Greenstyle Ambiente Animali Oggi è la Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi

Oggi è la Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi

Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi: dove e quando è nata questa ricorrenza, perché si celebra ogni 23 ottobre, informazioni su questa data.

Oggi è la Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi

In onore dei grandi felini non si celebrano solamente la Giornata Mondiale del Leone o la Giornata Mondiale della Tigre, ma anche la Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi. La Panthera uncia è una specie in via d’estinzione, più precisamente viene classificato fra le specie vulnerabili della IUCN, Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, in pericoloso declino nel corso degli ultimi anni.

Più piccolo degli altri grandi felini, solitamente pesa 27-55 kg, anche se ci sono alcuni esemplari maschi che sono arrivati a pesare anche 75 kg, il Fantasma delle Montagne ha un folto pelo bianco-grigiastro con sfumature crema, macchie scure e rosette irregolari.Una curiosità: a differenza di altri grandi felini non è in grado di ruggire. Però è in grado di fare le fusa come i gatti.

Quando è nata la Giornata Mondiale del Leopardo delle Nevi?

Leopardi delle Nevi

I dodici paesi asiatici nei quali il leopardo delle nevi è ancora presente hanno deciso il 23 ottobre 2014 che ogni 23 ottobre si sarebbe celebrata la Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi.

In realtà tutto pare sia iniziato l’anno prima: il 23 ottobre 2013 venne adottata la Dichiarazione di Bishkek sulla conservazione di questa specie. Il tutto avvenne durante il primissimo Forum globale sulla conservazione del leopardo delle nevi che si tenne a Bishkek, la capitale del Kirghizistan.

Il Forum, guidato da Almazbek Atambaev, presidente del Kirghizistan e coordinato dalla Tiger Initiative della Banca Mondiale, permise di creare un accordo globale per proteggere questa specie vulnerabile. L’accordo prevedeva di proteggere minimo 20 habitat sicuri.

Successivamente, nel 2015, altri paesi come Afghanistan, Bhutan, Cina, India, Kazakistan, Kirghizistan, Mongolia, Nepal, Pakistan, Russia, Tagikistan, Uzbekistan decisero che quello sarebbe stato l’anno di questa specie.

Perché è nata la Giornata Mondiale dei Leopardi delle Nevi?

La giornata nasce con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito al pericolo che questa specie in via d’estinzione compie a causa del bracconaggio, della riduzione dell’habitat e del calo del numero delle prede.

Nonostante l’accordo e nonostante paesi, organizzazioni internazionali di conservazione e istituzioni sia pubbliche che private si siano impegnate per creare queste zone-rifugio, ecco che l’esistenza del leopardo delle nevi è in bilico perenne. In realtà non si sa esattamente quale sia la sua popolazione totale.

Una stima fatta dal Global Snow Leopard Ecosystem Protection Program del 2013 parlava di 3.920-6.390 esemplari allo stato brado, anche se secondo i dati del WWF il numero è nettamente inferiore: 2.710-3.386 esemplari. Nel corso degli ultimi 20 anni, infatti, è stata persa più di un quinto della popolazione.

Il problema è che gli habitat di questo felino continuano a ridursi, vuoi per l’antropomorfizzazione dell’ambiente, vuoi per i cambiamenti climatici. E anche il bracconaggio e la caccia da parte di allevatori e pastori non aiutano.

Da qui nasce l’esigenza di avere una giornata dove ricordare a tutti quale perdita inestimabile sarebbe se questa specie dovesse estinguersi.

Come si festeggia la Giornata Mondiale del Leopardo delle Nevi?

Leopardo delle nevi cucciolo

Non c’è un modo univoco per celebrare la Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi. Quello che puoi fare in prima battuta è documentarti su questa specie, conoscendone meglio biologia, diffusione e caratteristiche principali.

Successivamente puoi provare a controllare, tramite anche una breve ricerca su Google, se dalle tue parti sono organizzati incontri, eventi o seminari a tema. In alternativa puoi anche effettuare delle donazioni alle associazioni no profit, anche al WWF se preferisci, che si occupano della tutela di questa specie.

Se siete interessati a vedere qualche documentario sui leopardi delle nevi, il primo in assoluto è stato Silent Roar – In Search of the Snow di Hugh Miles. Inoltre potete vederlo anche in alcuni spezzoni della famosa serie di documentari Planet Earth di Mark Smith. Sempre di Smith e di Nisar Malik, un giornalista pakistano, è anche il documentario della BBC dal titolo Snow Leopard – Beyond the Myth.

E i più piccini? Beh, visto che non c’è proprio un Pokémon leopardo delle nevi, potreste fargli conoscere questo animale facendogli vedere Kung Fu Panda: Tai Lung, il villain principale, è un leopardo delle nevi.

Inoltre un felino di questa specie compare nel videogioco Far Cry Primal. Per i più grandicelli, un leopardo delle nevi femmina di nome Stelmaria è il daimon di Lord Asriel nella saga fantasy Queste oscure materie di Philip Pullman, di cui esiste un film e una serie del primo volume della saga.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

11 Dicembre | Giornata Internazionale della Montagna
Ambiente

L’11 Dicembre 2023 si celebra la Giornata Internazionale della Montagna, un evento che richiama l’attenzione sull’importanza delle montagne, risorsa fondamentale, culla di biodiversità, sostentamento e vita. Un ecosistema prezioso, che abbiamo il dovere di tutelare, celebrare e proteggere ogni giorno dell’anno.