Elefante uccide l’uomo che lo stava frustando

Elefante uccide l’uomo che lo stava frustando

Fonte immagine: Pixabay

Un uomo è stato ucciso da un elefante, dopo averlo frustato: al momento, i contorni della vicenda non sono completamente chiari.

È una vicenda drammatica quella che proviene dall’India, dove un uomo è rimasto ucciso nel tentativo di costringere un elefante a sedersi. Il tutto è accaduto a Karappuzha, dove un guardiano quarantenne ha perso la vita dopo essere stato schiacciato dal corpo del grande pachiderma. Nonostante l’esistenza di immagini riprese da una telecamera a circuito chiuso, al momento non è chiaro se il letale epilogo sia frutto di un incidente oppure di un’azione intenzionale da parte dell’elefante. Un dubbio, quest’ultimo, alimentato dallo stesso filmato: l’uomo è infatti ripreso mentre colpisce l’animale con una mazza, usata alla stregua di una frusta.

Arun Panikkar, un quarantenne addetto alla cura degli elefanti, la scorsa domenica si trovava in un parco di Karappuzha, in India, intento a lavare un grande pachiderma. Nel tentativo di far sedere l’animale, forse per rendere l’operazione di pulizia più agevole, l’uomo l’ha colpito con quella che sembra essere un’asta di metallo, usandola con una certa forza alla stregua di una frusta. Quando l’elefante ha finalmente deciso di sedersi, però, il guardiano è scivolato a causa della pavimentazione bagnata, finendo sotto il corpo del pachiderma.

Un uomo, le cui generalità non sono al momento note, è immediatamente giunto in soccorso del quarantenne, bloccato sotto il pesante corpo dell’animale. L’elefante, tuttavia, in un primo momento non ne ha voluto sapere di rialzarsi, tanto che è stato necessario sollecitarlo con un bastone, usato come leva sotto il pesantissimo corpo. Passati ormai diversi minuti dall’accaduto, per il guardiano non vi è stato nulla da fare: dai primi accertamenti condotti dai soccorsi, arrivati immediatamente sul luogo, il quarantenne sarebbe morto sul colpo per le gravi fratture al cranio dovute al peso dell’animale.

Così come riferisce il Mirror, le autorità locali hanno deciso di avviare un’indagine, per cercare di capire se il comportamento violento dell’uomo possa aver inciso sulla reazione dell’animale, determinato a non rialzarsi, oppure se l’intera vicenda sia solamente un drammatico incidente.

Di seguito il video registrato dalle videocamere di sicurezza: la visione, sebbene il filmato sia già privo delle parti più drammatiche dell’accaduto, non è consigliata a un pubblico sensibile.

Fonte: Mirror

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Stefano Ciafani – Legambiente