Il cane si morde la zampa: 5 soluzioni

Il cane si morde la zampa: 5 soluzioni

Il cane spesso morde la zampa e la lecca in continuazione: se il comportamento diventa ossessivo, è bene individuare il problema e 5 soluzioni.

I cani amano leccarsi in particolare per ripulirsi: le parti maggiormente gettonate sono il ventre, il lato b e le zampe. Un comportamento normale che potrebbe però degenerare, divenendo ripetitivo e ossessivo come accade spesso per le zampe: non solo leccate, ma anche morsi che possono diventare sempre più profondi, fino a lacerare i tessuti. In questo caso è indispensabile intervenire identificando la causa che porta a questa reazione, curandola e debellandola, nonché per evitare che l’azione diventi cronica e pericolosa, riportando serenità nel cane e nelle sue abitudini quotidiane. Per stabilire la motivazione del gesto bisogna interpellare il veterinario che effettuerà una visita accurata del quattro zampe fornendo la soluzione più consona.

Allergia

Un agente patogeno può entrare in contatto con il cane, sia attraverso la pelle che tramite le vie respiratorie: polveri, muffa e polline, sono tutti elementi che favoriscono prurito spingendo Fido a mordersi la pelle. Il cane potrà grattarsi e leccare freneticamente le zampe, per eliminare la sensazione di prurito favorendo abrasioni e infezioni.

Soluzione: Per verificare la causa il veterinario effettuare alcuni test allergologi, prescrivendo così i rimedi medici, creme, integratori e impacchi più adatti.


Malattia o infortunio

Cane letto
Fonte: Tookapic via Pexels

Una caduta può incidere sulla salute del nostro amico, sul suo benessere quotidiano spingendolo a leccare forsennatamente la parte incriminata fino a morderla. La deambulazione potrebbe risultare difficoltosa, portando Fido a zoppicare. Ma anche una malattia seria o una patologia neurologica possono agire sulla salute dell’animale, spingendolo a mordicchiare nervosamente la zampa per cercare di estinguere il dolore.

Soluzione: Consultare il proprio veterinario e provvedere ad una cura farmacologica o medica.

Corpo estraneo

Un spiga, una spina, una scheggia, il pungiglione di un insetto: questi elementi possono risultare molto fastidiosi per il nostro amico.

Soluzione: Se la causa del prurito e del dolore è questa, è indispensabile rimuovere il corpo estraneo. Nel caso non fosse visibile a occhio nudo, o difficile da eliminare, è importante consultare il veterinario per un’operazione precisa e indolore.


Parassiti

Cane letto
Fonte: destefanogianni0 via Pixabay

La puntura di una zanzara o di un insetto fastidioso, nonché acari, zecche e pulci possono generare prurito e fastidio, così da costringere Fido a mordere la zampa con insistenza. La cute è spesso molto amata dai parassiti e la loro presenza può favorire infezioni, dermatiti e forti arrossamenti.

Soluzione: Usare degli antiparassitari (magari specifici e prescritti dal veterinario).

Ansia

Non solo malattie e agenti esterni ma anche noia e ansia, due elementi che possono far crescere nel cane atteggiamenti compulsivi e ossessivi. Un quadrupede annoiato che non ha grandi stimoli, che viene lasciato spesso da solo senza la possibilità di sgambare, sfoga la sua noia in questo modo. Allo stesso modo un esemplare stressato, magari vittima di un trauma o di passate violenze, alla ricerca di attenzione e conforto, può agire colpendo la zampa.

Soluzione: In questo caso è importante stabilire la causa del malessere così da estirpare il problema alla radice con una terapia comportamentale ad hoc.

Seguici anche sui canali social