Greenstyle Sostenibilità Consumi Balsamo per capelli per bambini: quando va usato

Balsamo per capelli per bambini: quando va usato

Balsamo per capelli per bambini: quando va usato

Il balsamo per capelli può rappresentare un prodotto cosmetico utile anche per la cura della chioma dei bambini. Data la loro tenera età, i più piccoli tendono a mostrare capelli sani e lucidi, nonché morbidi e voluminosi. Ma in alcuni casi può essere necessario un trattamento disciplinante, soprattutto per quei bimbi che presentano una chioma riccia e tendente ai nodi. Ma quando va usato questo ritrovato cosmetico e, soprattutto, quali prodotti prendere in considerazione?

Naturalmente, poiché la cute dei più piccoli appare molto delicata, è sempre necessario scegliere prodotti adatti alla loro età, evitando invece shampoo e balsamo dedicati agli adulti. In caso il bimbo fosse soggetto a facili irritazioni e arrossamenti, nonché a dermatiti e reazioni allergiche, è sempre utile vagliare il parere del proprio dermatologo di fiducia.

Balsamo per bambini: quando usarlo?

Balsamo bambini

Così come già accennato, i bambini possono godere di una chioma più morbida, lucente e vitale rispetto agli adulti. Si tratta di un fatto del tutto fisiologico, dovuto alla giovanissima età, per dei capelli non ancora provati dai processi d’invecchiamento o dall’esposizione negli anni agli agenti atmosferici esterni. In alcuni casi, tuttavia, potrebbe essere utile ricorrere a un balsamo specifico dopo il classico shampoo.

Non è di certo segreto: pettinare i più piccoli non è operazione breve e indolore, soprattutto in presenza di capelli ricci o nodosi. Il bimbo potrebbe lamentarsi per il dolore procurato della spazzola e, a lungo andare, addirittura rifiutarsi di sottoporsi a quella che potrebbe vivere come una piccola tortura quotidiana. In questo caso, il ricorso a un buon balsamo può essere più che risolutivo: districa i capelli, li disciplina e rende il passaggio della spazzola il più possibile indolore. L’applicazione dovrebbe avvenire dopo ogni shampoo oppure, se si preferissero delle tempistiche più dilungate, almeno un paio di volte a settimana.

Il balsamo può essere però utile anche a bambini e bambine dai capelli lisci, ad esempio se molto sottili, difficili da mantenere ordinati oppure soggetti a elettricità statica. Formando un microfilm lungo tutta la superficie del capello, dalla radice alla punta, lo appesantisce rendendolo più semplice da gestire, affinché rimanga facilmente in piega e sia meno soggetto all’elettricità da sfregamento.

Quale scegliere

Bottiglia di Shampoo

La scelta di un prodotto cosmetico per bambini deve sempre avvenire con grande attenzione, poiché la loro pelle è molto delicata e maggiormente soggetta a fastidi e irritazioni. Per questo non si dovrebbero impiegare shampoo e balsamo dedicati agli adulti, bensì soluzioni delicate appositamente formulate per i più piccoli.

In linea generale, bisognerebbe evitare le proposte ricche di ingredienti aggressivi, magari di origine sintetica. Siliconi e agenti schiumogeni pensati per gli adulti possono seccare il capello e la cute, i parabeni possono invece essere causa di irritazioni e dermatiti in soggetti ipersensibili. Gli agenti profumanti, soprattutto se su base alcolica, possono infine determinare bruciore e rossore sia dello scalpo che degli occhi, per contatto accidentale.

Più indicate le soluzioni create a partire dai più noti rimedi naturali per i capelli, come la camomilla per un effetto calmante, la calendula per il suo effetto sfiammante e antistaminico e l’olio di jojoba date le sue proprietà al contempo districanti e nutrienti. L’olio di jojoba, non a caso, è una fonte irrinunciabile di vitamina E utile proprio ai capelli.

Seguici anche sui canali social