Diarrea del gatto: cosa dargli da mangiare

Diarrea del gatto: cosa dargli da mangiare

Fonte immagine: Unsplash

La diarrea è una problematica piuttosto fastidiosa che può colpire anche il gatto di casa: ecco le cause, la cura e cosa dare da mangiare al felino.

La diarrea è una problematica molto diffusa che può colpire anche il gatto di affezione: è un meccanismo naturale che entra in gioco quando l’organismo deve liberarsi velocemente di qualcosa di fastidioso o nocivo. Una sorta di accelerazione del consueto transito intestinale per espellere ciò che infastidisce il corpo, che produce come effetto collaterale la formazione di feci molto molli o liquide. Il cibo o il prodotto non viene assorbito correttamente ma spinto verso l’uscita, una condizione che nel gatto è difficile da bloccare rapidamente, perché l’infiammazione può cronicizzarsi nel tempo.

Cause

Tra le cause principali della diarrea del gatto si possono inserire le intolleranze di tipo alimentare quindi l’ingestione di prodotti chimici o tossici, di alimenti per il consumo umano non adatti all’intestino del felino fino alla presenza di parassiti. Anche le infezioni batteriche possono interferire come quelle intestinali, quindi le patologie più serie come quelle renali, epatiche, il cancro e i tumori del tratto intestinale. Una sequenza di elementi in grado di irritare lo stomaco ma anche l’intestino stesso, che non è in grado di assorbire gli eventuali elementi nutritivi stimolando un transito veloce. Una necessità fisiologica per ripristinare la condizione precedente eliminando il problema, per una soluzione efficace e duratura è importante consultare il veterinario.

Sintomi

Gatti

La diarrea si presenta attraverso l’emissione delle feci che possono mostrare una consistenza molle oppure liquida: potrebbe risultare di tipo acuto, ovvero di rapida durata e messa in atto dall’organismo per eliminare la presenza indesiderata, così da condurre a una risoluzione veloce. Oppure potrebbe essere di tipo cronico con febbre, uno stato di abbattimento generale e frutto di un’infiammazione a lungo termine.

Cure

Il veterinario potrà prescrivere la cura più adatta dopo aver visitato il felino e identificato la causa del malessere. Solitamente vengono forniti fermenti lattici, medicinali specifici oppure vengono testate soluzioni alimentari utili a stanare la causa dell’eventuale intolleranza. Un cambio del regime alimentare potrà comunque giovare così da riportare l’intestino alla condizione originaria di benessere e salute.

Alimentazione

Gatto

In caso di diarrea da intolleranza alimentare, come anticipato, il veterinario individuerà l’alimento o gli alimenti responsabili suggerendo prodotti alternativi di alta qualità solitamente ipoallergenici o idrolizzati,
per garantire pasti bilanciati e nutrienti. Il veterinario potrà suggerire cibo umido o secco in base alle preferenze del felino oppure, se abituato al cibo casalingo, stilando una lista di alimenti utili al suo benessere come ad esempio carni magre lessate, sempre accompagnate da acqua fresca da offrire a piccole dosi per non stimolare il vomito.

Cibi vietati

Alcuni alimenti per il consumo umano non sono adatti per la digestione del gatto, come ad esempio il latte ed i formaggi, quindi gli avanzi casalinghi, i condimenti e i sughi, i cibi fritti, i salumi, il riso anche se lessato, i cibi in scatola come carne e pesce, quindi le bevande alcoliche o zuccherate.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta