Insalata di pasta vegan

Insalata di pasta vegan

Insalata di pasta, un piatto estivo che viene presentato nella sua variante vegan, ma che potrà piacere anche agli onnivori.

L’insalata di pasta è una delle ricette ideali per l’estate. Perché va servita fresca e anche perché, esattamente come l’insalata di riso o di farro, se ne può preparare in abbondanza per poi conservarla e consumarla nei giorni successivi, se si preferisce usare la pausa pranzo per andare al mare o semplicemente riposarsi e non stressarsi ulteriormente in cucina. Qui viene presentata l’insalata di pasta vegan: solo ingredienti cruelty free saranno uniti al prodotto che viene dal grano. È consigliabile, ma non obbligatorio l’utilizzo di una pasta corta a forte impatto scenografico, come fusilli, farfalle, rigatoni, penne rigate. Sconsigliati i paccheri se il piatto viene preparato in abbondanza per i giorni successivi, perché in frigo ridiventano duri. Se si vuole arricchire ancor più questa preparazione è meglio utilizzare pasta artigianale oppure integrale, soprattutto per chi è a dieta.

Da non sottovalutare infatti, per chi è a dieta dimangrante, l’insalata di pasta: questa ricetta vegan contiene moltissimi ingredienti che permettono l’accelerazione del metabolismo. Si tratta di un piatto unico o di un primo piatto, secondo le proprie abitudini. La ricetta è presentata con le quantità indicate per sei persone. Non si deve esagerare con la conservazione in frigo però, non devono trascorrere troppi giorni: per quanto riguarda la maggior parte degli ingredienti non c’è problema ma i pomodori rischiano di andare a male.

Piselli con cipolle

Ingredienti:

  • 400 g di pasta corta;
  • 100 g di piselli;
  • 100 d di mais;
  • 1 cipolla;
  • 3 pomodori da insalata;
  • 50 g di rucola;
  • 100 g di seitan;
  • 100 g di tofu;
  • sale qb;
  • origano qb;
  • olio d’oliva qb;

Procedimento

  • Cuocere in acqua salata la pasta e scolarla badando di sciacquarla attentamente in acqua fredda per eliminare tutti i residui. È necessario che l’acqua sia più salata del solito, perché risciacquando la pasta il risultato non sia troppo sciapo;
  • Mettere pasta in una ciotola aggiungendo un filo d’olio e posizionarla in frigo durante il resto della preparazione;
  • Lavare i pomodori e la rucola;
  • Tagliare i pomodori a cubetti e tritare la rucola. Tritare anche la cipolla;
  • Tagliare a cubetti il tofu e il seitan;
  • Aggiungere alla pasta, dopo averla tirata fuori dal frigorifero, i piselli, il mais, la cipolla, i pomodori, la rucola, il seitan e il tofu e un altro filo d’olio. Mescolare per amalgamare il tutto;
  • Assaggiare per controllare se manca sale alla preparazione e aggiungerlo nel caso il tutto fosse troppo insipido;
  • Spolverare con l’origano e rimettere tutto in frigo;
  • Servire fresco;

Seguici anche sui canali social