• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche: ricarica rapida IONITY grazie a big del settore

Auto elettriche: ricarica rapida IONITY grazie a big del settore

Auto elettriche: ricarica rapida IONITY grazie a big del settore

Nuova rete di ricarica ultra rapida per auto elettriche in arrivo, si chiamerà IONITY e vede la partecipazione di 5 big tra le case automobilistiche.

Nuova rete di ricarica rapida per auto elettriche in arrivo. Il progetto si chiama IONITY ed è scaturito dall’impegno comune profuso da 5 big del settore automotive come BMW, Daimler, Ford e dal gruppo Volkswagen in rappresentanza di Audi e Porsche. Sul tavolo 400 punti di “fast-charge” che saranno distribuiti in tutta Europa al fine di stimolare la crescita del settore “zero emission” supportando il crescente numero di vetture atteso nei prossimi anni.

Le stazioni che faranno parte della ricarica rapida per auto elettriche IONITY faranno affidamento sullo standard europeo CCS – Combined Charging System, che utilizza una presa del tipo Combo2, disponendo inoltre di una capacità di ricarica fino a 350 kW (superiori non soltanto ao 25 kW delle colonnine standard, ma anche ai 43 kW del progetto EVA+ e ai 120 kW dei Tesla Supercharger). L’obiettivo è quello di ridurre in maniera netta i tempi di ricarica attualmente previsti e consentire l’approvvigionamento di energia a un numero quanto più possibile esteso di veicoli.

L’arrivo delle prima stazioni di ricarica rapida IONITY è atteso entro dicembre e interesserà Germania, Norvegia e Austria, in punti disposti a intervalli di 120 chilometri. Il completamento dell’intero progetto è invece atteso entro il 2020. Come ha sottolineato Michael Hajesch, a capo del progetto IONITY:

Il primo progetto integrato per l’installazione di stazioni di ricarica veloce in Europa ricoprirà un ruolo essenziale per allargare il mercato e l’appetibilità delle auto elettriche. Il progetto IONITY servirà ad assicurare ai nostri clienti la comodità di ricaricare rapidamente la vettura e saldare il conto con pagamenti elettronici. L’obiettivo è naturalmente agevolare i viaggi lunghi in modalità elettrica.

Seguici anche sui canali social