Consigli per accudire tartarughe di acqua dolce

Consigli per accudire tartarughe di acqua dolce

Accudire una tartaruga di acqua dolce è facile e rilassante, sono piccole amiche silenziose ma piene gratitudine: ecco i consigli.

Per allevare una tartaruga di acqua dolce è indispensabile munirsi di una vaschetta di vetro o di plastica dai bordi alti, che contenga qualche pietra e un pò d’acqua. Le nostre piccole amiche amano nuotare, ma anche soggiornare sulle piccole pietre per prendere una boccata d’aria rilassante.

L’acqua deve rimanere pulita, quindi è meglio cambiarla quotidianamente per preservare la loro salute e l’ambiente dove vivono. Amano i gamberetti di acqua dolce, dal formato mini, facilmente reperibili nei negozi specializzati. Ma non sono animaletti ingordi, quindi non bisogna esagerare con le porzioni. Sono amiche pacifiche che provano affetto e gratitudine, e come ogni animale domestico sono fedeli e nel loro piccolo affettuose.

Ovviamente la loro è una crescita costante, quindi anche la vaschetta dovrà essere adeguata e sostituita in base alle dimensioni raggiunte. Possiedono una longevità leggendaria, possono vivere fino a 50 anni, e per questo molti tendono a disfarsene abbandonandole in laghetti e fiumi. In caso di difficoltà è meglio garantirgli un futuro in un centro specializzato, oppure in un rifugio.

La loro intelligenza è reale, infatti dimostrano di riconoscervi e di individuare la scatola del cibo anche a distanza. La gioia con la quale accoglieranno le porzioni verrà esternata attraverso tuffi e piroette. Crescendo anche l’alimentazione si modificherà, e dovrete aggiungere gamberoni, insalatone e verdura, rimanendo però leggera e priva di grassi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!