• GreenStyle
  • Consumi
  • Farina di farro integrale, Ministero della Salute: allerta allergeni

Farina di farro integrale, Ministero della Salute: allerta allergeni

Farina di farro integrale, Ministero della Salute: allerta allergeni

Fonte immagine: Ministero della Salute

Allerta allergeni per la Farina di farro integrale Lo Conte, a disporre il ritiro dagli scaffali il Ministero della Salute.

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro per la Farina di farro integrale Lo Conte. L’allerta ministeriale è stata diffusa in seguito alla mancata indicazione in etichetta di un allergene, che se ingerito dai soggetti intolleranti o allergici potrebbe comportare conseguenze anche gravi per la salute. Nel documento sono contenuti anche gli estremi per riconoscere le confezioni interessate dal difetto di etichettatura e le indicazioni su come comportarsi in caso di acquisto.

Secondo quanto contenuto nell’allerta allergeni diffusa dal Ministero della Salute in merito alla Farina di farro integrale Lo Conte, l’ingrediente non indicato in etichetta è risultato essere la soia. Il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è IPAFOOD, mentre il numero di lotto è 18399. Lo stabilimento risulta situato a Frigento, in via Taverna Annibale.

Le confezioni di farina di farro integrale con presenza di soia non indicata in etichetta sono quelle da 400 grammi, la cui data di scadenza o Termine Minimo di Conservazione è al 31/12/20. Queste le indicazioni fornite dal Ministero della Salute ai consumatori, al fine di tutelarne la sicurezza alimentare:

Per chi è allergico alla soia non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita.

Riguarda invece una possibile contaminazione da Listeria monocytogenes l’allerta, diffusa nei giorni scorsi dal Ministero della Salute, che coinvolge alcuni lotti di Salame Stellino. Il salume è distribuito dalla Nativa 2018 Srl in confezioni da circa 1 kg. Diverse le date di scadenza indicate nell’avviso, nel quale viene indicato di:”Non consumare il prodotto e di renderlo al punto vendita”.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La Mobilità si fa in 4, l’iniziativa di Arval per le scuole