Greenstyle Ambiente Conservazione ambientale Come spiegare la deforestazione ai bambini?

Come spiegare la deforestazione ai bambini?

Per spiegare la deforestazione ai bambini servono parole semplici, immagini esemplificative, risorse online con video e documentari e anche libri da leggere insieme, ma adatti all'età dei bimbi. In realtà loro possono capire meglio concetti che spesso sfuggono agli adulti. Parlare di disboscamento, in Italia e nel mondo, è fondamentale, per far comprendere anche ai più piccini quanto sia fondamentale prendersi cura del nostro pianeta, l'unica casa comune che abbiamo e dobbiamo difendere.

Come spiegare la deforestazione ai bambini?

La deforestazione è un fenomeno da contrastare, perché ne va della salvaguardia del nostro pianeta. Boschi e foreste sono considerati il polmone del mondo, perché grazie al lavoro incessante degli alberi e delle piante (tramite il fenomeno della fotosintesi clorofilliana) viene intrappolata l’anidride carbonica presente nell’atmosfera (che incrementa l’effetto serra) e rilasciato prezioso ossigeno. Tutti dovrebbero conoscere i rischi di tale attività umana. Come spiegare la deforestazione ai bambini?

Per spiegare la deforestazione a casa o a scuola, ci sono tanti modi che possiamo sfruttare. Ovviamente dobbiamo usare parole semplici e comprensibili anche da chi è più piccino, anche se i bimbi ci stupiscono arrivando a comprendere con facilità concetti molto più grandi di loro (che spesso, invece, sfuggono agli adulti). Possiamo anche farci aiutare da risorse online, da libri, da documentari e altro materiale audiovisivo pensato appositamente per un pubblico più giovane. Andiamo a scoprire come spiegare cos’è la deforestazione, quali sono le cause e quali le conseguenze.

Cos’è la deforestazione

La deforestazione, come suggerisce il nome stesso, è la scomparsa delle foreste dalla terra. Gli alberi vengono abbattuti, lasciando gli animali selvatici senza il loro prezioso habitat. Al posto delle piante sorgono campi da coltivare, zone di allevamento del bestiame, case, strade. O semplicemente non rimane più nulla. Tolta la vegetazione da un luogo prima ricco di flora e biodiversità, rimane solo il deserto.

Un sinonimo di deforestazione è disboscamento. Ogni volta che un albero viene abbattuto, perdiamo un po’ di quelle risorse naturali preziose che servono a mantenere il delicato, ma perfetto, equilibrio terrestre. Le cause spesso sono da addossare a quelle attività umane che non considerano danni, effetti e rischi di un abbattimento massiccio di preziose foreste.

Sulla Terra il 31% della superficie emersa è coperto da foreste. Un tempo era molto più estesa: abbiamo perso un terzo delle foreste del pianeta da quando l’essere umano è diventato agricoltore. Dal 1990 al 2020 abbiamo perduto 178 milioni di ettari di foreste mondiali, che corrisponde a una superficie superiore di quella dell’Italia, della Francia, della Germania e della Spagna messe insieme).

La maggior perdita di foreste avviene nelle foreste tropicali in Africa e in Sudamerica, in particolare nella Foresta Amazzonica, il grande polmone verde della Terra che non è più vigoroso come un tempo.

Cause della deforestazione

La deforestazione dipende dalle attività umane che portano ad abbattere alberi in varie zone del mondo. Questo avviene per diversi motivi:

  • far posto ai campi coltivati, abbattendo gli alberi presenti, bruciando il bosco e il sottobosco e usando questa cenere come fertilizzante del terreno (in Sud America e in Africa si hanno i dati peggiori in tal senso)
  • raccogliere legname, che si può usare per produrre ad esempio mobili, carta per i libri e i giornali, per riscaldare le case dove ci sono camini e caminetti
  • far posto ad allevamenti, a prati destinati al pascolo del bestiame, in particolare per produrre carne bovina per il consumo umano
  • costruire città, case, strade (in Europa è questo il principale motivo di deforestazione)

Le conseguenze della deforestazione

Gli effetti della deforestazione sono devastanti e sotto gli occhi di tutti:

  • riscaldamento globale
  • effetto serra
  • siccità
  • frane
  • alluvioni
  • perdita di biodiversità
  • problemi di salute per animali e persone

Risorse online e libri

Per spiegare ancora meglio la deforestazione ai bambini, ecco le migliori risorse online:

E anche dei libri dedicati:

  • Luca Mercalli – Uffa che caldo
  • Geronimo Stilton – Il piccolo libro della Terra
  • Pierdomenico Baccalario e Federico Taddia – Il manuale delle 50 (piccole) rivoluzioni per salvare il mondo
  • Agnès Vandewiele – Salviamo il mare e gli oceani. Manuale del giovane ecologista
  • Franco Berrino – Fiabe per i custodi del pianeta
  • Carola Benedetto e Luciana Cilento – Storie per ragazze e ragazzi che vogliono salvare il mondo
  • Valentina Camerini – La storia di Greta. Non sei troppo piccolo per fare grandi cose
  • Elin Kelsey – Buone notizie dal pianeta terra. Non è il solito libro sull’ambiente!

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare