Gatti: come fermare un litigio

Gatti: come fermare un litigio

Fonte immagine: Pixabay

I gatti possono confrontarsi fino a litigare fisicamente: le motivazioni che portano allo scontro sono tante come le soluzioni da attuare per separarli.

Il combattimento tra gatti è un comportamento normale e che non dovrebbe allarmare più del dovuto, perché parte integrante del linguaggio tra simili. Una reazione naturale che i felini mettono in atto per esigenze specifiche, ma che richiede attenzione e pazienza da parte del proprietario. Imparare a codificare il comportamento del gatto di casa è fondamentale per identificare la causa scatenante del litigio, ma anche per intervenire correttamente e sedare il conflitto.

Ormoni

Con il raggiungimento della maturità sessuale il gatto potrebbe entrare in competizione con i suoi simili, mostrando un atteggiamento combattivo e aggressivo fino allo scontro fisico. Gli ormoni guidano le reazioni e il comportamento del quadrupede e, per tranquillizzare gli animali, si possono utilizzare i feromoni da spruzzare nell’aria. Una strategia molto utile che aiuta a rasserenare i contendenti, nei casi più estremi si possono utilizzare collarini con rilascio di feromoni, fino alla sterilizzazione. Quest’ultima potrebbe risultare una scelta perentoria, ma in realtà è una pratica sdoganata e molto utile a calmare il temperamento e a preservare la salute delle femmine.

Odore

Gattino

Introdurre un nuovo gatto nell’area casalinga è una scelta da affrontare in modo consapevole, seguendo tutti i passaggi temporali utili al gatto di casa. L’inserimento di un nuovo felino è considerata una sorta di invasione di campo, una violazione di spazi e rituali ormai consolidati. Per una presentazione soft è importante che gli odori dei due felini entrino in contatto: basta strofinare un panno sul nuovo gatto e farlo annusare al felino di casa. Un percorso da effettuare anche al contrario così che i due, anche se a distanza, possano iniziare a conoscersi. Meglio tenerli separati per qualche tempo, facendoli interagire in un territorio neutro.

Territorio

I gatti sono territoriali e, per questo motivo, l’accoglienza di un nuovo micio non deve sovvertire routine e regole già consolidate, come ad esempio la violazione del posto preferito dal gatto di casa. Meglio destinare subito un luogo speciale per il nuovo amico, come ad esempio una cuccia personale dove inserire un asciugamano con il suo odore e dell’erba gatta. Ognuno dovrà utilizzare giochi e attrezzature personali, in modo da conoscersi senza sfidarsi.

Gelosia

Gatti

La gelosia può far scaldare gli animi e portare allo scontro sia il nuovo amico che il gatto di lunga data, scatenando una rivalità che è importante subito placare. La lotta può nascere anche a causa di una gatta femmina, specialmente durante il periodo degli accoppiamenti ovvero quando è presente una forte tensione sessuale. La diatriba che può nascere per il possesso può favorire una rissa fisica: nel primo caso è importante distribuire le attenzioni in modo equo mentre nel secondo caso è indispensabile allontanare la problematica, impedendo al gatto di uscire per accoppiarsi oppure preferendo la sterilizzazione.

Come intervenire

Se nessuna delle soluzioni sopra citate ha permesso agli animi di calmarsi è tempo di introdurre il trucco della cassa di legno, un box ampio dalle pareti altre e difficilmente superabili. I gatti dovranno convivere nella stessa stanza, uno dentro la cassa con cibo, lettiera e cuccia e l’altro all’interno della stanza con gli stessi accessori. È importante lasciarli soli, entrando nello spazio solo per liberali e distraendoli con giochi e attenzioni paritarie. Un comportamento da portare avanti per qualche giorno fino a un massimo di sette, alternando gatto e accessori all’interno della cassa di legno. Crocchette e biscotti andranno forniti per premiare ogni comportamento corretto, mentre alla prima tensione il gatto responsabile verrà inserito nella cassa. Nel giro di trenta giorni la situazione dovrebbe stabilizzarsi e i due gatti potranno circolare liberi per casa, magari lasciando la cassa a portata di mano per ogni evenienza.

Separare due gatti

Gatti

In caso di rissa è importante non separare i due gatti a mani nude ma distraendoli scuotendo un barattolo contenente sassi o monetine, oppure con rumori improvvisi. Ma anche gettando dell’acqua con una pistola di plastica, mantenendo sempre una certa distanza dai due litiganti. Perché i due trovino un equilibrio è importante mostrare pazienza e mai aggressività, cercando di fornire amore e attenzione in egual misura.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta