Greenstyle Alimentazione Dieta Dieta detox: cosa mangiare per sgonfiarsi dopo le abbuffate

Dieta detox: cosa mangiare per sgonfiarsi dopo le abbuffate

Dieta detox: cosa mangiare per sgonfiarsi dopo le abbuffate

Fonte immagine: Pixabay

Dieta detox per sgonfiare la pancia, per dimagrire, per migliorare l’aspetto della pelle, per dire addio ai brufoli e persino per alleviare ansia e stress: ma quanti benefici può apportare la dieta detox? E soprattutto, di che tipo di dieta stiamo parlando esattamente? Lodata e acclamata da vip, da amanti del fitness e guru del benessere, la detox diet è ormai considerata un rimedio per risolvere innumerevoli problemi di salute, dai più banali (come i brufoli), ai più seri.

Ma esattamente come fare una dieta disintossicante? E soprattutto, perché bisognerebbe optare per un simile percorso?

In questo articolo scopriremo tutte le curiosità in merito a questo tipo di regime e vedremo quali sono gli effettivi benefici e le controindicazioni da non sottovalutare.

Cos’è una dieta detox?

dieta detox
Fonte: Pixabay

Cominciamo con il rispondere a una domanda che quasi tutti si pongono, e cioè: di che tipo di dieta stiamo parlando? Per capirlo, bisogna partire da un presupposto. Secondo i fautori di questo tipo di diete (non esiste una sola dieta detox, ma ve ne sono di diversi tipi), il nostro corpo sarebbe sovraccarico di tossine, che provengono essenzialmente dal cibo malsano che portiamo in tavola (junk food), dalle bevande che beviamo (alcoliche e non), dal fumo di sigaretta e anche dall’inquinamento che intossica la nostra vita quotidiana.

Tali tossine possono portare allo sviluppo di varie problematiche, come aumento di peso, gonfiore, cellulite e malattie.

A cosa serve la dieta disintossicante?

Per riuscire a disintossicare il nostro corpo, può però venirci in aiuto proprio la dieta detox, che potrebbe purificare il sangue ed eliminare le tossine dannose per il nostro organismo. Ma come? Grazie a un mix di alimentazione mirata e restrittiva, attività fisica, integratori e buona volontà.

In poche parole, una dieta detox prevede spesso un periodo di digiuno, in seguito al quale bisognerà seguire una dieta che comprenda molta frutta, verdura, acqua, tè e integratori. Tutto ciò dovrebbe apportare diversi benefici al nostro organismo.

Ad esempio, potrebbe favorire il benessere, stimolare il fegato a liberarsi delle tossine in eccesso, migliorare la circolazione e persino renderci più felici. Si ritiene che simili diete possano rivelarsi particolarmente benefiche per le persone che soffrono di condizioni come malattie autoimmuni, obesità, allergie e intolleranze alimentari, disturbi digestivi e altre condizioni.

Come iniziare una dieta disintossicante?

dieta detox menu
Fonte: Pixabay

Prima di iniziare la dieta detox, bisognerebbe eliminare progressivamente bevande alcoliche, caffè, sigarette, alimenti zuccherati, bevande gassate e zuccherate, dolciumi, cibi grassi e alimenti trasformati. Il processo dovrebbe iniziare circa una settimana prima dell’effettivo inizio della dieta, in modo da purificare gradualmente il corpo.

Per seguire una dieta detox sgonfiante sarà inoltre utile iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida e qualche goccia di limone. Quindi, potresti fare sport, ad esempio una camminata veloce o dello yoga. Dopodiché, potrai cominciare a seguire la tua dieta disintossicante.

Linee guida

Le diete detox spesso richiedono di seguire alcune linee guida, per favorire l’eliminazione delle tossine e il recupero del benessere fisico e psicologico. Tra le più comuni rientrano quella di digiunare per brevi periodi di tempo (da uno a tre giorni), bere succhi e centrifugati di frutta e verdure, eliminare i cibi ricchi di allergeni e di metalli pesanti e assumere integratori o prodotti detox e drenanti. In alcuni casi potrebbero consigliarti di assumere prodotti lassativi.

Rientrano fra le linee guida anche l’eliminazione di alcol, caffè, sigarette, junk food e cibi zuccherati e la buona abitudine di fare sport regolarmente e imparare a ridurre, o quantomeno a gestire, lo stress, anche attraverso pratiche di meditazione.

Come puoi notare, alcune linee guida sono oggettivamente condivisibili. Consumare regolarmente frutta e verdura, fare sport con costanza e ridurre il consumo di alimenti contenenti zuccheri raffinati, alcol o caffeina può infatti risultare benefico per l’organismo e per la nostra salute in generale.

Per quanto riguarda altri criteri, prima di seguirli è importate parlarne con il proprio medico. Ad esempio, assumere prodotti lassativi senza che ve ne sia una reale necessità non è mai raccomandabile, lo stesso vale per altri integratori naturali. Se, ad esempio, stai seguendo un trattamento farmacologico, sarà bene evitare di assumere supplementi, anche quelli a base di erbe, senza prima averne parlato con il medico.

Cosa mangiare in una settimana detox?

Fermo restando che per poter stabilire un esatto menu settimanale di dieta detox è necessario rivolgersi a un nutrizionista o a un dietologo qualificato, bisogna riconoscere che on line è possibile trovare diversi esempi di dieta detox dimagrante veloce, che promettono di far dimagrire in 7 o persino in 3 giorni.

Possiamo indicare, a scopo puramente informativo, quali sono alcuni cibi previsti per una dieta disintossicante di 7 giorni, dividendo le opzioni per colazione, pranzo, cena e spuntini di metà giornata.

Colazione

A colazione è possibile scegliere fra opzioni come:

  • Frullato di mirtilli rossi con una manciata di mandorle o con latte di soia
  • Uova sode e frutta
  • Fragole e latte di soia
  • Fiocchi d’avena con mirtilli e frutta secca

Spuntini

  • Prugne
  • Hummus con gambi di sedano
  • Tisana detox
  • Estratto di verdure
  • Mela con burro di arachidi
  • Una manciata di mandorle o altra frutta secca

Pranzo

  • Pollo alla piastra e frutta
  • Insalata di pollo con contorno di spinaci
  • Riso integrale con contorno di verdure
  • Miglio con contorno di lupini e verdure

Cena

  • Ceci con contorno di verdure
  • Salmone al forno con broccoli o altra verdura
  • Fagioli cannellini con verdure e pane integrale di segale
  • Sgombro con contorno di verdure crude
  • Spaghetti di zucchine con tacchino o manzo.

Quanto si dimagrisce con la dieta detox?

Fonte: Pixabay

Le domande che potrebbero venirti in mente circa questo tipo di dieta sono molte. Ad esempio, potresti chiederti quali tossine vengono eliminate con questo genere di alimentazione, o potresti domandarti se si tratti effettivamente del modo migliore per perdere 5 chili velocemente, o magari anche 7 o 10.

Per quanto riguarda la prima domanda, di rado vengono identificate le tossine specifiche che la dieta disintossicante mira ad eliminare. C’è anche chi sottolinea che, allo stato attuale, le prove in merito alle funzioni detox di queste diete non siano del tutto chiare e inconfutabili.

È importante notare, peraltro, che il nostro corpo è in grado già di purificarsi da solo, attraverso il lavoro del fegato e dei reni.

Ma aiuta davvero a dimagrire?

La risposta, anche in questo caso, non è chiara né netta. Alcune persone perdono peso grazie alla dieta detox, ma perlopiù si tratta di una riduzione dei liquidi in eccesso, e non del grasso corporeo.

Va da sé che, se la dieta detox comporta una forte riduzione delle calorie, si sperimenterà un dimagrimento. Tuttavia, si tratterà di una perdita di peso troppo repentina e non bilanciata e spesso ciò porta a riprendere i chili persi una volta interrotto lo schema alimentare detox.

Dieta detox: possibili vantaggi

Ma quali sono quindi i vantaggi e gli svantaggi di una dieta detox? Sebbene alcune persone affermino di sentirsi più energiche grazie a questa alimentazione, bisogna pur sempre considerare che il senso di benessere potrebbe essere dovuto semplicemente all’eliminazione di cibo spazzatura, alcolici, sigarette, caffeina e altri elementi (ed alimenti) dannosi per la salute.

Inoltre, il percorso detox può favorire anche il consumo di alimenti sani, come verdure, alimenti integrali, frutta, favorisce un maggior consumo di acqua e tisane senza zucchero, e invita a ridurre lo stress e a fare sport. Se seguita in maniera moderata e senza estremismi, sempre dietro consiglio del dietologo o di un nutrizionista, questa dieta può dunque apportare dei benefici per la salute.

Dieta detox: controindicazioni

Abbiamo visto che, se seguita in maniera ponderata e moderata, la dieta detox può migliorare il proprio benessere. Ciò non prescinde tuttavia il consulto di un medico, qualora volessi cimentarti in questo particolare percorso.

La dieta detox peraltro dovrebbe essere evitata dai bambini, in adolescenza e durante il periodo della gravidanza o dell’allattamento. Andrebbe inoltre evitata da coloro che soffrono di disturbi alimentari o di diabete.

Tieni a mente che alcune diete detox possono essere estreme e molto restrittive, per cui a lungo andare il rischio maggiore è quello di andare incontro a carenze nutrizionali, oltre a cali di energia e difficoltà di concentrazione.

Quanto costa fare la dieta detox?

Non bisogna poi sottovalutare il fattore “costo”. In teoria non dovrebbe costare molto, dal momento che quelli previsti sono alimenti facilmente reperibili nei supermercati o dal fruttivendolo sotto casa. Tuttavia, spesso a questo tipo di diete vengono abbinati anche particolari integratori, che possono arrivare ad essere davvero costosi.

Infine, se troppo estreme e rigide, alcune diete disintossicanti rischiano di innescare lo sviluppo di comportamenti alimentari scorretti. A correre maggiori rischi sono soprattutto gli adolescenti e i giovani adulti e tutto ciò potrebbe ripercuotersi sulla loro salute a lungo termine.

In linea generale, bisogna ricordare che è vero che il nostro corpo è spesso esposto a sostanze tossiche, ma è altrettanto vero che normalmente dovrebbe essere in grado di rimuoverle in maniera naturale e fisiologica. Le diete disintossicanti possono dunque offrire vantaggi.

Ma più che per l’utilizzo di integratori e per le restrizioni più rigide, l’effetto benefico potrebbe essere dovuto all’eliminazione dei cibi poco sani e di vizi come quello del fumo e consumo esagerato di alcol. Se intendi seguire questo tipo di dieta, consulta un bravo dietologo e fatti guidare in questo percorso per stare in forma e in salute.

Seguici anche sui canali social