• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettrica che va a vento: la nuova invenzione cinese

Auto elettrica che va a vento: la nuova invenzione cinese

Auto elettrica che va a vento: la nuova invenzione cinese

Un ingegnoso contadino ha costruito un prototipo di auto elettrica in grado di ricaricarsi grazie a una piccola turbina eolica posizionata sul cofano.

È due volte ecologica, la rivoluzionaria automobile inventata dal contadino cinese Tang Zhenping. Prima di tutto perché è alimentata a trazione elettrica, quindi non emette sostanze inquinanti, e poi perché si ricarica in modo del tutto rinnovabile grazie all’energia del vento.

La costruzione del prototipo ha richiesto un investimento di 1.000 dollari e tre mesi di tempo che l’ingegnoso agricoltore ha impiegato per assemblare pezzi di scarto di auto e scooter elettrici. Oltre, naturalmente, alla piccola turbina eolica montata sul cofano, che converte il vento in energia elettrica.

La ventola si attiva quando l’auto raggiunge una velocità di 40 chilometri orari, ricaricando la batteria e garantendole un’autonomia di circa 3 giorni. In assenza della turbina, invece, la stessa batteria dovrebbe essere ricaricata quotidianamente. Per adesso, lo strano veicolo viaggia al massimo a 70 km/ora. Non tanti, a dire il vero, ma l’inventore giura che con gli opportuni accorgimenti riuscirà a realizzare un’auto “elettro-eolica” decisamente più veloce:

Non faccio tutto questo solo per i soldi – ha dichiarato Tang Zhenping nel corso di una intervista rilasciata a Sky News – Sogno di vedere la mia auto circolare su autostrade. Voglio servire il popolo.

Se perfezionato, in effetti, il piccolo automezzo elettrico potrebbe rappresentare una soluzione ai gravi problemi di inquinamento atmosferico che affliggono la Cina, soprattutto da quando il boom economico ha fatto aumentare rapidamente il numero di automobili in circolazione sulle strade.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

IREX Annual Report 2017: intervista ad Alessandro Marangoni – Althesys