Covid-19: tutti i kit per il test rapido del coronavirus

Covid-19: tutti i kit per il test rapido del coronavirus

Fonte immagine: iStock

Esistono già dei kit veloci per la diagnosi del Covid-19: ecco quali sono e quanto costano.

Una cosa che si sta capendo in questi giorni di emergenza da Covid-19 è che serve aumentare il numero di tamponi per avere un quadro più preciso della diffusione del Sars-Cov-2 e soprattutto per consentire un più veloce ritorno alla normalità (sempre con le dovute precauzioni: distanza di sicurezza, maschere e occhiali protettivi). Tuttavia i tamponi effettuati dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN) sono difficili da fare, anche in presenza di sintomatologia compatibile al Covid-19, lenti nel dare un responso e abbastanza costosi per le casse dello stato italiano. Tutti i tamponi finora utilizzati sono stati fatti andando ad individuare l’RNA virale, con una tecnica chiamata RT-PCR, da campioni presi dalla faringe o dal naso.

La speranza però arriva da un’alternativa veloce ed economica: i kit che consentono un test di positività al Coronavirus che si basa sulla rilevazione nel sangue della presenza di anticorpi al Sars-Cov-2. Basta una piccola goccia di sangue per la rilevazione, un po’ come già avviene per altri test che possono farsi in casa.

Ultimamente si parla sempre più spesso di questi kit rapidi per la rilevazione del Coronavirus nei pazienti visto che in UK e negli USA l’intenzione dei governi è di distribuirli su larga scala alla popolazione.

Di seguito cercheremo di elencare i nomi dei kit che dovrebbero vedere la luce nelle prossime settimane:

1) Healgen COVID-19 Antibody Rapid Detection Kit: è uno dei test che dovrebbero essere utilizzati negli Stati Uniti e rileva la presenza di anticorpi IgG/IgM all’interno del sangue, del siero o del plasma.

2) La britannica Mologic sta sviluppando un test insieme all’Institut Pasteur di Dakar (Senegal) che dal punto dei vista dei costi dovrebbe essere il più economico: poco più di un euro a kit. In soli 10 minuti si ha un risultato analizzando un campione di sangue e uno di saliva.

3) La cinese VivaChek ha messo a punto un kit chiamato VivaDiag Covid 19, che dovrebbe essere commercializzato in Italia da Alpha Pharma, che in 15 minuti offre un risultato e dovrebbe costare circa 20 euro. Non è ancora chiaro se questo test verrà venduto nelle farmacie perché Federfarma ne ha sconsigliato l’acquisto.

4) SD Biosensor produce un kit diagnostico per il Covid-19 (STANDARD Q COVID-19 IgM/IgG Duo) che viene utilizzato in Corea del Sud e che verrà utilizzato in molte altre nazioni, tra queste sembra ci sarà anche l’Italia. Anche in questo caso il risultato avviene in 10 minuti.

5) Il test rapido Screen Covid-19 IgG/IgM 2019-nCOV è un altro kit diagnostico estremamente veloce, in soli 10 minuti si ha un risultato, e avviene tramite sangue ricavato attraverso pungidito. Il kit è indirizzato all’uso medico, dunque difficilmente si potrà acquistare privatamente ma potrebbe essere molto utile nell’impiego in laboratori di analisi.

È importante ricordare come ciascuno di questi kit non sia ancora venduto al pubblico, ma l’arrivo sul mercato dovrebbe avvenire nell’arco di qualche settimana. Inoltre tutti i kit che eventualmente verranno commercializzati in Italia debba ricevere una autorizzazione da parte delle Autorità sanitarie Nazionali. Purtroppo già sono state scoperte vendite illegali di kit cinesi senza alcuna autorizzazione nel nostro Paese.

Infine ricordiamo anche come esista un dispositivo sviluppato da Abbott, che è indirizzato agli studi medici e che promette una diagnosi in appena 5 minuti se si è positivi, è sufficiente fare un tampone rino faringeo, inserirlo nella macchina e aspettare il risultato. Nel caso di negatività al coronavirus i risultati i hanno dopo 13 minuti.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit: esercizi da fare in casa (lezione 1)