviti come portata principale. A fine pasto può essere un ottimo condimento nelle macedonie di frutta e nei frutti di mare, talvolta anche associato al curry.

Ricetta consigliata: pasta lime e noci

  • 160 g di pasta (meglio se fatta in casa)
  • ½ lime;
  • 40 g di noci tritate;
  • 1 cucchiaio di panna vegetale
  • sale olio e pepe

Dopo aver preparato il sugo mescolando il succo estratto dal lime, il cucchiaio di panna vegetale e le noci tritate procedete mettendo a bollire una pentola con dell’acqua. Aggiungete una mangiata di sale e procedete seguendo il minutaggio di cottura a seconda della pasta, e scolate quando è al dente. Aggiungete il sugo e amalgamate bene, poi grattugiate una scorza di lime, impiattate e servite. Per chi lo desiderasse si può aggiungere una manciata di formaggio vegetale come topping. A questo punto non vi resta che godervi la vostra ultima creazione.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La tragedia di un pomodoro